Passa ai contenuti principali

Recensione: Ru Fus - Ru Fus

Recensione a cura di "Stick"

Solista Toscano originario di Pisa con un bagaglio d'esperienza davvero invidiabile; stiamo parlando di Emiliano Valente in arte "Ru Fus" che vanta progetti con bands come The Bugz, Reverberati, e Zen Circus. 

Il debutto da solista, maturato dopo anni di partecipazione come aggregato a bands toscane, viene fuori a Dicembre 2014 con il Full Lenght dall'omonimo titolo "Ru Fus", un buon Noise Rock con spunti Grunge e Stoner, specialmente per il buon lavoro delle chitarre che imprimono al progetto un buon sound graffiante, già dalle prime battute con le songs " Fader up & down", "Radiation" di cui è stato realizzato anche il rpimo video ufficiale, "Joker", "Out Side Now" e "Never Machine". Ru Fus lascia spazio anche a momenti più chiari e puliti accentuando ballate più divertenti e "ballerine" con buoni spunti inseriti nei brani "People as people", " Fragments of asteroid". Il Full Lenght di undici brani si chiude con "Season" un lento ruvido ma non troppo, lasciando questo lavoro nella linea adottata sin dall'inizio.

"Ru fus" è un progetto buono, con suoni pieni e potenti, con il preciso intento di far si che Emiliano Valente esprimesse senza mediazioni la musica che piu' lo rappresenta.

Tracklist:
01) Fader up & down
02) Little clown
03) Radiation
04) Joker
05) People as people
06) Out side now
07) Dead set
08) Fragments of asteroid
09) Like coldest winter
10) Never machine
11) Season

 (Ghostrecordlabel/Crashsound Distribution)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Live report: Guns n' roses - Live at London Stadium 16/06/2017

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Videorecensione: Foo fighters - Sonic Highways

Top 10: canzoni tristi