21/01/14

Recensione: Viola Sinapsi - Rivoluzioni composte (EP)

I Viola Sinapsi sono una band noise/indie composta da Davide Cassarino, Daniele Venti, Gianluca Dimajo e Gabriele Russello che nasce a Caltanissetta nel 2006 e che ha all'attivo due EP. Il secondo é proprio quello che andiamo ad ascoltare e ad analizzare.

Rivoluzioni composte (si, é il titolo dell'EP) é stato registrato a Milano ai DMC studio ed il lavoro é stato ben fatto, perché il suono mi colpisce subito in positivo: sporco e grezzo quanto basta, ma niente lasciato al caso e molto curato.
La caratteristica principale della band é il cambio di atmosfera. Troviamo, infatti, atmosfere rilassate (con dei "suoni" in sottofondo) che poi sfociano in parti aggressive.

Molto convincente l'opener LadyNutella (Laaaady Nutella, children at your feet...), che rappresenta il meglio della band a livello di ispirazione ed é, probabilmente, il miglior brano dell'EP:  a tratti energico, a tratti raffinato e con molta carne al fuoco. Va un po' meno bene con la successiva La fiera delle ovvietá, stavolta un po' troppo rilassata e con un cantato che, per quanto variegato, risulta non troppo avvincente. I ritmi si risollevano con la successiva Nives, con uno splendido basso grezzo sugli scudi. "Diversa" la conclusiva Canzone di mezzanotte: le atmosfere cambiano e i suoni si fanno piú caldi. Se la canzone é stata concepita come sorta di Ninna-nanna (non nel senso di noiosa, si intende), devo dire che é perfettamente riuscita: arrangiamenti curatissimi e acustica/piano/tastiere in evidenza. E' una di quelle canzoni che si ascoltano volentieri proprio prima di andare a letto.

In conclusione, consiglio sicuramente l'ascolto di Rivoluzioni composte agli amanti del genere e non. La band ha personalita, idee e qualcosa da dire. Dategli un ascolto https://violasinapsi.bandcamp.com/ 

Tracklist:
1) Ladynutella
2) La fiera delle ovvietá
3) Nives
4) Canzone di mezzanotte

Share: