17/01/15

La scheda: Olden


Breve descrizione/bio della band:
Sono nato a Perugia ed ora felicemente a Barcellona, da sette anni. Olden nasce alla fine del 2007 dopo una serie di esperienze come cantante e autore di differenti formazioni (Figli di John, Zonaplayd). Nel 2011 esce il mio primo album solista, prodotto da Daruma Records e nel novembre del 2014 arriva la seconda "creatura", "Sono andato a letto presto", un'autoproduzione con distribuzione Goodfellas. Poco piu' di un mese prima dell'uscita del nuovo album partecipo al Premio Tenco 2014, come uno degli artisti invitati (con mia grande soddisfazione!) Ed ora ci si organizza per il tour, che partirá tra poco!

Genere musicale:
Pop-Folk-Rock

Line-up attuale:
Olden

Album/EP/Demo all'attivo:
"Olden" (2011)
 "Sono andato a letto presto" (2014)

Influenze:
Di solito preferisco che siano gli ascoltatori a trovare le influenze, anche perché ho ascoltato ed ascolto molte cose, spesso in apparente contraddizione tra loro; credo che comunque la mia formazione musicale sia il prodotto dell'ascolto della migliore (dal mio punto di vista) musica d'autore italiana (degli anni '60 e '70) ma anche dei grandi storyteller americani, senza dimenticare l'opera omnia dei Beatles, fondamentali per chiunque voglia "occuparsi" di musica.

Di cosa parlano i tuoi testi:
I testi, come quasi sempre accade, raccontano delle storie, a volte vissute, a volte immaginate, a volte sperate.
Dicono che siano testi spesso maliniconici, e se lo dicono, sará senz'altro cosi'!

L'esibizione live che ricorderai per molto tempo:
Sicuramente la mia esibizione dello scorso Ottobre al Premio Tenco, al Teatro Casinó di Sanremo; mi ricordo che guardavo da dietro le quinte Eugenio Finardi che stava cantando (magistralmente) le ultime note della sua canzone e pensavo "tra pochi secondi, al posto suo, ci sono io..."
Una grande emozione, ed anche una bella soddisfazione.

Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio:
Quando con la mia prima band, in un locale di Perugia, cominciammo all'improvviso a suonare una versione punk rock di "Con i cinque cereali, di kinder colazione piu', con quel gusto di cacao che ti tira un po' su, puoi partire alla grande anche tu.." (un successo indimenticabile che senz'altro ricorderete) L'avevamo fatta per ridere un giorno in sala prove, non era in scaletta ma qualcuno della band (non ricordo chi, forse io? :)) improvvisamente parti'... e allora tutti dietro, ovviamente ridendo come pazzi!

I tuoi dischi preferiti in assoluto:
Sono tanti, provo a limitarmi...direi:
Bufalo Bill (Francesco De Gregori), Storia di un impiegato (Fabrizio de André), White Album (Beatles), A Night at the opera (Queen), Songs of love and hate (Leonard Cohen). Ma ce ne sono davvero tanti di piu'.

Un album che pensi sia l'unico al mondo ad apprezzare:
Bé... diciamo che lo apprezzavo, ora mi fa anche un po' ridere se ci ripenso... non ero l'unico al mondo ma, quasi... l'artista si chiama Valensia, e se non erro anche l'album in questione si chiama cosi'... una roba super chic e bella pomposa (ero nel periodo "Queen" e quindi ci stava). Ora non riuscirei a sentire una canzone intera!

Un musicista che vorresti incontrare per fare quattro chiacchere:
Mi capita, soprattutto ultimamente di conoscere grandi musicisti, ed é anche in questo caso difficile sceglierne uno solo...
Mi sarebbe piaciuto conoscere Fabrizio De André gli avrei chiesto tante cose e magari ci saremmo bevuti un bel bicchiere di vino insieme, chiacchierando.

Cosa chiederesti nel backstage se fossu l'arstista piú importante del pianeta:
Uno schermo tipo cinema con tutti i miei titoli preferiti, una bottiglia specialissima di Gin (magari introvabile) e giá che ci siamo un grande chef a disposizione.

Contatti (sito e/o social media)

www.oldenmusica.com
www.facebook.com/oldenmusic
www.twitter.com/olden78

Share: