05/04/13

Live report: WIld Belle - live at Cargo, London 4/4/13


Chi sono i Wilde Belle? Ok lo ammetto, non lo sapevo neppure io fino a che non cominciassero a suonare. Hey aspetta, ma non sono rock, che ci fanno su Given to rock? Diciamo che non ho un cazzo da fare e mi va di scrivere una recensione, ok?

Un mio amico mi telefona e mi dice: ho un biglietto in più per i Wild Belle, cominciano tra 40 minuti, vieni? Io: "per chi? Boh, ok vengo"
Arrivo al bel club "Cargo" e dopo un controllo della security che neanche stessimo entrando alla CIA (scansione della carta d'identità!) entro nella sala e un secondo dopo la band comincia, sembra mi abbiano aspettato. Grazie.

Brevissima presentazione della band, sono di Chicago e, capitanati da Elliot e Natalia Bergman, sono qui a Londra (e in Europa in generale) per presentare il loro primo disco Isles, uscito da circa un mese.



La band suona un pop raffinato misto a reggae/indie/electronic/cippiripìmerlo.
Diciamo non proprio il mio genere preferito, ma vuoi per la bella presenza della cantante, vuoi per la buonissima base ritmica della band, vuoi per il bel posto, ho passato veramente piacevolmente l'ora in cui la band ha suonato.


La band ha suonato praticamente con interezza il disco Isles e la variante impazzita dello show è costituita dal basso Elliot (è una montagna) che si ritrova a suonare a volte le tastiere (più altri piccoli effetti), altre volte degli strumenti a fiato. Sicuramente non un virtuoso dei due strumenti, ma efficace, soprattutto per quelli a fiato. Così come è efficace la sorella Natalia che strega il pubblico con le sue note ammalianti.
A fine concerto la band è molto disponibile e si è prestata per foto/autografi/saluti di rito. Avevo quasi pensato di farmi una foto con loro, veramente gentili e sorridenti con tutti, ma in fila davanti a me c'era uno che puzzava talmente tanto che ho desistito.
Sarà per la prossima.


Share: