Passa ai contenuti principali

Recensione: Motor sister - Ride (2015)

Quanti ce ne vorrebbero di Scott Ian.
Uno che da veramente l'impressione di fare quello che fa perché gli piace veramente. Ho avuto la fortuna di vederlo dal vivo qualche anno fa con il bel progetto The damned things e la cosa che piú mi aveva colpito di quella performance fu proprio l'attitudine di Scott, sempre sorridente e divertito come se fosse un ragazzino alle prime armi ad una festa musicale scolastica. Non ho visto quell'espressione molto spesso in giro, ve lo posso assicurare.

A proposisto di festa, il progetto nacque durante proprio la festa di compleanno di Scott, che trovandosi a suonare il repertorio dei non troppo conosciuti Mother superior, ha pensato bene di registrare un disco di loro cover e ribattezzare il progetto Motor Sister. Chi fa parte del progetto? Oltre al giá citato chitarrista degli Anthrax, gli altri componenenti del progetto sono il bassista Joey Vera (Fates Warning, Armored Saint.), John Tempesta alla batteria (Exodus, The Cult, White Zombie, Testament.) e il cantante/chitarrista Jim Wilson (Mother Superior e Rollins Band).

Il risultato é un frizzantissimo disco di Hard rock che vi consiglio di ascoltare. Qualcosa a metá tra Aerosmith, D-A-D e Kiss, se dovessi pescare tre gruppi a caso senza pensarci troppo. Le frizzanti e tirate A hole, Whore, Fork in the road, la particolare This song reminds me of you e due belle ballad, particolarissime e assolutamente non canoniche, come Fool around e la conclusiva Devil wind.

Le possibilitá che abbiate conosciuto le originali dei Mother superior sono poche (ehm, io sono tra quelli che non conoscevano una nota), perció questo Ride suonerá a molti come un disco di inediti. Se é cosí, ascolto assolutamente consigliato per colmare una lacuna.
Grande Scott Ian e alla sua estrema voglia di musica, lo voglio vedere tra 20 anni suonare ancora con quel sorriso.

Top tracks: A Hole, Fool around, Fork in the road

Tracklist:
1. A Hole
2. This Song Reminds Me of You
3. Beg Borrow Steal
4. Fool Around
5. Get That Girl
6. Head Hanging Low
7. Fork in the Road
8. Little Motor Sister
9. Pretty in the Morning
10. Whore
11. Doghouse
12. Devil Wind

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Videorecensione: Foo fighters - Sonic Highways

Top 10: Canzoni rilassanti

Top 10: canzoni tristi