22/04/13

Recensione: Easy trigger - Bullshit (2012)




Gli Easy Trigger! 
Progetto musicale nato nel non troppo lontano 2009, inizialmente per riproporre cover rock. 
Dopo varie vicissitudini e dopo aver raggiunto una stabilitá con la formazione: Frenky  (vocals), Caste  (guitar), Fedry  (guitar), Bona  (bass) e Vinco (drums), la band decide di comporre materiale inedito e dare alla luce un EP nel 2011. 
Dopo aver riscontrato un discreto successo di vendite e alla luce di parecchie buone esibizioni live, la band si mette sotto a lavorare e ci presenta questo Bullshit, primo album ufficiale della band. Vediamo com'é questo disco:

Aspetta, ma che disco ho messo? L'introduzione é dalle tinte horror, sicuri sia un disco glam/hard rock? Dopo un minutino, parte un bel riff cattivo, anzi cattivissimo, ma con l'ingresso delle vocals, il quadro si tinge di hard rock, grazie soprattutto all'impronta incisiva del cantante Frenky. 
La band che gli sta dietro non é da meno, con una buona tecnica di base e un buon gusto "rozzo" (termine che é da interpretare positivamente, dato che parliamo di rock) che ci accompagneranno per tutta la durata di questo Bullshit

Il disco é caratterizzato da degli ottimi brani hard rock, cattivi quanto basta, come l'opener Hatesphere o Rocket girl con cori nel ritornello in puro stile Motley crue, la semiballad Smokers die young (dove si nota che il canto di Franky é molto meno a suo agio rispetto alle tonalitá "cattive" delle altre tracce), The dreams con un solo magnifico e..aspetta, ma questa é Painkiller! No, non lo é, ma l'inizio é un chiaro tributo ai Judas Priest, anche se, appena la canzone si sviluppa completamente in un'altra direzione, grazie anche al cantato dell'"ospite" Cresh dei Sincircus. Notevole ancora una volta il solo! Altri buoni episodi nell'ultima parte del disco quali Easy trigger e soprattutto Route 66, che precedono la conclusiva Shootin' in the fire.

Bullshit é un degli Easy trigger é senza dubbio un disco senza troppi fronzoli e dannatamente incisivo.
Se avete voglia di ascoltare un buon hard rock energico con tinte glam, dategli un ascolto, non vi deluderá.
Date un'occhiata al video di 911 in fondo alla pagina.

Best tracks: Hatesphere, Route 66

Tracklist:
1. A Good Night To Kill
2. Hatesphere
3. Sex Sex Sex
4. Apologise
5. Rocket Girl
6. Smokers Die Younger
7. 911
8. The Dreams
9. Bullshit *
10. Easy Trigger
11. Route 66
12. Shootin’ In The Fire
* feat. Cresh (Sincircus)

www.reverbnation.com/easytrigger
www.facebook.com/pages/EASY-TRIGGER/141373239264183?ref=ts&fref=ts
www.streetsymphonies.com