05/05/14

La playlist scomoda: Red Hot Chili Peppers

Benvenuti ad una nuova puntata de "la playlist scomoda", rubrica inutilissima a patto che voi non vogliate:

1) Sapere quali siano i miei pezzi preferiti in assoluto di una band in particolare (ne dubito).
b) Conoscere qualcosa in più della band presa in esame.
3) Perdere un po' di tempo su internet perchè non sapete dove sbattere la testa.
d) Varie ed eventuali.
f) Provare a psicanalizzare il sottoscritto, sul perchè crea queste rubriche di merda.

Il termine "scomoda" è perchè non sarà una vera e propria Playlist continuativa, ma perchè dovrete attivare 10 video diversi per ascoltare tutte le canzoni.
Per una godere appieno di una buona qualitá audio/video vi consiglio sempre di cercare le copie originali.

Parliamo oggi dei Red Hot Chili Peppers, band per me immensa fino al 1999.

10) Me & my friends (da the upflift mofo party plan)
Rinominata successivamente con "and" al posto della "&" (informazione gratuita e insignificante), questa canzone é del primissimo periodo ma i RHCP l'hanno ripescata molto spesso durante la seconda parte di carriera. Divertentissima. Flea é il solito trattore. Consiglio di guardare il video (cliccando sul titolo della canzone) a 0.53, un bel vedere.

9) Road trippin (da Californication)I RHCP in versione bravi ragazzi/casa in campagna/faló. Si fa fatica a riconoscerli...anche le atmosfere sono diverse dal solito, la canzone é riuscitissima e la canticchio spesso a distanza di tanti anni.


8) By the way (da By the way)
Secondo il sottoscritto l'unica canzone degna del nome RHCP da quest'album in poi. L'album comincia benissimo con questa By the way (la title track), poi l'oblio. Per quel disco e per i successivi.

  
7) Breaking the girl (from Blood sugar sex magik)
I suoni di questa ballad mi fanno impazzire. Troppo particolari e "puri". Sezione ritmica come al solito incredibile, sentite cosa é riuscito a piazzare Chad smith in questa canzone.


6) My friends (da One hot minute)
Una delle poche canzoni che salvo dall'album con Dave Navarro. Grande chitarrista (tecnicamente meglio di Frusciante), peró non quello giusto per i Red hot, secondo me. Sta canzone peró é proprio bella. Ho notato che il video che passava costantemente su MTV adesso é diventato "rare"su youtube, se ne trova un altro. Boh, io ero a conoscenza solo di questo. Kiedis é di una bruttezza rara in questo video.


5) Soul to squeeze (singolo)
Canzone ufficialmente non uscita in nessun album (uscirá nel greatest hits), ma che fu registrata nel periodo di Blood sugar sex magik. E si sente. Grande ballad, una delle migliori della carriera. Nel video non si vede John Frusciante perché aveva appena lasciato, ma la chitarra é la sua.


4) Give it away (from Blood sugar sex magik)
Giviruei giviruei givirueinau!


3) Around the world (da Californication)
Opener del magnifico album del 99. Flea ci fa vedere come si suona il basso, i Red hot ci fanno vedere che sono tornati dopo il mezzo passo falso (per me) di One hot minute e Anthony Kiedis ci fa vedere come non dovrebbero mai essere pettinati i capelli. La linea di basso di sta canzone é una delle mie preferite di sempre.


2) Scar tissue (da Californication)
Canzone particolare dalle atmosfere magiche, merito anche del bellissimo videoclip. Il terzo solo dimostra che anche con due note due puoi emozionare,e tanto. Due note che comunque non sentiremo mai dal vivo, perché Frusciante incasina sempre gli assoli.


1) Under the bridge (da Blood sugar sex magik)
Direi che questa é la canzone di punta dei RHCP, quella per cui verranno ricordati anche tra ..ento anni. Kiedis non é un cantante eccezionale, ma in questa canzone la sua voce é perfetta, come tutto il resto. Purtroppo nell'anteprima del video spunta una foto nuovo con la nuova formazione, con Flea figlio dei fiori, il nuovo chitarrista che sembra loro figlio e Kiedis che sfoggia degli improponibili baffoni Sadomaso anni 80. Lascio perdere i commenti sulla versione che proporranno le All saints tanti anni dopo. Enjoy!

Share: