05/01/13

Recensione: Mascinga- Veleno (2012)

Fate finta che un cantante pop rock italiano sia in procinto di registrare un disco in sala di incisione, ma al posto dei musicisti richiesti, si presentino Slash, Zakk Wylde e Matt Sorum. Questa é l'impressione del secondo disco dei liguri Mascinga arrivato fresco fresco in redazione (sempre casa mia). Copio-incollo dal loro profilo facebook:  "I Mascinga nascono nel gennaio 2011 dalle ceneri dei Senseless, mitica formazione ligure punk-rock di fine anni novanta. Davide e Giorgio, rispettivamente voce/basso e chitarra ritmica della band, fiancheggiati dal ritmo della batteria dell’onnipresente Matteo Ricordo decidono di rimettersi un’altra volta in gioco scrivendo nuovi pezzi dopo quasi dieci anni di silenzio, dando vita a quello che è il progetto Mascinga, ovvero un insieme di sonorità decisamente hard-rock anche grazie al sodalizio con Boggio, eclettico chitarrista dei Carcharodon a cui è stata affidata la chitarra solista arricchendo i brani di killer-riffs dai toni 80’"



Quello che salta subito all'occhio (anzi, all'orecchio) é una registrazione davvero eccellente, sembra un prodotto da casa discografica, piú che un disco autoprodotto, probabilmente la miglior registrazione indipendente che abbia mai sentito.
Un'apertura al fulmicotone, con la prima traccia Occhi trasparenti, molto convincente: atmosfere tirate á la Slash, con un bel riffing, drumming, solo e con un finale all'altezza della situazione. Le atmosfere Slasheniane (che bei termini che tiro fuori, non c'é che dire..) si fanno strada anche nel secondo pezzo Cammina, il riff d'apertura sembra proprio uscito dalla sua chitarra. Rettilocoscienza (con un testo moooolto particolare), si sposta invece su territtori piú punk rock e il disco scorre via molto piacevolmente e senza troppi fronzoli. Nel quarto pezzo La leggenda di Maia, Slash, Zakk Wylde e Matt Sorum si prendono una pausa Jack daniels (al posto della solita pausa caffé) e lasciano spazio a musicisti di rock italiano piú convenzionale (oh, guardate che sto scherzando, Slash & company non suonano con i Mascinga), con un pezzo che ricorda a momenti qualcosa dei secondi Litfiba, non avendo peró il loro appeal, soprattutto nelle vocals.  Conoscere l'amore abbassa ancora di piú i toni, il risultato non é del tutto convincente, ma gli assoli e alcuni passaggi in mezzo alla canzone risollevano l'asticella. I ritmi per fortuna si risollevano e ritornano quelli incisivi di inizio disco con Teschi e veritá.
Nella successiva Elettrica passione una voce femminile (che avevamo giá notato in alcuni cori) fa la sua comparsa come voce principale. Il pezzo é una ballata, la cantante ha un bellissimo timbro e ottime qualitá vocali, ma il pezzo risulta troppo monotono e si fa persino fatica a capire quale sia la strofa e quale sia il ritornello. Nuvole di te ci riporta sulla retta via con atmosfere piu Rock n' roll, quelle piú adatte a questa band, a parere di chi scrive: ottimi arrangiamenti, ottimi suoni e ottimi soli. Con la strumentale Veleno la band ci mostra il meglio di se, non frenati dalla struttura per le vocals, gli (ottimi) musicisti si sfogano alla grande: ritmi tirati, basso piú in evidenza, bending á la Zakk Wylde, soli: strumentale perfetto. Aspetta, é finito il disco? Che é sta canzone, sono ancora loro? La conclusiva A cena dai tuoi é un pezzo acustico parecchio particolare che si discosta totalmente con quanto sentito fino ad ora. Diciamo che sta in mezzo ad un pezzo cantautorale italiano anni 70 ed una ninna nanna. Non la chiusura che ci si aspettava, in veritá, ma penso sia una sorta di esperimento/pezzo per divertimento.

Pur avendo delle remore per il rock cantato in italiano, ho apprezzato questo Veleno dei Mascinga, una registrazione pressoché perfetta e degli arrangiamenti molto curati. Se devo essere sincero le vocals non mi hanno convinto molto: meglio quando spingono sull'acceleratore e quando i ritmi sono piú alti, da rivedere sui pezzi piú morbidi, in quanto un po' povere di colore e di interpretazione.
Il gruppo in generale peró vale parecchio, dovessero passare dalle vostre parti, andateli a sentire!

Top tracks: Occhi trasparenti, Veleno.

Tracklist:

1)Occhi trasparenti
2)Cammina
3)Rettilocoscienza
4)La leggenda di Maia
5)Conoscere l'amore
6) Teschi e veritá
7) Elettrica passione
8) Nuvole di te
9) Veleno
10) A cena dai tuoi

Share: