Passa ai contenuti principali

La scheda: Nectarines


Bio:
I Nectarines sono una band che nasce da una storia di passione e di amicizia in una cittadina della provincia abruzzese, i loro brani parlano di viaggi, fisici e mentali e dell’ amore per la natura attraverso un rock schietto e denso di groove, contagiato da stili folk, punk e pop.


 Nel 2012 esce l’album “Backpacker Songs” (Satellite Records), il primo lavoro discografico indipendente della band. Nel 2013 alle selezioni di Arezzo Wave I Nectarines ricevono il riconoscimento come “migliore performance dal vivo”.

Nel 2014 il gruppo si esibisce in vari club rock, centri-culturali del centro Italia. .

Il 2015 è l’anno di “Maledizione” (La Clinica Dischi/Satellite Records), il secondo lavoro in studio nato dopo una costante attività live in giro per l’Italia. 
Quest’album è un dipinto dell'insoddisfazione umana. Dieci tracce dal sapore rock- stavolta tutte in italiano - che parlano di esoterismo, streghe e lune, ma anche con toni folk, di cui l’Abruzzo è intriso.



Genere: 
punk rock con sfumature surf e folk.



Line up attuale:

Fabio Tumini: chitarra/voce

Angel Malak: voce/basso

Davide Marcone: batteria



Album/ep /demo all'attivo:

Backpacker Songs (Satellite Records, 2012)

Maledizione (La Clinica Dischi, 2015)


Spotify

Influenze:

Ci piacciono cose diverse, siamo cresciuti a suon di punk rock anglosassone e metal. Ma non disdegnamo il pop,
 il surf o qualsiasi altro genere suoni bene! La nostra musica preferita è quella ben prodotta, che
quando la spari nell'impianto faccia tremare i vetri.



Di cosa parlano i vostri testi:

I nostri testi auspicano ad essere ironici e taglienti al contempo. In "Maledizione" abbiamo preso in giro la società, i politici, 
alcune tradizioni folkloristiche della nostra terra, e soprattutto alcuni modi di fare degli esseri umani.



Esibizione live che ricorderete per molto tempo:

Sicuramente il concerto al Bobby's Fest di Cb, estate 2014, dove abbiamo diviso il palco con i Kutso e Piotta

.

Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio:

Sicuramente durante uno degli ultimi concerti. Suonavamo in una festa privata, era carnevale e c'erano 150 persone in maschera.
 Situazione molto divertente, ti lascio immaginare. Mentre suonavamo la canzone "Maledizione", nel momento più profetico e catartico del brano,
 quando c'è il cantato che recita "ED E' COSì, CHE SI CONSUMA L'EPOCA UMANA, TUTTI SOLI... ECC ECC" 
arriva una ragazza, che mi dice all'orecchio: "Fabio, Dì AL MICROFONO CHE E' PRONTA LA PASTA. TUTTI A TAVOLA". 
Ti lascio immaginare la mia faccia...



I vostri dischi preferiti in assoluto:

Mondi Lontanissimi di Battiato, Sacrifice dei Black Widow, Oro Incenso e Birra di Zucchero, Adios Amigos dei Ramones, 
Pet Sounds dei Beach Boys, Going Out In Style dei Dropkick Murphys, Talkie Walkie degli Air ecc ecc ... la lista è lunga

.

Citatemi un album che pensate di essere gli unici al mondo ad apprezzare:

Il prossimo album dei Nectarines



Un musicista che vorreste incontrare: 
Katy Perry



Cosa chiedereste nel vostro backstage se foste la band più importante del pianeta:

una macchina del tempo, un fusto di birra irlandese, Monica Bellucci o Kylie Minogue.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Recensione: The Night Flight Orchestra – Amber Galactic (2017)

Top 10: canzoni tristi

Top 10: Canzoni rilassanti