Passa ai contenuti principali

La scheda: I Carnival



BIO:
Il progetto “I Carnival” nasce nell’ottobre del 2013 nella provincia di La Spezia. Le sonorità del gruppo sono essenzialmente Rock (cantato in italiano). Grazie all’uscita dell'album di debutto 'SUPERSTELLAR' (‘La Clinica Dischi’, 16.02.2015) e alla vittoria di “Arezzo Wave Best Band Liguria 2014” la band riesce ad intraprendere un Tour di oltre 30 date, esibendosi in diversi locali del centro-nord Italia (Liguria, Toscana, Lombardia, Piemonte, Lazio, Emilia Romagna) e in alcuni dei maggiori festival nazionali, arrivando a condividere il palco con artisti del calibro di Raphael Gualazzi, Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori), EX-OTAGO, RN Replay e molti altri. Il singolo 'Primo non ti sai decidere' (estratto da ‘SUPERSTELLAR’) è stato definito dalla prestigiosa rivista 'Classic Rock' uno dei migliori brani rock italiani del 2015. E' uscito il 23.11.2015, sempre per ‘La Clinica Dischi’, il nuovo disco ‘SE NON MI TENGO VOLO’, preceduto dal singolo ‘PORNOVISIONE CULT’; il tour (Put’n’Tour) è iniziato il 23.11.2015 e prevede un fitto calendario in costante aggiornamento.

GENERE:
Rock Italiano

LINE UP ATTUALE:
Leonardo Elle : voce e chitarra elettrica
Roberto Benacci: chitarra elettrica
Milo Manera: basso elettrico e cori
Leonardo Pierri: batteria e cori

ALBUM/EP/DEMO ALL'ATTIVO:
Abbiamo all’attivo 2 album, prodotti e distribuiti da ‘La Clinica Dischi’. Entrambi i lavori sono stati rilasciati nel 2015. Il primo album, “Superstellar” è datato febbraio 2015, il secondo, “Se Non Mi Tengo Volo” è uscito proprio a novembre 2015.

INFLUENZE:
Le influenze che hanno caratterizzato il nostro lavoro sono molteplici. Certamente grande importanza va data agli insegnamenti che i grandi gruppi rock del passato e del presente ci hanno regalato (ad esempio Led Zeppelin, The Beatles, U2, ma anche gruppi come Muse o Arctic Monkeys). Più di tutto però ci ha influenzato il contatto quotidiano con band emergenti incontrate suonando in giro per l’Italia o in altre occasioni (Eugenio in via di Gioia, Etruschi From Lakota, Sica, ecc.).

DI COSA PARLANO I TESTI:
Questo album parla di quando saremo vecchi, parla della nostra vita da musicisti, di occasioni sprecate e da non sprecare, di vizi.

ESIBIZIONE LIVE CHE RICORDERETE PER MOLTO TEMPO:
E’ sempre bello suonare in giro. La data che però ricordiamo con maggior entusiasmo è senz’ombra di dubbio la data di chiusura del Superstellar Tour, svoltasi nella città di Novara. Una serata piena di sensazioni ed eventi sopra le righe. Un grande e coinvolgente pubblico, pronto a sostenere la nostra esibizione e a supportarci/sopportarci. Anche dopo la fine dello show.

UN ANEDDOTO DIVERTENTE CAPITATO ON STAGE O IN STUDIO:
Aneddoto divertente: due di noi (Roberto e Leo) sono stati (letteralmente) rapiti dopo un concerto da uno dei gestori del locale (completamente ubriaco) dove avevamo appena suonato. Sono tornati sani e salvi dopo mille peripezie e ben due ore di pura follia.

I VOSTRI DISCHI PREFERITI IN ASSOLUTO:
Dark Side Of The Moon, The Joshua Tree, Suck It And See, The Rise And Fall Of Ziggy Stardust And The Spiders From Mars, Led Zeppelin 2, Revolver, Turn Blue, Pearl (Janis Joplin), Nevermind, A Sangue Freddo, Lucio Dalla 8°, Andare Camminare Lavorare E Altri Discorsi, Ingrediente Novus, Monster (REM), Black Holes And Revelations (Muse).

CITATEMI UN ALBUM CHE PENSATE DI ESSERE GLI UNICI AL MONDO AD APPREZZARE:
Pin up – Elefanti Aerostatici

UN MUSICISTA CHE VORRESTE INCONTRARE PER FARE QUATTRO CHIACCHIERE:
Capovilla, Fiumani, Battiato, Moltheni. Beh, dobbiamo ammettere che il nostro inglese non è proprio degno di elogi, ma con google traduttore a portata di mano saremmo sicuramente lieti di incontrare tutti i superstiti dei mitici anni '70.

COSA CHIEDERESTE NEL VOSTRO BACKSTAGE SE FOSTE LA BAND PIù IMPORTANTE DEL PIANETA:
Marion Cotillard, Sienna Miller, Carolina Crescentini, e Mara Venier.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Live report: Guns n' roses - Live at London Stadium 16/06/2017

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Videorecensione: Foo fighters - Sonic Highways

Top 10: canzoni tristi