Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2016

Ascolti di agosto

Sempre in prima linea, anche per pigrizia, l'album dei Biffy Clyro (ovviamente grazie alla opener, Wolves of winter di cui ho parlato qualche giorno fa) poi ancora l'album dei Sleep of monsters e Steven Tyler (siamo in estate, no?). I Flying colors per diversi pomeriggi giusto per ricordarmi che é uno degli album piú riusciti degli ultimi anni e il greatest hits dei Foo Fighters in sottofondo che mi ha accompagnato mentre giocavo a Driveclub (videogame motoristico).

Ma la cosa che ho decisamente ascoltato di piú in questo mese é la pioggia. Ho cambiato casa da poco e non ho vita facile col mio sonno leggero e il polacco sopra casa mia. Per addormentarmi devo mettermi dei tappi robusti con sopra una cuffia abbastanza isolante con, appunto, la pioggia in sottofondo. Funziona, mi riesce a rilassare e fare addormentare. Se avete problemi di questo tipo, provate questo "disco".


La canzone brutta del giorno: Kazzer - Pedal to the metal

Devo ammettere che questo capolavoro l'ho trovato andando su e giú (ma anche a destra e a sinistra) per la rete.

Cosa dire di questa meravigliosa Pedal to the metal del famoso Kazzer (nome che é giá tutto un programma): la canzone é praticamente un grosso minestrone di tutto quello che andava di moda in quel periodo (parliamo dei primi anni 2000). Penso che fondendo le prime 10 canzoni in classifica di MTV di quel periodo (che non so quali siano, onestamente) si arrivi scientificamente a questa pedal to the metal: Rock americano moderno, Rn'b, New metal, Rap, Hip Hop.

Il ritornello ha la fantastica caratteristica di pensare "uhm, non male" per poi arrivare ad odiarlo visceralmente un paio di minuti dopo. E non é facile. Anche Kazzer, nell'anteprima del video, non sembra troppo convinto.
Gustatevela.
"withthemedaltothemetalanimouineuergeumuo"

I Suicidal tendencies "dedicano" un pezzo ad Ozzy - Clap like Ozzy

Oh, davvero divertente sto nuovo pezzo dei Suicidal tendencies (famosi ai piú per essere l'ex band di Rober Trujillo dei Metallica) band che é in giro da una vita e che attualmente conta la presenza del famoso batterista Dave Lombardo (ex Slayer ed altri 1200 progetti).

Ma veniamo al pezzo Clap Like Ozzy. Beh, non ci sono dubbi su chi possa essere l'Ozzy in questione, dato il suo famoso modo di applaudire e dati i ripetuti "all right now" pronunciati alla sua maniera durante il pezzo. Chissá come la prenderá Mr Osbourne. Per la cronaca, il nuovo album World gone mad uscirá il 30 settembre.

Beh, gustatevelo, davvero un bel pezzo, con un bel tiro, bei riff, un bel basso slappato in prima linea ed un solo di chitarra magnifico. Rispetto per questa band. Clap like Ozzy!!!

Eddie Vedder allontana un fan a Wrigley field

Continua la serie di musicisti che allontano fans turbolenti dai loro show: Eddie Vedder, durante l'ultimo concerto dei Pearl jam a Wrigley field, interrompe Lukin per cacciare fuori un fan reo di "mettere le dita in faccia a una donna" (non so cosa voglia dire esattamente, in realtà). Eddie si è assicurato che il tizio fosse stato portato fuori per riprendere gli ultimi secondi di Lukin.
Il video sotto è abbastanza chiaro. Enjoy.



La playlist scomoda: Steve Vai

Ok, é la volta della playlist scomoda di Steve Vai, artista per il quale sono stato in fissa nell'ultimo periodo.
Ecco le sue (forse) 10 migliori canzoni. Utilizzo Spotify perché i video di Youtube ogni tanto scompaiono e devo rimettere tutti i link da capo.

10) Bad horsie (da Alien love secrets)
Un pezzo che non sembra neanche suo. Le distorsioni sono molto pesanti e i ritmi sono bassi e cadenzati. Il nitrito del cavallo all'inizio del brano é roba da spellarsi le mani dagli applausi. Steve Vai suona quello che vuole e lo fa alla grande. L'ha eseguita anche con i Sepultura (hai letto bene, i Sepultura), l'anno scorso. Cliccate qui se volete vedere questo duetto impossibile.


9) Liberty (da Passion & warfare)
Heaaaaads upppp! Pimm piriripiririiiiii Storica introduzione dell'album piú famoso di Steve, Passion & Warfare. Ha un non so che di epico mischiato a qualcosa di buffo che mi ricorda qualche sigla internazionale (roba tipo le vecchie sigle dell'eur…

Ascolta (in tutte le salse) il nuovo singolo dei Metallica - Hardwired

Oh, stavolta ci siamo!
Possiamo finalmente ascoltare nuova musica dei Metallica. Ve la posso dire subito, così? Il pezzo spacca! Ecco, l'ho detto.
Hardwired è un brano veloce, grintoso, dritto al punto, cazzuto. Come dovrebbero suonare i Metallica. Per quanto riguarda l'album, è tutto svelato: si chiamerà Hardwired…To Self-Destruct” e uscirá il 18 novembre. Di sotto la tracklist.

CD 1
01. Hardwired
02. Atlas, Rise!
03. Now That We’re Dead
04. Moth Into Flame
05. Am I Savage?
06. Halo On Fire

CD 2
01. Confusion
02. Dream No More
03. ManUNkind
04. Here Comes Revenge
05. Murder One
06. Spit Out The Bone

Adesso, francamente avrei preferito ascoltare un album breve e diretto (come questo singolo) piuttosto che un lungo doppio album, però non voglio fare il cagacazzi proprio adesso che James Hetfield e compagnia hanno dato alla luce questo bel singolo.
Quindi premete play ed enjoy! Per commentare l'album se ne riparla a novembre.



Edit: I Metallica ci lasciano a bocca asciutt…

Dentro le canzoni: Biffy Clyro - Wolves of Winter

In genere quando scrivo in questa sorta di "rubrica" parlo di canzoni che per me rappresentano o hanno rappresentato moltissimo, che mi ricordano un momento importante della mia vita o che hanno un significato particolare. Ecco, non è questo il caso. Wolves of Winter é una canzone appena uscita di un gruppo di cui non me ne frega un cazzo. Ve lo dico cosí, sinceramente. Voglio semplicemente parlarvene così, perchè mi va (siamo ad agosto, dischi non ne escono...)

Un mesetto fa ero a letto in procinto di guardare una cosa a caso per qualche minuto prima di spegnere tutto e addormentarmi. Vado sulla BBC on demand (o qualcosa del genere) e vedo una foto con l'anteprima di questo video live (quello che trovate qui sotto). "Oh i Biffy Clyro, anche no, mai piaciuti. Peró fammi vedere la chitarra, sembra la mia. Puó essere?". Faccio partire il video e vengo travolto da questa canzone stramba: momenti buffi e rilassati alternati a sfuriate estremamente rock con un grand…

Primo ascolto: Bon Jovi - This house is not for sale

Provo il discutibile esperimento di ascoltare una canzone per la prima volta commentandola in tempo reale. Non riesco a parlare bene normalmente, figuratevi mentre ascolto una canzone in cuffia. Vabbe', le mie impressioni sul nuovo singolo dei Bon Jovi, this house is not for sale, sono qui sotto, non aggiungo altro. Enjoy (grosso modo)...




Ascolta il nuovo singolo dei Green day, Bang Bang

Lo anticipavo qualche giorno fa, ma adesso si puó ufficialmente ascoltare (anche se non so quanto durerá il link che pubblicheró sotto): é Bang bang, nuovo singolo dei Green day. L' album "Revolution Radio" uscirá solo il 7 ottobre, se vi piace il singolo dovrete farvene una ragione. A me non entusiasma, onestamente. Sembra un pezzo uscito dagli ultimi discutibili album della band (la trilogia Uno Dos Tre, clicca qui per leggere l'arrabbiata recensione dell'ultimo capitolo) peró con qualche buon richiamo di suono di American Idiot. Ovviamente mi riservo di giudicarlo con piú calma e nel contesto dell'album. Intanto buon ascolto...

Recensione: Steven Tyler - We’re All Somebody From Somewhere (2016)

Steven Tyler, mitica voce degli Aerosmith (non ha bisogno di ulteriori presentazioni, giusto??), lascia temporaneamente la band madre e si mette in proprio per realizzare un disco solista, il primo della sua lunga carriera, che é questo We all somebody from somewhere, appunto.
Lo analizziamo track by track? Lo so che non potete rispondere, quindi scelgo io: track by track!

01. My Own Worst Enemy
Si comincia con una canzone malinconica, molto bella, ma forse posizionata male all'interno del disco. Messa cosí sembra quasi che ci apprestiamo ad ascoltare un disco triste (cosa che comunque non mi dispiacerebbe troppo), invece non sará cosí. Gran pezzo, impreziosito da un cambio di registro verso la fine del brano.

02. We’re All Somebody From Somewhere
Mood completamente opposto per la title track che é invece un brano molto estivo e diretto. La melodia del ritornello ti si stampa immediatamente in testa e mi piace abbastanza, l'arrangiamento e la realizzazione totale (poco rock),…

Iron Maiden: Live at Wacken 2016

Non è un live report (perchè ero purtoppo seduto comodamente a casa), ma semplicemente un commento al live degli Iron Maiden al Wacken 2016, trasmesso tramite internet in mondovisione. Avevo tante altre cose da dire, ma ovviamente me le sono ricordate solo quando avevo già fatto l'upload del video. Se siete curiosi chiedetemi nei commenti, sennò penso possiate tranquillamente vivere lo stesso.

Mamma mia quanto sono brutto nell'anteprima.

Basket Case dei Green day "cantata" da 109 film

Veramente carinissimo questo montaggio che ho trovato su YouTube. L'utente The Unusual Suspect ha avuto la pazienza di prendere ogni parola di Basket case dei Green day da 109 film famosi. Il risultato, oltre ad essere sicuramente degno di nota, é anche fluido e non forzato come potrebbe sembrare. Un gran bel lavoro, insomma... C'è persino il mio amatissimo "balle spaziali", quindi non potevo non condividerlo. Dategli un'occhiata.

Sempre riguardo i Green Day, il nuovo singolo Bang bang, uscirá l'11 agosto. Ma questa é un'altra storia... Enjoy.

La canzone brutta del giorno: Blaze Bayley - What will come

Ok, piú che "la canzone brutta del giorno" sarebbe piú corretto dire "Il video brutto del giorno".
Blaze ci delizia infatti con un videoclip girato probabilmente nel laboratorio medico gestito da sua zia: lui canta gli ohohohohohohoh mentre maneggia degli strumenti di difficile comprensione, il chitarrista suona con una felpa comprata a basso prezzo da sports direct (se non siete mai stati in Inghilterra forse non sapete di che parlo) e la violinista suona direttamente sdraiata sul lettino senza un motivo plausibile.
Adesso, non so se questo video é troppo brutto per essere vero o forse é solo Blaze che é troppo avanti e la magnificenza del sudetto sará riconosciuta solo dai posteri.

La canzone non é cosí brutta, anzi, peró il cambio di tempo a 2:24 grida vendetta. Enjoy! (si fa per dire...)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...