17/08/16

Dentro le canzoni: Biffy Clyro - Wolves of Winter

In genere quando scrivo in questa sorta di "rubrica" parlo di canzoni che per me rappresentano o hanno rappresentato moltissimo, che mi ricordano un momento importante della mia vita o che hanno un significato particolare. Ecco, non è questo il caso. Wolves of Winter é una canzone appena uscita di un gruppo di cui non me ne frega un cazzo. Ve lo dico cosí, sinceramente. Voglio semplicemente parlarvene così, perchè mi va (siamo ad agosto, dischi non ne escono...)

Un mesetto fa ero a letto in procinto di guardare una cosa a caso per qualche minuto prima di spegnere tutto e addormentarmi. Vado sulla BBC on demand (o qualcosa del genere) e vedo una foto con l'anteprima di questo video live (quello che trovate qui sotto). "Oh i Biffy Clyro, anche no, mai piaciuti. Peró fammi vedere la chitarra, sembra la mia. Puó essere?". Faccio partire il video e vengo travolto da questa canzone stramba: momenti buffi e rilassati alternati a sfuriate estremamente rock con un grande drumming, bei suoni e una bella linea vocale. Mi ha catturato subito perché mi ha trasmesso una grande energia (non proprio la cosa ideale se sei in procinto di dormire) e mi piace tanto il fatto che non si prende troppo sul serio, perlomeno questo é il messaggio che mi é arrivato.

Il mio momento preferito della canzone é durante il ritornello "We are the Woooooolves of winter" con il "wolves" volutamente sgraziato (lo dico perché ho verificato che é sgraziato anche nella versione da studio). Magari vedo troppi film ma il "wolves" cantato in quel modo sgraziato lo associo quasi agli ululati dei lupi. Ma ripeto, forse vedo piú cose di quelle che in realtá effettivamente sono. Magari é solamente una nota scomoda che non riesce a cantare bene (cosa probabilissima).

La canzone, uscita a marzo 2016 é la opener del disco Ellipsis, uscito l'8 di luglio. Sto ascoltando parecchio l'album e non é male, ma come ho detto in apertura, non sono mai stato un fan dei Biffy Clyro quindi lo apprezzo relativamente (motivo per il quale non ci ho fatto una recensione). Per dirla tutta: mi piacciono un altro paio di canzoni e ascolto il resto piú per "compagnia" che per altro. Ma questa Wolves of Winter secondo me é un gioiellino. Preferisco la versione dal vivo perché la trovo ancora piú instabile e con i suoni che fanno ancora di piú tra contrasto tra le varie parti, ma anche la versione da studio rende bene.

Vabbé, ora é il momento di ascoltare la canzone. I vostri commenti/opinioni sulla canzone sono ovviamente sempre ben accetti. Enjoy.

Share: