Passa ai contenuti principali

Top 10: canzoni tristi

Attenzione, ascoltare per intero questa playlist potrebbe avere degli effetti devastanti, state molto attenti.
Ringraziamo tutti per i numerosi suggerimenti (appropriati) che ci avete fornito attraverso le pagine Facebook e Twitter, avremmo potuto benissimo fare una top 50 invece che una top 10.

C'é poco altro da spiegare: come da titolo, ecco delle canzoni che, se siete indecisi se farla finita o meno, vi faranno decidere di sicuro. Un po' come Mariottide.
Ah, Marco Masini é escluso dalla classifica.


Cominciamo:

10) Black Sabbath - Solitude
La perfetta colonna sonora se vi trovate in una zona incontaminata/desertica e magari volete morirci.


9) Nazareth - Love hurts
Sembrerebbe la solita ballad, anzi, forse lo é, ma l'interpretazione del cantante la rende terribilmente straziante alle mie orecchie, soffro quasi per lui che é stato lasciato (tipo 40 anni fa). Soffro anche per la bruttezza del video, ma quella é un'altra storia.


8) Zakk Wylde - Too numb to cry 
Dello stesso artista mi é stata giustamente segnalata In this river (canzone dedicata al chitarrista Dimebag Darrell, assassinato da uno squilibrato) che dovrebbe entrare di diritto in questa top 10. Peró, non so perché, trovo piú malinconica questa Too numb to cry. Beccatevi questi 2 minuti di tristezza. Toh (nel senso, di "beccateveli").


7) Nirvana - Something in the way
Quando Kurt si mette a fare il malinconico ce n'é davvero per pochi. In questa canzone, ci racconta il suo presunto periodo "homeless" sotto un ponte, dove entra in contatto con la natura e altre robe incomprensibili.


6) Dream theater - Disappear
La canzone é triste e malinconica, con delle atmosfere efficacissime per il suicidio. Aggiungiamoci il fatto che é prolissa fino all'ennesima potenza e il gioco é fatto. Poi quell'albero nell'anteprima del video mi mette ancora piú tristezza della canzone.


5) Pearl jam - Last kiss
Beh, cosa ci trovo di triste in questa canzoncina dall'incedere allegro? Il testo parla di una coppia di innamorati che ha un incidente automobilistico e lei muore sulle braccia di lui. Ecco, contenti adesso? Godetevi tutto l'incidente passo dopo passo, vi ho trovato il lyric-video.

4) Alice in Chains - Down in a hole
Ecco altri che non hanno bisogno di essere incitati per fare qualcosa di triste. Facile pescare qualcosa dalla discografia degli Alice in chains, ci sarebbe l'imbarazzo della scelta. Fabio S. ha scelto questa. Un testo che fa rima con allegria.


3) R.e.m. - Everybody hurts
Un grande classico della tristezza (sembra quasi una citazione di Cecco, il fornaio di Fantozzi interpretato da Abatantuono). Gran canzone eh, ma da evitare come la peste se sei depresso o, al contrario, consigliatissima se vuoi piangere e ti manca una spinta per farlo. Anche Dwight di The office (telefilm che adoro e che vi consiglio), ha provato la stessa sensazione.


2) Eric Clapton - Tears in heaven
Esiste un avvenimento piú tragico della morte di un figlio? Non credo, nulla che mi venga in mente, perlomeno.
Certo, non é di certo il miglior modo di cercare di andare avanti, se devi cantare la canzone continuamente nei tuoi concerti.


1) The doors - The end
Davvero difficile non inserire The end dei The doors in questa classifica. This is the end....my only friend, the end....Allegria portami via.
Aveva vinto giá con il titolo, la versione di 12 minuti e questo tramonto mortuario nell'anteprima probabilmente convinceranno anche voi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana