01/07/17

Videorecensione: Stone sour – Hydrograd (2017)

Niente, mi è presa la smania di fare video, ultimamente.
Beccatevi quindi la recensione (in video, appunto), dell'ultima fatica di quel mattacchione di Corey Taylor e della sua creatura Stone Sour. Il disco si chiama Hydrograd e lo potete trovare nei vostri negozi di fiducia (perlomeno, quelli che sono rimasti aperti) e in tutte le piattaforme digitali. E' uscito ieri, per la cronata.

Mentre che ci sono vi butto anche l'infinita tracklist (sapete già cosa dirò al riguardo...) così vi potete raccapezzare un po' di più quando pronuncerò le singole canzoni, nella seconda parte del video. La mia pronuncia è quello che è, ma alcuni titoli sono davvero strani.


Oh, iscrivetevi anche al canale Given to rock su Youtube, mentre che ci siete. E' gratis.

Eccovi la tracklist, come promesso. Per sapere il voto e per le tre migliori canzoni dovete cliccare il video, invece. Sono inflessibile. Beccatevi anche il link nel caso vogliate acquistarlo.


Tracklist:

1 YSIF
2 Taipei Person / Allah Tea
3 Knievel Has Landed
4 Hydrograd
5 Song #3
6 Fabuless
7 The Witness Trees
8 Rose Red Violent Blue (This Song Is Dumb & So Am I)
9 Thank God It's Over
10 St. Marie
11 Mercy
12 Whiplash Pants
13 Friday Knights
14 Somebody Stole My Eyes
15 When the Fever Broke