29/08/13

Recensione: Lingua mortis orchestra - LMO (2013)


E chi sono questi?? Tranquilli, non sono altro che i Rage.
No, non i Rage against the machine, ma i Rage di Peavy Wagner, con l'aggiunta della famosa orchestra, la Lingua Mortis, appunto.
Risultato? Buono, decisamente buono, I Rage sfornano album praticamente ogni anno (come cazzarola fanno a trovare tutte queste idee?), mantenendo uno standard sicuramente piú che decente, con alcuni picchi e con alcuni piccoli tonfi.

27/08/13

Intervista: Seventh veil


Ho avuto il piacere di intervistare i ragazzi dei Seventh veil, freschi freschi di pubblicazione del loro debut White Trash Attitude, che ho avuto il piacere di ascoltare e di apprezzare.

1) Ok ragazzi, prima di tutto, benvenuti a questa meravigliosa (!) intervista. Direi di  cominciare spiegandoci brevemente le vostre radici e come vi siete conosciuti.
Ciao a tutti, sono Steven, il cantante dei Seventh Veil. Questo progetto nasce dopo lo scioglimento del mio ex gruppo i Last Ride. Stanchi di fare cover da suonare solo nei bar abbiamo deciso io assieme agli altri due chitarristi di dare vita a questo progetto fatto di inediti. Abbiamo così trovato un batterista, Joe e un bassista, Jeff e abbiamo cominciato a scrivere materiale nuovo. Come succede sempre in qualsiasi gruppo però, nel corso di questi 2 anni abbiamo avuto diversi avvicendamenti e gli unici due componenti originari siamo io alla voce e Jeff al basso, anche se effettivamente Jack, uno dei due chitarristi è entrato a far parte della band poco dopo la nascita del progetto. Abbiamo tutti un passato in altre band, più o meno “famose” ma questo progetto è quello in cui tutti crediamo maggiormente.

21/08/13

Il demolitore: Nirvana - Nevermind

Il demolitore é colui che non é mai contento, vede sempre il lato negativo delle cose ed é colui che risponderebbe alla classica domanda: "un bicchiere é mezzo pieno o mezzo vuoto?" con "non é né mezzo pieno né mezzo vuoto, é solo un bicchiere di merda". Incontentabile, demolisce  tutto quello che gli sta attorno, che si tratti di opere d'arte o di monnezza urbana, per lui é quasi tutto sullo stesso piano. Ha una brutta opinione pure di se stesso.
Vediamo di quale disco si lamenterá oggi:

Mamma mia, questo sarebbe un disco generazionale e uno dei piú influenti della storia?

12/08/13

La Playlist scomoda: Judas Priest

Benvenuti ad una nuova puntata de "la playlist scomoda", rubrica inutilissima a patto che voi non vogliate:

1) Sapere quali siano i miei pezzi preferiti in assoluto di una band in particolare (ne dubito).
b) Conoscere qualcosa in più della band presa in esame.
3) Perdere un po' di tempo su internet perchè non sapete dove sbattere la testa.
d) Varie ed eventuali.
f) Provare a psicanalizzare il sottoscritto, sul perchè crea queste rubriche di merda.

Il termine "scomoda" è perchè non sarà una vera e propria Playlist continuativa, ma perchè dovrete attivare 10 video diversi per ascoltare tutte le canzoni.
Inoltre, per una godere appieno di una buona qualitá audio/video vi consiglio sempre di cercare le copie originali.

Vai con i Judas Priest!

10) Exciter (From Stained class - 1978)
Suoni a parte, la canzone risulta attualissima a distanza di 35 anni. Giù il cappello per una delle band più influenti e tamarre dell'heavy metal. Sì, la copertina del disco fa schifo e non ha proprio senso.


08/08/13

Recensione: EP Afterwork - Work, spend and Die (2013)

Un EP fresco fresco proveniente dagli Italiani Afterwork. Un po' di biografia, prima della recensione:
 
"La Band nasce nel novembre 2011 a Caserta, da un'idea di Luca Ruzza, fondatore e chitarrista del gruppo. Un sound proveniente da varie miscele musicali ed esperienze dei singoli componenti della band, che vanno dal Rock, Grunge, Progressive e con qualche innesto Metal, una definizione può essere quella di Post Rock/alternative che lascia ampio spazio di caratterizzazione. Alla ricerca di un messaggio diverso nel panorama musicale italiano e straniero."

07/08/13

Lo sapevate che... Bruce Dickinson

Una nuova rubrica! 
Si, lo so che suona come "scommettiamo che?", ma ne frego. Poi la trasmissione con Fabrizio Frizzi aveva un suo fascino, no?

Dicevamo...in questa rubrica posteró alcune curiositá riguardo determinati artisti, in pillole. 
Cominciamo con uno dei miei personaggi Preferiti in assoluto: Bruce Dickinson, cantante degli Iron Maiden (tra le altre cose).

Lo sapevate che...
Foto di Алый Король

04/08/13

Live report : Iron Maiden - O2 arena, London 03/08/13



Quello nella foto sopra non sono io.

La grande novità della prevendita antibagarinaggio: praticamente non acquisti i biglietti, ma acquisti la possibilità di entrare, mostrando la carta di credito che hai usato per il pagamento. Quindi, tecnicamente, se compri 3 biglietti, mostrando la tua carta di credito all'ingresso, puoi entrare con altre 2 persone, senza possibilità di uscita. Ottimo sistema. Vi interessava? No? Io ve l'ho detto lo stesso.

01/08/13

Recensione: James LaBrie - Impermanent Resonance (2013)

Il tanto odiato James LaBrie si rimette in gioco. Attendendo il nuovo album dei Dream Theater, presenta questo Impermanent Resonance, mischiando un po' le carte in tavola rispetto al passato.
Avevo mal digerito gli ultimi lavori, composti da buone canzoni, ma che, nell'insieme, erano piú pesanti di una peperonata alle 7 del mattino.