02/05/15

La scheda: Tic tac bianconiglio

Bio:
Cristina: I Tic Tac Bianconiglio sono nati alla fine del 2011 quando io e Armando ci siamo conosciuti. La nostra passione per la musica di fine anni '70 inizi '80 ci ha uniti in questo progetto che ci ha permesso di produrre il nostro primo album intitolato "Sasso di fiori vol 1 e 2". Molte persone ci hanno chiesto a quali gruppi ci ispirassimo,ma la scelta è talmente vasta che faremmo fatica a rispondere. Possiamo dire che i TTB sono una creatura che si nutre di tutte le esperienze musicali ed emotive che possono sembrarci significative. Una di queste è il cambiamento di line-up che abbiamo operato per il prossimo album: l'inserimento di un nuovo batterista che va a sostituire le batterie campionate. Al momento la nostra formazione è composta da chitarra e doppie voci (Armando), voce principale e basso (io, Cristina)e un batterista turnista che, come si vede dal video-live di "Mani di gesso", durante i concerti usa addirittura la maschera da Bianconiglio, questo a significare anche che non ha una vera e propria identità.

Genere musicale: 
Cristina e Armando: Proponiamo un post punk nostrano, con trame arricchite da un post rock sanguinante.

Line-up attuale:

Cristina Tirella, basso e voce principale
Armando Greco, chitarra e seconda voce.
Il nostro batterista turnista che chiameremo Bianconiglio( perchè durante i live indossa la maschera da coniglio.)

Album/EP/Demo all'attivo:
-Tic tac bianconiglio Sasso di Fiori Volume 1 e 2 (2014)
Link ascolto streaming dell’album http://www.rockit.it/tictacbianconiglio1/album/sasso-di-fiori-vol-i-e-ii/25813

-Tic tac bianconiglio Il volto di Lewis
 Link d’ascolto dell’album:  http://www.musicletter.it/?x=entry:entry150216-102854

Influenze:
Armando e Cristina: I gruppi di riferimento sono i The cure e i Joy division, il post punk anni 80 e la musica grunge degli anni 90.

Di cosa parlano i vostri testi:
Cristina: I testi li scrivo io e potrei dire che sono più simili alle poesie. Per questo abbiamo deciso di interpretarli in chiave recitata e non cantata. Gli argomenti di cui si parla sono il malessere interiore, la solitudine, la depressione, il sesso e tutte le sensazioni che chiunque può provare durante la sua vita nei momenti di difficoltà.

L'esibizione live che ricorderete per molto tempo:
Possiamo ricordare l’esibizione al TNT di Milano con due gruppi molto interessanti, i Cineteca Meccanica e gli Ivories, ex Jeunesse d’Ivoire, gruppo interessante nato nei primi anni 80 nel circuito new wawe milanese.

Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio:

Il nostro batterista con la maschera da coniglio (la indossa durante i live)
Io e Cristina che facciamo Alice e Il cappellaio Matto sempre durante i live, cercando su internet trovate tutto.

I vostri dischi preferiti in assoluto:

Uno su tutti, Closer dei Joy Division, cito anche Nico Desertshore e Pornography dei The Cure.

Qualcuno di voi mi dica un album che pensa sia l'unico al mondo ad apprezzare:

Credo qualcosa di Merzow o qualcosa di no wawe, soprattutto la no wawe giapponese.

Un musicista che vorreste incontrare per fare quattro chiacchere: 
Federico Fiumani, credo anche Clementi dei Massimo Volume

Cosa chiedereste nel vostro backstage se foste il gruppo più importante del pianeta:

No so, credo una vagonata di Birra,  Che Birra sia come dice qualcuno.

Contatti:
http://www.tictacbianconiglio.it/
https://www.facebook.com/tictacbianconiglio?ref=ts&fref=ts
http://www.marteshop.it/cd/126-tic-tac-bianconiglio-il-volto-di-lewis 


Share: