15/01/14

Hardcore superstar @ Alcatraz, Milano 17/11/2013

A cura di Olaf

Tutte le volte che il combo scandinavo cala sul suolo italico è, per me,  un appuntamento irrinunciabile.
Con quello di questa sera siamo a quattro concerti visti in meno di due anni e mezzo.
Il motivo di questa costanza è presto detto. Gli Hardcore Superstar sono attualmente la miglior live band in campo  sleaze-rock metal. Sensazione confermata ancora una volta con una prestazione che definire travolgente è poco.
Questo è il tour di "C'mon take on me" e l'ultimo cd (bello ma non imprescindibile) è ben rappresentato da tre pezzi: One more minute, Long time no see e, naturalmente,  il singolo Above the law.
Per il resto una scaletta senza troppe sorprese. I pezzi da novanta ci sono tutti o quasi. Dopo la consueta breve intro, Moonshine mette subito le cose in chiaro.


Questa sera non si fanno prigionieri.

La band, immutata da qualche anno, è rodata alla perfezione e quando in formazione hai un cantante come Jocke Berg, sicuramente fra i live performer migliori della sua generazione, è gioco facile vincere la partita. Senza dimenticare Adde dietro le pelli e uno scatenato Vic Zino alla sei corde. Insomma ogni cosa al posto giusto e il divertimento è assicurato.
Per quanto mi riguarda i momenti migliori di questa fantastica serata sono stati durante l'esecuzione di Guestlist, Dreamin' in a casket e la vecchia Someone Special. Discorso a parte meritano l'hit Wild Boys, che scatena il delirio tra i fans, e i tre pezzi del bis. Run to your mama vede protagonista assoluto il buon Jocke che accompagnato solo dalle note (registrate?) di un piano sciorina una prestazione da brividi. Durante Last call for alcohol il consueto e simpatico siparietto con l'arrivo di una trentina di fans scatenati sul palco a intonare l'irresistibile chorus e a godere dei chupitos gentilmente offerti dalla band.
Il finale, inevitabilmente, non può che essere sancito dall'incredibile We don't celebrate sundays ('Cause I'm full of lust!!!) Un hit single a ventiquattro carati che scatena un pogo selvaggio e rappresenta la degna conclusione di un concerto con i fiocchi.

Non so voi ma io sto già facendo il conto alla rovescia aspettando il giorno in cui gli Hardcore Superstar torneranno a trovarci.

Setlist:
    This Worm's For Ennio
    Moonshine
    One More Minute
    Kick On The Upperclass
    My Good Reputation
    Into Debauchery
    Guestlist
    Long Time No See
    Dreamin' In A Casket
    Wild Boys
    Someone Special
    Above The Law
    Encore:
    Run To Your Mama
    Last Call For Alcohol
    We Don't Celebrate Sundays
Share: