30/05/15

Videorecensione: The Darkness - Last of our kind (2015)

Dopo un paio di dischi un po' cosí cosí, questo Last of our kind suona un po' come un'ultima spiaggia per i The Darkness... ce l'avranno fatta? La risposta completa nel video qui sotto.




Voto 77/100 (l'ho modificato leggermente rispetto quanto avevo detto in sede di recesione)

Top tracks: Barbarian, Open fire, Mighty wings

Tracklist:
01. Barbarian
02. Open Fire
03. Last of Our Kind
04. Roaring Waters
05. Wheels of the Machine
06. Mighty Wings
07. Mudslide
08. Sarah O'Sarah
09. Hammer & Tongs
10. Conquerors

27/05/15

Intervista: Pino Scotto & Rocky Horror


1 - Un saluto a Justice, frontman dei ROCKY HORROR, ed a PINO SCOTTO. Benvenuti sulle pagine di Given To Rock. Raccontateci com’é nata la vostra collaborazione.
J  Mentre lavoravamo al nostro nuovo full-lenght SCIOGLI IL TEMPO (PROTOSOUND Records / EDEL), uscito in tutti i negozi e piattaforme digitali qualche mese fa, abbiamo pensato che nel brano LO SPAZIO CHE TI SPETTA (divenuto poi singolo e video, ndr) ci sarebbe stata proprio bene la voce e la grinta di Pino!
P  Francesco (il bassista, ndr), che è un mio vecchio amico, mi ha fatto ascoltare il provino del pezzo è mi ha subito colpito!
J  Aggiungo per par condicio che nell’l.p. ci sono tante altre partecipazioni: RU CATANIA (AFRICA UNITE), LUCA (LOS FASTIDIOS), SIMONE MARTORANA (FOLKABBESTIA), NICO MUDÙ (SUONI MUDÙ), VINCE CARPENTIERI (ex ALMAMEGRETTA), MR. T-BONE (ex AFRICA UNITE e GIULIANO PALMA & THE BLUEBEATERS), DJ ARGENTO, DJ FEDE e molti altri.


2 - Come stanno andando le cose? Come procede il vostro tour?
J Procede tutto alla grande, il singolo/video sta avendo un ottimo riscontro dalle emittenti radiofoniche e televisive, ed il tour con il side project PINO SCOTTO & ROCKY HORROR si arricchisce pian piano di nuove date: il 4 Agosto saremo infatti a Vieste (FG) presso L’ULTIMA SPIAGGIA, mentre il 18 Settembre allo 0971 POTENZA LOUNGE BAR di Potenza. 



3 - Com'é lavorare con Pino?
J  Fantastico! Quando fai Rock, suonare con un “mostro sacro” del genere è una di quelle cose che sogni da adolescente.



4 - Pino, com'é invece lavorare con i ROCKY HORROR? Dalla tua esperienza, come scegli gli artisti con cui collaborare?
P  Sono gente vera, di cuore, ed è questo il metodo con cui scelgo le collaborazioni da fare, oltre ovviamente alla qualità della musica!

5 - Quali sono i vostri dischi preferiti in assoluto?
P  Quelli da cui ho scelto le canzoni che ho inserito nel mio ultimo disco VUOTI DI MEMORIA!
J  Un po’ tutti quelli dei R.A.T.M.!

6 - Al contrario, un album che pensate siate gli unici al mondo ad apprezzare.
J  Non saprei… forse il nuovo dei ROCKY HORROR! (risate, ndr)
P Purtroppo quelli da cui ho scelto le canzoni che ho inserito nel mio ultimo disco VUOTI DI MEMORIA!



7 - Avete qualche aneddoto divertente capitato “on stage” o in studio?

P  Ogni occasione in cui stiamo assieme è divertente, sul palco e sotto!


8 - Un’artista con cui vi piacerebbe fare “quattro chiacchiere”?

P  Elvis!
J  Jonathan Davis dei Korn!


9 - Qual é l'esibizione dal vivo che ricordate con maggior piacere?

J  Quella al BOBBY’S BAR di San Giacomo degli Schiavoni (CB)!
P  … ma anche quella al CRAZY DIAMOND di Massafra (TA) non è stata affatto male!
J  Concordo! Concordo in pieno!


10 - Cosa chiedereste nel vostro camerino se foste la band più importante del pianeta? Potete chiedere qualsiasi cosa, lasciatevi andare...
P  Sempre e solo Jack Daniel’s!
J  Una bottiglia di Johnny Walker Blue Label Anniversay Pack!


11 - Quali sono i vostri progetti futuri?

J  La presentazione live ufficiale del nostro succitato nuovo lavoro al pubblico ed alla stampa del sud Italia, che si terrà il 20 Settembre al DEMODÈ CLUB di Modugno (BA), all’interno del RAW & WILD ROCKFEST, organizzato dalla webzine RAW & WILD in collaborazione con VIVO MANAGEMENT… stiamo organizzando una bella sorpresa per chi verrà a sentirci, a breve se ne saprà di più!
P  Sarà davvero una bella sorpresa! Loro meritano, così come il loro cd!


12 - Grazie ancora per la disponibilità, chiudete l'intervista come preferite.
J Un abbraccio a tutti i lettori di Given To Rock!
P Suonate o datevi fuco! Rock ‘n’ Roll!


25/05/15

La scheda: Hyena Ridens


Breve descrizione/bio della band:
Nel 2010, Gennaro Davide (voce e basso), Paolo Cotrone (chitarre e cori) e Paolo Astarita (tastiere e synth) danno vita al gruppo Hyena Ridens, un progetto che mescola nel proprio bagaglio sonorità grunge e alternative rock alla tradizione new wave italiana. Dopo anni di concerti dal vivo e cambi di formazione, nel 2014 la band trova il suo organico definitivo con l’ingresso di Andrea Falvo (batteria) e Ruben Correra (dubmaster ed effettistica). Il gruppo ha così ricercato uno stile sempre più personale ed elaborato, passando dall'Hard Rock anni Settanta fino all'attuale sound crossover che mescola l'hard rock ad influenze psichedeliche ed elettroniche.  

23/05/15

21/05/15

I duetti impossibili: I Sepultura con Steve Vai!

Avete letto bene! E' avvenuto il 9 maggio al Rock in Rio USA. Quante volte ho fantasticato di accoppiamenti impossibili, ovvero: "chissà come potrebbero suonare insieme artisti pazzeschi che però musicalmente non c'entrano una cippa l'uno con l'altro." Pensavo per esempio a come sarebbe ascoltare John Petrucci ed Eddie Vedder sullo stesso palco. Due tra i miei artisti preferiti che però non saprebbero cosa fare insieme. Esattamente come questi sotto: i grezzissimi Sepultura (lasciando perdere i discorsi di formazione) che suonano con uno dei migliori chitarristi mai visti sulla terra, Steve Vai. Il risultato è quello qui sotto. Se pensate non sia cosí male, vuol dire che state ascoltando la canzone di Steve Vai, Bad Horsie, quasi in apertura. La parte finale di Roots bloody roots....

19/05/15

Live report: Mudhoney @ Bloom - Mezzago 17/05/2015

Recensione a cura di Stefano Dossi (@dox76)

Cosa vuoi dire dei Mudhoney che non sia già stato detto? Quando vai ad un loro concerto sai già cosa succede ed è questo il bello: comunque vada ti diverti. A 20 anni a 30 a 40+ ecco 40+ come i gradi che ci sono all’interno del posto indie per antonomasia dell’hinterland milanese-monza-brianzolo: il Bloom di Mezzago.

18/05/15

16/05/15

La canzone brutta del giorno: The Darkness - Hammer & tongs

La canzone brutta del giorno in realtá batte praticamente tutti i record. Semplicemente perché ufficialmente non é neppure uscita.
Ma che é sta mosceria? L'album dei The Darkness uscirá l'1 di giugno e i due singoli usciti qualche settimana fa facevano davvero ben sperare... ma sto pezzo? Sembra una Bside o una demo prodotta nei divani del salotto: chitarre mosce, linea vocale svogliata... Può darsi (spero) che avrà senso nel contesto del disco, ma presa a singolo mi pare brutta brutta.
Pareri? Sono il solito esagerato?

15/05/15

La scheda: Smoke the Bees


Breve descrizione/bio della band:
Smoke the Bees è un progetto musicale alternative rock fondato a Torino da Lorenzo Rando nel 2011. La musica nasce da una naturale propensione a miscelare diverse espressioni della scena alternative in una contaminata armonia. La musica risulta a tratti intensa, d’atmosfera, riflessiva. Altre volte più irriverente, melodica, incisiva. Generando una naturale empatia dal primo ascolto, i dettagli quadrano in un contesto più ampio che lascia sensazioni di innovazione e originalità rispetto alla scena musicale locale, e italiana in generale.

13/05/15

12/05/15

Il nuovo album dei Faith no more in streaming gratuito

Dopo millemila anni, finalmente il nuovo album dei Faith no more, Sol Invictus.
Sará bello? Sará brutto? In attesa dell'uscita ufficiale, potete farvi la vostra idea, cliccando sul link qui sotto, dato che la band lo ha messo in streaming gratuito una settimana prima dell'uscita ufficiale. Seguirá la recensione, ovviamente.
Enjoy!

http://www.nme.com/news/faith-no-more/85293

11/05/15

Videorecensione: Ozzy Osbourne - Memoirs of a madman

Digipack a prezzo ridotto, non ho saputo resistere...
Ecco qualche parola su una raccolta di Ozzy Osbourne che prende il titolo di Memoirs of a madman.
Sicuramente acquisto ideale per chi non conosce molto la carriera del "madman" (spero solamente coloro che si stanno avvicinando da poco alla musica hard n' heavy...) ma anche per chi vuole avere un disco che racchiuda un po' questo e un po' quello dalla carriera dell'eccentrico cantante britannico. Vi lascio la tracklist a fondo pagina, che volete di più?



Tracklist:
01. Crazy Train
02. Mr. Crowley
03. Flying High Again
04. Over The Mountain
05. Bark At The Moon
06. The Ultimate Sin
07. Miracle Man
08. No More Tears (edit)
09. Mama, I’m Coming Home
10. Road To Nowhere
11. Perry Mason
12. I Just Want You
13. Gets Me Through
14. Dreamer
15. I Don’t Wanna Stop
16. Life Won’t Wait
17. Let Me Hear You Scream

09/05/15

07/05/15

Recensione: Kurt Cobain - Montage of Heck


Oh bella, si mette pure a recensire i film/documentari, questo?
Kurt Cobain: Montage of Heck, è, appunto, un film/documentario sulla vita Kurt Cobain, non sui Nirvana e sulla loro musica. Giusto per mettere subito le cose in chiaro a tutti coloro vogliano andare a vederlo. Ma, come dico sempre, andiamo per gradi.
Arrivo al cinema Genesis (il più antico dell'est di Londra) con anticipo fantozziano e decido di mangiare un boccone dall'indiano di fronte. I soldi saranno "ben" spesi perchè il cibo mi farà compagnia per tutta la durata della pellicola: 2 ore abbondanti più non so quanti minuti e minuti di spot ad anticipare il film (no, non li fanno solo in Italia). La sala è decisamente piccola, ma le immagini proiettate sullo schermo sono di qualità altissima. Inoltre, ho pagato solo 4 sterline, perchè il mercoledì è così.

06/05/15

La scheda: PsychoKiller



Breve descrizione/bio della band:
Gli PsychoKiller nascono nell'Aprile 2013 e mischiano Rock n' Roll e attitudine Punk. In poco più di due anni macinano live ed aperture a band quali Living Dead Lights (U.s.a.), Fuck Knights (U.s.a.) e Bai Bang (Swe) e registrano l'album di debutto intitolato Dead City Life. La band potrebbe così essere descritta: un Killer malato di mente, pronto ad infliggere pugnalate devastanti alla sua vittima.

05/05/15

Richard Benson - I Nani (Official Video)

Qui a Given to rock non sappiamo se ridere o piangere, dopo 3-4 ascolti di questa canzone (!) non si é ancora arrivati ad una conclusione. Opinioni? Li avete visti, per caso, sulle rive del fiume??

Se volete farvi del male, L’Inferno Dei Vivi (prodotto addirittura da Federico Zampaglione), uscirà il 16 giugno.


04/05/15

Somiglianze: Gigi D'alessio VS Virgin Steele

Diamo a Cesare ció che é di Cesare, questa é una segnalazione di Gabriele Palermo da Facebook (non é la cittá di provenienza) che l'ha segnalata qualche tempo fa e adesso la butto li, alla mercé di tutti.

C'é una somiglianza strana nel tema portante delle due canzoni. Parliamo di Vivi di Gigi D'alessio e di Veni, vidi vici (anche il titolo, tra l'altro, é parecchio somigliante) dei Virgin Steele di David DeFeis.

Paragone impossibile? Fate partire entrambe le canzoni e giudicate. Che Gigi si stia convertendo al power epic metal? Se DeFeis dovesse venirne a conoscenza potrebbe addentargli il cranio o sguainare la sua spada di 47 Kg.

 

02/05/15

La scheda: Tic tac bianconiglio

Bio:
Cristina: I Tic Tac Bianconiglio sono nati alla fine del 2011 quando io e Armando ci siamo conosciuti. La nostra passione per la musica di fine anni '70 inizi '80 ci ha uniti in questo progetto che ci ha permesso di produrre il nostro primo album intitolato "Sasso di fiori vol 1 e 2". Molte persone ci hanno chiesto a quali gruppi ci ispirassimo,ma la scelta è talmente vasta che faremmo fatica a rispondere. Possiamo dire che i TTB sono una creatura che si nutre di tutte le esperienze musicali ed emotive che possono sembrarci significative. Una di queste è il cambiamento di line-up che abbiamo operato per il prossimo album: l'inserimento di un nuovo batterista che va a sostituire le batterie campionate. Al momento la nostra formazione è composta da chitarra e doppie voci (Armando), voce principale e basso (io, Cristina)e un batterista turnista che, come si vede dal video-live di "Mani di gesso", durante i concerti usa addirittura la maschera da Bianconiglio, questo a significare anche che non ha una vera e propria identità.