28/10/15

La scheda: DAP


Breve descrizione/bio del progetto:
DAP è il progetto cantautoriale di Andrea D'Apolito, nato dall'urgenza creativa e dalla necessità di plasmare sotto forma di parole ed onde sonore il proprio mondo interiore e le esperienze di vita ed umanità che ha incontrato lungo il suo cammino. La forza degli strumenti acustici come scelta timbrica sottolineano il bisogno di verità e di artigianalità nella sua espressione più sincera.

Genere musicale: 
folk-rock

Line-up attuale: 
DAP si esibisce in più formazioni, dallo scarno solo-acoustic set al power Trio con basso e batteria fino alla formazione completa del quartetto.
I DAP-Musicisti sono:
Toto Giornelli - Basso,
Claudio Toldonato - Elettriche,
Antonio Marianella - batteria
DAP (Andrea D'Apolito) alla voce, chitarra acustica, tastiera e harmonium

Album/EP/Demo all'attivo: 
 "Resonances" - 2015


Influenze: 
Ani Difranco, Jeff Buckley, Dave Matthews Band, Damien Rice, Radiohead, ma anche Debussy, Ravel, Skunk Anansie, Incubus, Wildbirds & Peacedrums, St. Vincent

Di cosa parlano i testi: 
i testi sono una riflessione su tutte le esperienze ed i rapporti umani che si sono intrecciati nella mia vita, parlano d'amore, inteso come la forza che tutto muove, che muove gli esseri umani, la natura ed i suoi luoghi. Sono una ricerca della propria verità.

L'esibizione live che ricorderai per molto tempo: 
sicuramente il concerto di presentazione del mio primo lavoro discografico, "Resonances". Una serata carica di energie esplosive, un pubblico fantastico e la consapevolezza di aver dato alla luce un figlio fatto di onde sonore!

Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio: 
nelle registrazioni live di una performance per una web tv durante l'esecuzione di "Stand Back", il singolo che presenta il disco, il fonico mi aveva consegnato le cuffie sbagliate per la diretta, ho iniziato a suonare e cantare nel buio più totale di ascolti, non contento il destino ha voluto che la mia tracolla della chitarra si staccasse lasciandomi con la chitarra in mano. Non so bene come sia riuscito a portare a termine il pezzo ma ce l'ho fatta! E sembra anche più che discretamente!

I tuoi dischi preferiti in assoluto: 
Radiohead - "In Rainbows": Ani Difranco - "Reckoning/Revelling"; Jeff Buckley - "Grace"

Citami un album che pensi di essere l'unico al mondo ad apprezzare: 
non credo di essere proprio l'unico al mondo però ho amato moltissimo "Rivers" dei Wildbirds & Peacedrums. Eclettico duo Batteria-voce scandinavo

Un musicista che vorresti incontrare per fare quattro chiacchiere: 
Sicuramente la mia madre musicale Ani Difranco, più che due chiacchiere ci parlerei giornate intere!

Cosa chiederesti nel tuo backstage se fossi l'artista più importante del pianeta: 
Femmine per tutti!

www.soundcloud.com/andrea-dapolito