Passa ai contenuti principali

La canzone brutta del giorno: Stratovarius - Shine in the dark

Se avete letto la recensione dell'ultimo degli Stratovarius, lo sapete giá. Mamma mia quanto é brutto sto pezzo.
Non ho nessun dubbio nel dire che é il piú brutto che abbia ascoltato nel 2015. Parte benino in veritá, poi si sfiora (anzi si raggiunge) la tragedia: arrangiamenti pompatissimi, tastiere a volumi allucinanti, 1000 cori di discutibile utilitá e dulcis in fundo una voce in tonalitá bassa che ogni tanto spunta dal nulla. Sembra presa dai take di quando provi se il microfono é acceso o spento, totalmente casuale. A peggiorare il tutto, sentiremo verso la fine del pezzo un ritornello in tonalitá diversa, che é ancora piú brutto di quello "portante". Boh, io ho letto che la canzone é piaciuta a tante persone... saró strano io...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Recensione: The Night Flight Orchestra – Amber Galactic (2017)

Top 10: canzoni tristi

Top 10: Canzoni rilassanti