15/01/16

Tommy Lee rimane a testa in giú

I Motley crue hanno suonato il loro ultimo (sembra) show a Los Angeles e il batterista Tommy Lee é rimasto incastrato  per qualche minuto a testa in giú nel suo personalissimo roller coaster.
Ora, I Motley Crue non mi sono mai piaciuti (il cantante non lo posso proprio ascoltare), ma non é un po' eccessivo tutto ció? Recentemente Vince Neil (il cantante) ha dichiarato che dopo di loro ci saranno davvero pochi "show" nel vero senso della parola. Magari sará vero, ma francamente dormiró ugualmente la notte. Intendiamoci, le coreografie e tutto il resto non mi dispiacciono ma per me la musica viene prima di tutto e sta roba del roaller coaster la trovo veramente eccessiva. Sono dell'idea che quando devi inventarti ste robe allucinanti vuol dire che manca qualcosa nella musica.


Vidi il concerto dei Muse qualche anno fa e nei loro pezzi forti (time is running out etc) la scenografia era ridotta all'osso. Non appena partiva un pezzo debole dall'ultimo album, partivano mille filmati e luci. Avró ragione? Dite la vostra.