30/01/15

Somiglianze: Stay with me Vs I won't back down

Eccoci con una nuova rubrica: somiglianze. Sapete quando due canzoni si somigliano particolarmente? Ecco.

Cominciamo la rubrica con un plagion... ehm, somiglianza incredibile tra due canzoni.
Tom Petty e il suo entourage si sono accorti che la nuova Stay with me di Sam Smith l'avevano giá sentita da qualche parte, quindi hanno chiesto che il nome degli autori (Tom Petty e Jeff Lynne) venissero citati tra i compositori del brano di Smith. 
Richiesta accettata e tutti felici e contenti.

Share:

27/01/15

Metal a 8 Bit

Siete videogiocatori nostalgici degli anni 80? Le musiche dei vari Zelda, Super Mario, Megaman sono sempre nei vostri cuori? Siete capitati nella pagina giusta.

Ecco, infatti, una carrellata di classiconi metal rivisitati in versione videogames anni 80. A 8 bit, appunto.


Share:

26/01/15

La scheda: Hikobusha


Breve descrizione/bio della band:

Hikobusha (termine preso a prestito dalla psicopatologia giapponese) nasce nel 2005 e si sposta su coordinate indefinite e volubili tra rock, canzone d’autore, elettronica e new wave. Testi in italiano e inglese, suoni sinousi come il fumo di una sigaretta appoggiata al bancone di un bar che chiude all’alba.

Share:

23/01/15

Given to rock cerca collaboratori



Given to rock sta crescendo.
In questo momento siamo a quasi 185.000 views e a circa 10.000 follower sui social media.
Il grazie a tutti coloro che visitano di tanto in tanto la pagina é scontatissimo, ovviamente. Per crescere ancora di piú, peró, avremmo bisogno di piú contenuti... insomma, abbiamo bisogno di te!

Se vuoi:
- Recensire nuove uscite o dischi storici alternative rock, classic, punk, thrash o qualsiasi album/genere non sia giá presente sul sito.
- Scrivere playlist (scomode) o le discografie semiserie di band/artisti che apprezzi.
- Scrivere la "storia" o cosa rappresenta per te una determinata canzone, per la rubrica dentro le canzoni.
- Recensire o intervistare band emergenti.
- Scrivere live report di concerti ai quali partecipi.
- Varie ed eventuali (nuove idee sono sempre ben accette).

Share:

22/01/15

La scheda: Maniaxxx


Breve descrizione:
I Maniaxxx sono cinque e nella notte suonano musica ad alto volume in formazione da rapina: 2 chitarre e mezza, basso, batteria, rumori e 3 voci. Amano fondere i groove acquatici del garage-surf alle ritmiche sincopate, la psichedelia sciamanica alla violenza noise e alle divagazioni western.

Share:

20/01/15

Recensione: Marilyn Manson - The pale emperor (2015)

Ho sempre apprezzato a metà (i) Marilyn Manson, artista (o gruppo. Ok, la smetto) di cui possiedo alcuni dischi nei quali apprezzo tantissimo alcune cose, ma molto meno altre. E' anche il caso del nuovissimo The pale emperor, che mi ha soddisfatto a metà. Anzi, non proprio soddisfatto, se devo dirla tutta.

Share:

17/01/15

La scheda: Olden


Breve descrizione/bio della band:
Sono nato a Perugia ed ora felicemente a Barcellona, da sette anni. Olden nasce alla fine del 2007 dopo una serie di esperienze come cantante e autore di differenti formazioni (Figli di John, Zonaplayd). Nel 2011 esce il mio primo album solista, prodotto da Daruma Records e nel novembre del 2014 arriva la seconda "creatura", "Sono andato a letto presto", un'autoproduzione con distribuzione Goodfellas. Poco piu' di un mese prima dell'uscita del nuovo album partecipo al Premio Tenco 2014, come uno degli artisti invitati (con mia grande soddisfazione!) Ed ora ci si organizza per il tour, che partirá tra poco!

Share:

15/01/15

12/01/15

Dentro le canzoni: Dream Theater - A change of seasons


Semplicemente una delle più belle canzoni mai scritte.
Sì, lo confermo e rincaro la dose: A change of seasons é una delle canzoni piú fottutamente geniali, appaganti e complete di sempre. Poi i gusti sono gusti, ci mancherebbe, questa é solamente la mia opinione, non voglio convincere nessuno, voglio solo spiegarvi (se ci riesco) l'amore che ho per questa canzone.

Share:

09/01/15

La scheda: LorisDalì


BIO
LorisDalì, a seguito di progetti artistici di vario tipo, esordisce in veste di cantautore nel 2015 con l'album “Scimpanzè”. Il disco ha un ottimo riscontro tra gli addetti ai lavori, con numerose recensioni positive.Il primo singolo estratto è stato “Manager”, in rotazione su molte radio in tutta la penisola, che dedicano al cantautore spazio in numerose interviste, mentre il video è in prima pagina sul sito di AllMusicItalia. Riviste specializzate quali Rumore, Blow Up e Mucchio Selvaggio, dedicano spazio e riscontri positivi al disco, mentre Rockerilla dedica a LorisDalì due pagine centrali con foto ed intervista.
 Dal disco vengono estratti altri due singoli: “Evviva l'Italia” e “Di nuovo ubriaco”. Segue lo “ScimpanzèTour” con circa 30 date in tutta Italia, dal Piemonte alla Basilicata. LorisDalì si esibisce in piazze, festival, sagre, music club, circoli, locali, bar, teatri, insomma in qualunque luogo ci sia un pubblico desideroso di ascoltare le sue canzoni e di guardare la sua esibizione.
Alla fine del 2016 LorisDalì esce con il suo secondo lavoro: “Gekrisi”.
 
GENERE
Rispondere a questa domanda è sempre difficile per me, perché nei miei dischi i generi sono piuttosto vari. Direi "Commedia all'italiana", anche se non si tratta di un genere musicale. Sto parlando dei film italiani in bianco e nero anni 50/60, dove attori straordinari come Gassman, Mastroianni, Sordi, Tognazzi, Manfredi strappavano un sorriso descrivendo con sarcasmo il nostro Bel Paese.
In qualche modo credo che nei miei testi e nella mia musica ci sia un collegamento con quel genere di film. Potrebbe essere un nuovo genere musicale no?

LINE UP ATTUALE
Per questo disco e questo tour ho preferito una dimensione più cantautorale, infatti mi esibirò da solo con chitarra e voce oppure accompagnato da Giorgio Barberis, mio batterista storico, che monterà un set con rullante, charleston, cajon, piatti e percussioni. Anche nel disco ho cercato di suonare più parti in prima persona: basso, pianoforte, chitarre, percussioni e, ovviamente, la voce.
 
ALBUM/EP/DEMO ALL'ATTIVO
Con la mia band storica, cioè Paolo Verlucca al basso, Giorgio Barberis alla batteria e Marcello Nigra alla chitarra ho pubblicato il singolo "Augusta" colonna sonora dell'omonimo film e l'EP "Che notte splendida" con la band I Dalì. Nelle vesti di LorisDalì è uscito a gennaio 2015 l'album "Scimpanzè" ed ora "Gekrisi".

INFLUENZE
Tornando alla commedia all'italiana, sono certo che nelle mie canzoni forte è l'influenza di quei film di cui abbiamo accennato prima. Dal punto di vista musicale ne potrei citare davvero una miriade di artisti che mi hanno influenzato, in ordine sparso Califano, Capossela, Rino Gaetano, Brunori, De André, Battisti, Dalla, ma la lista completa sarebbe lunghissima.

DI COSA PARLANO I TESTI
Tutti i miei testi sono storie. Storie di quarantenni che vogliono diventare vecchi senza essere adulti, di migranti di oggi o forse di 60 anni fa, di serate che scivolano fino all'alba, di santi nel deserto, di amori festeggiati a sofficini e Campari, insomma di storie del nostro attuale quotidiano. L'unica cosa di cui non mi piace parlare è l'amore fine a se stesso. Al limite è un argomento che affronto in maniera trasversale, come in "Un tango qualunque".

ESIBIZIONE LIVE CHE RICORDERAI PER MOLTO TEMPO
Ho suonato davanti a 30000 persone in un palazzetto o davanti a dieci in un music club e, visto che suono da qualche decennio, sarebbe difficile individuare un'esibizione in particolare. Se penso allo "ScimpanzèTour", delle circa 30 date in giro per l'Italia, ricordo con particolare piacere quelle che ho avuto la fortuna di fare in Basilicata, una regione davvero affascinante.

UN ANEDDOTO DIVERTENTE CAPITATO ON STAGE O IN STUDIO
Ho deciso sin dall'inizio che "Gekrisi" sarebbe stato un disco in cui avrei usato molto il suono che il nostro corpo può produrre, dal fischio allo schioccare delle dita, al fruscio delle mani ed a tutti i suoni che la voce può produrre.
Non sono un asso del fischiare, quindi ho approfittato di Stefano Piri Colosimo che ci è venuto a trovare in studio per registrare alcune parti di tromba.
Oltre che uno straordinario trombettista è un fischiatore incredibile.
Se ascoltate il brano "Gekrisi" il fischio è il suo, ma la cosa straordinaria è che, non avendo mai ascoltato il pezzo, si è messo le cuffie ed ha improvvisato il fischio che sentite nel brano dall'inizio alla fine.
 
I TUOI DISCHI PREFERITI IN ASSOLUTO
In ordine sparso: Grace di Jeff Buckley, The White Album dei Beatles, Canzoni a manovella di Capossela, In Rainbows dei Radiohead, MTV Unplugged dei Nirvana, Wow dei Verdena, The Dark Side Of The Moon dei PInk Floyd, I milanesi ammazzano il sabato degli Afterhours.

CITAMI UN ALBUM CHE PENSI DI ESSERE L'UNICO AL MONDO AD APPREZZARE
Original Soundtrack 1 dei Passengers.
Non sarò l'unico al mondo ad apprezzarlo, ma non è certo il preferito dai fan degli U2. Invece credo che sia uno dei più interessanti della band negli ultimi 25 anni.

UN MUSICISTA CHE VORRESTI INCONTRARE PER FARCI QUATTRO CHIACCHIERE
Vorrei incontrare Lucio Dalla a Bologna in un giorno di pioggia e vorrei fare quattro chiacchiere con lui durante un pranzo al ristorante.
 
COSA CHIEDERESTI NEL TUO BACKSTAGE SE FOSSI L'ARTISTA PIU' IMPORTANTE DEL PIANETA.
Se fossi l'artista più importante del pianeta allora potrei esagerare. O forse no.
Chiederei tanta frutta, del buon vino e una persona a me cara nel backstage, una diversa per ogni concerto.
 

Share:

07/01/15

Lo sapevate che... Steven Tyler

Oggi é la volta di qualche curiositá sul mitico Steven Tyler, storico frontman degli Aerosmith.

- Il suo vero cognome é Tallarico ed é di origini Italiane. Il nonno era di Crotone, infatti.
All'heineken Jammin' festival del 2010 Steven si presentó al pubblico con una maglietta della nazionale italiana e con il cognome Tallarico stampato dietro, spiegando le proprie origini. Io c'ero!!
 
- A 9 mesi ingoió un penny, che successivamente fu estratto dal suo stomaco e conservato nell'album di famiglia.

- E' stato giudice di American idol, eccolo qui mentre mostra a tutti di non perdere il vizio con le donne. Respect


Share:

05/01/15

Dentro le canzoni: Judas priest - The ripper

Ho realmente cominciato ad apprezzare The ripper una volta trasferitomi a Londra.
Vi spiego subito il perché: come potete chiaramente intuire dal titolo, questa canzone parla di Jack The ripper, (o Jack lo squartatore, se preferite), noto assassino di fine 800 che agiva nel profondo est di Londra, zona Whitechapel.
Ecco, il caso ha voluto che io abiti proprio nelle vicinanze di Whitechapel, ovvero la zona dove "operava" quella bravissima e rispettabile persona (sono sarcastico, se non si fosse capito). Puntualmente, ogni singola volta che esco o ritorno a casa e c'è un'atmosfera un po' tetra (nebbiolina, pioggia), in automatico parte nella mia testa  il primo verso della canzone: "You're in for surprise", seguito dall'urlo raccapricciante di Halford (udibile pienamente solo dai cani).

Share:

02/01/15

I 5 momenti di... Zakk Wylde - Book of Shadows

Siete devastati dalle feste, avete preso 6 chili  e non riuscite a farvi una dormita come si deve da un bel po'? Bene, volete rilassarvi con un buon disco, adesso che tutti i parenti se ne sono andati (forse)?
Book of shadows é sicuramente uno dischi che consiglieró fino alla morte. Ecco i miei 5 momenti preferiti.

Share: