Passa ai contenuti principali

Top 10: migliori testi

Ok, questa volta è il turno di da un'occhiata ai testi.
Dico sempre che le classifiche sono fatte più per divertimento che per altro e mai più di questo è il caso, in quanto le parole sono qualcosa di veramente personale. Ho provato comunque a fare una breve selezione di canzoni note (qualcuna non molto) che si fanno apprezzare (anche) per le parole. Lo so che mancano questa e quella, ma è solo una top 10 non una top 1000. Non prendetela troppo a male.

Cominciamo:

10) Annihilator - Snake in the grass

Ecco, cominciamo con una canzone sconosciuta ai più. Snake in the grass è l'anti canzone d'amore per eccellenza. Le strofe sono sono piene di rimpianti per una storia andata male e nel ritornello partono le distorsioni pesanti e gli insulti verso la ex di turno. Geniale.

"You're just a big disgrace
Turn around, get out of my face
You've got no fuckin' class
Reptile, you're a snake in the grass"

9) The Police - Every breath you take

Questa invece la conoscete tutti. Quello che forse non sapete è che la canzone in realtà è incentrata su uno stalker ma viene identificata dai più come una canzone d'amore. Se leggete bene il testo, ha perfettamente senso.

"Every breath you take
Every move you make
Every bond you break
Every step you take
I'll be watching you"


8) Guns n' roses - Get in the ring

Ecco un'altra canzone piena di odio (quanto le amo, non so perchè). Axl Rose e compagni se la prendono personalmente (facendo nomi e cognomi) con dei giornalisti americani che evidentemente non hanno molto a cuore i Guns n' roses. Il risultato è esilarante, perlomeno per me.

"I don't like you, I just hate you
I'm gonna kick your ass, oh yeah! oh yeah!"

7) Nick Cave & Kylie Minogue - Where the wild roses grow

Canzone che mi ha sempre affascinato per delle lyrics estremamente dark. E' una storia d'amore (che finisce in omicidio) raccontata da due diversi punti di vista, quello maschile e quello femminile. Penso ci sia dietro qualcosa di mitologico ma non voglio andare ad investigare perchè mi piace così.

"On the second day I brought her a flower
She was more beautiful than any woman I'd seen
I said, "Do you know where the wild roses grow
So sweet and scarlet and free?"


6) Pearl jam - Come back

Ci ho scritto un "articolo" apposta per questa canzone meravigliosa e commovente, eccovi il link. Se volete la versione super ridotta (cit) della storia: è una canzone che Eddie Vedder ha dedicato a Johnny Ramone, leader appena scomparso dei Ramones.

"And in the night, 
I'm waiting for the real possibility 
I may meet you in my dreams
I go to sleep"

5) Iron Maiden - Rime of the ancient mariner

I testi degli Iron Maiden sono strapieni di cultura, essendo spesso ispirati da letteratura o da film storici (lo sapevate, no?). Tra tutti forse scelgo Rime of the ancient mariner, vecchio romanzo di Coleridge. Onestamente non ho mai letto il libro, ma da come lo raccontato da Bruce Dickinson mi piace un sacco.


"Day after day, day after day,
we stuck nor breath nor motion
As idle as a painted ship upon a painted ocean
Water, water everywhere and
all the boards did shrink
Water, water everywhere nor any drop to drink."

[SAMUEL TAYLOR COLERIDGE (1772-1834)] 


4) Creedence clearwater revival - Fortunate son

John Fogerty non le manda a dire a tutti i figli di papá che per un motivo o per l'altro vengono esonerati dall'andare in Vietnam a combattere, al contrario dei ragazzi "comuni". Una sorta di manifesto contro le ingiustizie e le diseguaglianze sociali. Affilato come una lama di rasoio. Grande John!

"Some folks are born silver spoon in hand,
Lord, don't they help themselves, oh.
But when the taxman comes to the door,
Lord, the house looks like a rummage sale, yes,
It ain't me, it ain't me, I ain't no millionaire's son, no.
It ain't me, it ain't me; I ain't no fortunate one, no."

3) Aerosmith - Dream on

Un testo abbastanza cinico sulla vita che mi ha sempre affascinato per la sua schiettezza e per la sua immediatezza. Il ritornello potrebbe essere un riassunto della nostra esistenza, in sole 4 righe.

"Sing with me, sing for the years
Sing for the laughter, sing for the tears
Sing with me, just for today
Maybe tomorrow, the good Lord will take you away"

2) Queen - The show must go on

Il testamento straziante di Freddie Mercury che saluta il suo pubblico con tanta malinconia ma anche con il suo solito sorriso. Penso che la sua bellezza ed intensitá sia riconosciuta da tutti. C'é un essere umano che non apprezza questo testo? Davvero?

"The show must go on,
Inside my heart is breaking
My makeup may be flaking
But my smile still stays on".

 

1) John Lennon - Imagine

Prima posizione forse banale e previdibile, ma il testo di Imagine é (purtroppo) dopo tantissimi anni sempre attualissimo e la sua straordinaria semplicitá lo rende accessibile a tutti. Capolavoro.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I piú cliccati della settimana

Live report: Guns n' roses - Live at London Stadium 16/06/2017

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

Videorecensione: Foo fighters - Sonic Highways

Top 10: canzoni tristi