19/10/13

Recensione: Motorhead - Aftershock (2013)


Ancora un altro disco dei Motorhead?? Ma Lemmy non era malato?
Niente, questo non lo ferma nessuno, dopo aver cancellato praticamente un tour mondiale per le sue condizioni di salute (e se sta male lui, vuol dire che sta veramente male), rieccolo. Devono abbatterlo con i carri armati se vogliono fermarlo, sempre lo stesso, sempre avanti per la sua strada e sempre avanti con la sua musica, che come da scontatissima previsione, é sempre uguale. Non é proprio per questo che Lemmy piace e viene considerato un semi-dio? Chi potrebbe fare 21 album tutti uguali ed essere sempre li, con il suo basso, i suoi nei e il suo microfono, messo in una posizione scomodissima per qualsiasi altro essere umano?


Scrivere una recensione su un disco dei Motorhead é una passeggiata, chiunque potrebbe recensirli quasi senza ascoltarli, peró faccio il formale e il professionale (cosa che non sono mai stato, comunque) e scrivo due paroline su questo Aftershock, dai:
(mmmhhh mmmhh, mi schiarisco la voce e mi do un tono)

Aftershock trasuda rock, blues sporco, Jack Daniel's e sigarette, come sempre.
Le canzoni saranno copia-incolla di 100 altre vecchie, ma sono dannatamente riuscite, perfette per una gita in macchina con la decappottabile o, ancora meglio, con un furgoncino tamarro. La possente opener Heartbreaker, i blues clamorosi di Lost woman blues e Dust and Glass, i riff cattivissimi di End of time, canzoni e titoli grezzissimi come Silence when you speak to me (geniale) e Going to Mexico, e la solita, immancabile, copia di Ace of spades che stavolta é Queen of the damned.
Certo 14 pezzi sono parecchi, considerate le circostanze, e almeno 2-3 in meno avrebbero fatto giovato ad un ascolto complessivo piú gradevole e scorrevole, ma lo trovate voi il coraggio di dirlo a Lemmy? Io no.

Voto 7-

Top tracks: Heartbreaker, Lost woman blues, Silence when you speak to me (solo per il titolo).

01. Heartbreaker
02. Coup de Grace
03. Lost Woman Blues
04. End Of Time
05. Do You Believe
06. Death Machine
07. Dust And Glass
08. Going To Mexico
09. Silence When You Speak To Me
10. Crying Shame
11. Queen Of The Damned
12. Knife
13. Keep Your Powder Dry
14. Paralyzed

Share: