05/07/14

Live report: British summer time - Black Sabbath, Soungarden, Faith no more, Motorhead, Soulfly.


Wow, ma avete visto che nomi?
Bene. Sapete cosa faccio? Essendomi improvvisato reporter, ho documentato tramite videocamera l'atmosfera di Hyde park, quindi vado dritto al sodo con una breve descrizione solamente di quanto visto sul palco. Se volete sapere del mio pass VIP, di quanta fila ci fosse per mangiare ed altri particolari insignificanti (assieme ovviamente a qualche spezzone di performance), guardate il video a fine pagina.


SOULFLY
Uno smilzo Max Cavalera ci introduce i Soulfly. Beh, la forma non é proprio quella dei tempi migliori (é spongebob, direbbe il mio amico Pier), ma lui il suo mestiere lo sa fare eccome: anche senza la forma e la voce dei bei tempi riesce ad intrattenere il pubblico, che apprezza parecchio e lo segue. Dopo un qualche canzone (e qualche cover dei Sepultura), per la mia gioia entra il fratello Igor, anch'esso notevolmente sovrappeso e con una agghiacciante camicia da spiaggia (ma lo sapeva che doveva andare a suonare?) per eseguire Roots bloody roots. Avrebbero potuto pescare un po' meglio da quell'album (soprattutto per sentire meglio il drumming potente di Igor), ma me lo faccio bastare. La performance durerá poco, circa 25 minuti, ma mi ha soddisfatto.

Soulfly Setlist British Summer Time 2014, Savages Tour 2014

MOTORHEAD
Lemmy l'ho visto male, molto male. Non ero vicinissimo al palco, ma quando il megaschermo lo inquadrava, la sua cera non lasciava presagire nulla di buono. La smetto, che sto facendo l'uccello del malaugurio. Lemmy non é al massimo della forma, probabilmente non sarebbe capace di fare una passeggiata al parco ma fortunatamente di suonare é ancora capace, quasi come se fosse con il pilota automatico. I Motorhead sono una band facilissima da recensire, se li avete giá visti, i Motorhead sono quelli: "we are Motorhead and we play Rock n' roll" (uno accanto a me non era contento della definizione e ha mandato al diavolo Lemmy gridandogli: "NON FATE ROCK N' ROLL, FATE FOTTUTO HEAVY METAL". La veritá sta nel mezzo, come sempre) Poche sorprese e poche parole, tipo: "avete comprato l'ultimo album? L'avete rubato eh?". Da segnalare l'inutile presenza di Whitfield Crane dei grandi Ugly kid joe su Killed by death con il volume del microfono quasi azzerato e la performance superba di Mikkey Dee, un'assoluta macchina da guerra. Che batterista, cazzo. Non avevo mai avuto il piacere di sentirlo dal vivo.

Motörhead Setlist British Summer Time 2014 2014, Aftershock Tour

FAITH NO MORE
Un'assoluta sopresa. Li avevo giá visti un paio di anni fa alla Brixton Academy, ma la performance di oggi mi é piaciuta nettamente di piú. Comincia Zombie Eaters e c'é il Mike Patton che non ti aspetti, con un'esibizione vocale "studio". Mai lo avevo sentito eseguire una canzone dal vivo con questa "pulizia", l'ha praticamente cantata come da disco (senza urlarci, improvvisarci o imprecare, per intenderci), e a me sta cosa piace perché la canzone é una delle mie preferite in assoluto della band e la volevo ascoltare per come é stata composta. Il palco é allestito come un funerale e i 5 sono vestiti in nero, da preti. Spassosissimo sentire, tra una canzone e l'altra, le benedizioni di padre Mike che dopo 20 secondi ti manda affanculo indiavolato á la "esorcista".
La prima parte di scaletta dei FNM é la cosa che ho apprezzato di piú di tutta la giornata, praticamente fatta da tutte canzoni che adoro. Persino Cuckoo for Caca. Si,  proprio quella, avete capito. Sentirla dal vivo é uno spettacolo, con Mike che fa il pazzo al microfono in maniera naturalissima. Non conoscevo una canzone verso la fine e vengo a sapere che é Leader of men un nuovo pezzo, che mi ha fatto un'ottima impressione, tra l'altro. Speriamo bene per il prossimo disco, quindi. La band esce e ritorna dopo un bel po' con due bis e con la conclusiva We care a lot. Grandissima esibizione, la mia preferita della giornata. Band in forma e Mike Patton assolutamente perfetto da tutti i punti di vista.

Faith No More Setlist British Summer Time 2014 2014

SOUNDGARDEN
L'esibizione comincia con un discorso di Chris Cornell che annuncia che questa sará l'ultima volta che la band eseguirá per intero Superunknown, disco che ha appena compiuto 20 anni (come passa il tempo, cazzo...). Con mio grande piacere noto che alla batteria c'é Matt Cameron (non doveva esserci Chamberlain?) e la formazione é quella originale al 100%. In piú entra Mike McReady dei Pearl jam su Superunknown. Antipasto di quello che vedró tra una settimana a Milton Keynes. La perfomance dei Soundgarden é senza macchia, grandi suoni e gran belle canzoni. Anzi, una macchia c'é. La mia amata Black hole sun é stata cantata da Cornell in maniera abbastanza oscena, se posso dire la mia. Usa spesso cambiare qualche linea vocale della canzone e la cosa funziona benissimo per le sue esibizioni acustiche ma assolutamente no per la versione elettrica, se devo dire la mia. Anyway, ho finalmente avuto il privilegio di ascoltare gli stacchi di batteria epici di Cameron durante questa canzone. Era una delle cose da fare prima di morire.

Soundgarden Setlist British Summer Time 2014 2014, Superunknown 20

BLACK SABBATH
L'attesa é stata incredibile, per questo evento fiumi di persone si sono riversati ad Hyde park, assolutamente mai visto cosí pieno. "Potrebbe essere il nostro ultimo concerto", ha dichiarato Tony Iommi qualche tempo fa. Penso sia plausibile. Il concerto non mi ha soddisfatto completamente: non sono un fan del cambiare l'accordatura originale delle canzoni e i Black sabbath ormai hanno le chitarre accordate á la Barry White. Va bene i suoni duri e cupi, ma alcune canzoni cosí non si possono sentire. Opinione personale, ovviamente. Il tutto, altrettanto ovviamente, é per facilitare il compito di Ozzy che voce non ne ha piú. A proposito di Ozzy, qualcuno mi diceva che canta con l'autotune, io durante tutta la performance ho notato diverse cose strane nella sua voce e non escludo ci sia di mezzo qualche marchingegno. In ogni caso, canta male anche con quelli. A parte questo, lui é sempre simpaticissimo: tra una canzone e l'altra ogni tanta se ne esce con un "cucú" dopo qualche secondo di silenzio. Immancabili anche il "saltino" e il secchio d'acqua (che si é buttato quasi tutto addosso). Qualche canzone che ho apprezzato parecchio c'é stata: Fairies wear boots e Children of the grave, tra tutte. Ah, dimenticavo il nuovo (criticato) batterista. La sua energia a motore a volte risulta fuori contesto, ma a me in generale ha soddisfatto non poco, soprattutto in alcuni passaggi famosi di War pigs e N.I.B. Forse i puristi della band potreanno storcere il naso, ma i Black sabbath attualmente hanno un po' bisogno di energia, per ovvi motivi di anagrafe, Il tutto si chiude con una Paranoid cantata da tutto il pubblico bagnato (pioveva eh, niente riferimenti sessuali) e con dei brevi fuochi d'artificio che mandano a casa tutti contenti per la splendida giornata di rock con la R maiuscola. Se volete vedere i fuochi d'artificio, andate al video a fondo pagina.

Black Sabbath Setlist British Summer Time 2014 2014, 13 Tour