28/12/13

Recensione: Skunk Anansie - An acoustic live in London (2013)

Uh, molto strano ascoltare gli Skunk anansie in versione rilassata, per uno che li ha visti 2 volte dal vivo e ha ammirato l'energia di Skin & soci, prima ancora che la musica. In questo live potremo ammirare le grandi canzoni della discografia della band e guardare la pettinatura agghiacciante e l'enorme apertura della cavità orale di Skin mentre canta, dato che il cd esce con il dvd annesso (e connesso).

Registrato nella bella Belgravian cadogan hall in quel di Londra (mannaggia a me che mi è sfuggito il concerto) e aiutati dalla ottima orchestra alle loro spalle, la band ci fa ascoltare in un'altra chiave i loro successi, da Brazen a Weak, da Infidelity a Charlie big potato proponendoci anche qualche pezzo più recente come I will break you, Squander o Because of you.
Come impatto, devo dire che non tutti brani sono pienamente convincenti: ottime le ballad, ma ascoltare canzoni pienamente adrenaliniche come, per esempio, Charlie big potato, senza distorsioni, non è proprio il massimo della vita. Sarebbe stato divertente sentire la mia preferita della band, Selling jesus, in questo contesto, ma forse é meglio che l'abbiano lasciata dove stia.

La performance della band è ottima e niente è lasciato al caso.
Ovviamente la protagonista assoluta è Skin, che in questa sede è totalmente concentrata sul canto e fa la sua parte alla grande, in maniera quasi perfetta, molto vicina alla perfezione delle performance da studio. Nelle due esibizioni che ho visto io, in elettrico, il suo approccio era più da "chissenefrega di cantare bene, facciamo casino" (con magnifico stage diving incluso), approccio che ho apprezzato moltissimo, comunque. Altro protagonista assoluto è il basso di Cass, vero motore della band, con le sue corde rosse e le trame sempre di classe, super presenti e mai banali, mentre batteria (Mark Richardson) e chitarra fanno il loro senza strabiliare (il chitarrista Ace ha persino lasciato gran parte degli assoli ad un altro chitarrista, scelta professionalmente abbastanza discutibile). Come dicevo, la presenza dell'orchestra da un tocco di classe ulteriore alle canzoni, con degli arrangiamenti presenti e gustosi, ma mai invadenti.

Se amate prevalentemente il lato aggressivo degli Skunk Anansie lasciate perdere questo disco, se vi piacciono le atmosfere rilassate e le ballad, fatelo vostro!

Top tracks: Charity, Secretly, Hedonism

Tracklist
  1. Brazen (Weep) 
  2. Because Of You 
  3. Infidelity (Only You)
  4. I Hope You Get To Meet Your Hero
  5. Charity
  6. 100 Ways To Be A Good Girl
  7. I Believed In You
  8. Secretly
  9. You Saved Me
  10. I Will Break You
  11. God Loves Only You
  12. You Do Something To Me
  13. Weak
  14. My Ugly Boy
  15. Squander
  16. Hedonism (Just Because You Feel Good)
  17. Twisted (Everyday Hurts)
  18. Charlie Big Potato
Share: