11/10/17

La scheda - NERATERRÆ


-Breve descrizione/bio della band:
Nato nel 2009, NERATERRÆ è un progetto sperimentale di Alessio Antoni. Lo stile combina Dark Ambient / Drone Ambient con elementi Death Industrial, Power Electronics, Noise, Field Recordings.

-Genere musicale:
Dark Ambient / Drone Ambient

-Line-up attuale:
Alessio Antoni - tutta la componente audio (soundscapes, field recordings, drones, synths/keyboards, percussions, overdubs, editing, engineering, mixing, mastering).

-Album/EP/Demo all'attivo:
The NHART Demo[n]s - 2017
https://soundcloud.com/neraterrae
https://neraterrae.bandcamp.com
https://www.facebook.com/neraterrae

-Influenze:
Aidan Baker, Alphaxone, Apócrýphos, ASC, Atrium Carceri, Bass Communion, Biosphere, Camanecroszcope, Carbon Based Lifeforms, Cities Last Broadcast, Dronny Darko, Gustaf Hildebrand, H.U.V.A. Network, Jon Hopkins, Kammarheit, Keosz, Lustmord, Moljebka Pvlse, New Risen Throne, Nordvargr, Northaunt, Øystein Jørgensen, Phelios, Protou, Randal Collier-Ford, Sabled Sun, Sjellos, Solar Fields, Subinterior, Svartsinn, Taphephobia, Terra Sancta, Troum, Ugasanie, Ulver, Uncertain, Vault, Wolfskin, etc…

-Di cosa parlano i vostri testi:
Come nella stramaggioranza dei casi il Dark Ambient è un genere prettamente strumentale, focalizzato al 100% sull’atmosfera, che può spaziare da quella più cinematografica, a quella post-industriale e apocalittica, a quella gotica, piuttosto che a quella sci-fi

-L'esibizione live che ricorderete per molto tempo:
NERATERRÆ nasce con l’intento di essere un progetto da studio e non live, ma c’è qualche idea in merito, quando i tempi saranno maturi, un domani, forse…

-I vostri dischi preferiti in assoluto:
Sono circa 240-250. Mi è difficile sceglierne pochi in modo casuale, tutti hanno qualcosa che ritengo unico per me. Stringendo però il campo ai miei dischi preferiti del ramo più quelli che hanno svolto un ruolo importante per lo sviluppo di NERATERRÆ:
ASC - No Stars Without Darkness
Bass Communion - Atmospherics
Bass Communion - Bass Communion I & II
Biosphere - Cirque
Biosphere & Deathprod - Nordheim Transformed
Carbon Based Lifeforms - Hydroponic Garden
Cities Last Broadcast - The Cancelled Earth
Cryo Chamber Collaboration - Cthulhu
D_e - Deep Dimensions Part 1
H.U.V.A. Network - Distances
Jon Hopkins - Opalescent
Kammarheit - Somewhere Concealed
Kammarheit - The Starwheel
Keosz - Ava
Keosz - Be Left to Oneself
Lustmord - Beyond
Lustmord - Dark Matter
Lustmord - The Dark Places of the Earth
New Risen Throne - Whispers of the Approaching Wastefulness
Phelios - Human Stasis Habitat
Solar Fields - Altered: Second Movements
Solar Fields - Movements
Solar Fields - Red
Troum & Aidan Baker - Nihtes Niht
Ugasanie - Call of the North
Ugasanie - Eye of Tunguska
Ulver - A Quick Fix of Melancholy
Ulver - ATGCLVLSSCAP
Ulver - Lyckantropen Themes
Ulver - Metamorphosis
Ulver - Perdition City
Ulver - Teachings in Silence
Ulver - The Assassination of Julius Caesar

-Qualcuno di voi mi dica un album che pensa sia l'unico al mondo ad apprezzare:
“Gloomy Corridors” - [Is]Core

-Un musicista che vorreste incontrare per fare quattro chiacchiere:
Neal Morse, di nuovo.

-Cosa chiedereste nel vostro backstage se foste il gruppo più importante del pianeta:
Di fare silenzio e di bussare prima di entrare nel camerino.

Link
https://soundcloud.com/neraterrae/thenhartdemons
https://neraterrae.bandcamp.com/releases

Contatti
https://www.facebook.com/neraterrae
https://soundcloud.com/neraterrae
https://neraterrae.bandcamp.com
Share: