26/07/13

Recensione: Philip H. Anselmo & the illegals - Walk through exits only (2013)

Mah. Boh. Buh. Buh Buh.
Phil Anselmo è uno dei miei cantanti preferiti in assoluto perché, nonostante non ami i cantanti e i cantati "estremi" o "fortemente robusti" (??), adoro Pantera e Down, e questo qualcosa vorrá dire.
E questo Walk through exits only? Mah, boh, non saprei, é spiazzante. A tratti ricorda il progetto Superjoint ritual, perlomeno nella sua violenza. Sí, perché di violenza in questo disco ce n'é proprio tanta, anzi, decisamente troppa, almeno per il sottoscritto. Il buon Phil, anzi Philip H, sembra aver sputato tutta la sua aggressivitá nelle 8 tracce di questo Walk through exits only e non aver avuto la pazienza di assemblare il tutto per bene. Ci ritroviamo di fronte, quindi, ad alcune buone idee, appunto, assemblate male e ad alcuni passaggi ripetuti quasi ossessivamente (ma questa cosa non mi é dispiaciuta, alla fine). Incapacitá? Fretta? Entrambe le cose? E' troppo avanti per essere compreso? Ai poster(i) l'ardua sentenza.


La setlist é molto breve, cosí come é abbastanza la durata del disco. Meno male, aggiungerei, dato che si fa molta fatica ad arrivare all'ultima traccia (che poi dará la sua mazzata finale, grazie ai suoi 12 minuti di delirante durata). In mezzo, ripeto, alcune buone idee ma assemblate quasi casualmente e una fastidiosa monoliticitá di fondo. La giá famosa (in rete) Bedridden, ricorda molto l'inizio di The great southern trendkill dei Pantera, e il genere del disco é grosso modo quello, ma privo della classe immensa dei fratelli Abbott, ascoltando questo lavoro vi accorgerete di cosa sto parlando.
Il mio pezzo preferito é (con tutti i suoi difetti) Betrayed, forse l'unico che valga la pena di essere citato, onestamente. Altre buone idee nella sorta di intro Music media is my whore e nella title track, che contiene quegli elementi ossessivi che citavo prima, che peró si perde nella violenza fine a se stessa e in alcuni riff monolitici.

Se giudicate il disco come il disco solista del cantante dei Pantera e dei Down, la valutazione non potrá essere che scadente, se invece giudicate questo Walk through exits only come un esperimento, potrete trovarci qualche spunto interessante, ammesso vi piaccia il genere.
Riuscirete ad ascoltarlo tutto di fila?

Voto 5-

Top track: Betrayed
Skip track: Irrelevant Walls and Computer Screens

Tracklist:
1- Music Media is My Whore
2- Battalion of Zero
3- Betrayed
4- Usurper's Bastard Rant
5- Walk Through Exits Only
6- Bedroom Destroyer
7- Bedridden
8- Irrelevant Walls and Computer Screens


Share: