19/03/18

La scheda - Foredawn


Bio:
La band nasce nel 2017, composta da musicisti che già precedentemente suonavano assieme e che hanno deciso di perseguire un rinnovato percorso, fondando questo nuovo progetto. Si definiscono "guerrieri", composti di Luce e Ombra e con la loro musica raccontano delle battaglie quotidiane e della necessità di ritrovarsi, affinché si scorga la luce che permetterà ad ognuno di brillare nell'oscurità.

Genere musicale:
Alternative Metal

Line-up attuale:
Irene "Ire" Franco (voce)
Mattia "Tia" Stilo (chitarra)
Riccardo "Ricky" Picchi (chitarra)
Ivano "Ivan" Franco (batteria)

Album/EP/Demo all'attivo:
Album in uscita il 23 Marzo per The Jack Music Records (www.thejackmusicagency.it)

Influenze:
Ognuno di noi ha influenze diversissime che possono variare dal Metal al Pop, dal Blues al Grunge... Non ci poniamo alcun limite, quando si tratta di ascoltare e fare musica. Sarà scontato, ma ci soffermiamo maggiormente su ciò che ci regala emozioni. Spesso, ci piace condividere nuovi ascolti tra di noi, affinché possa nascere un confronto costruttivo che ci offra degli spunti su cui lavorare per i nostri pezzi.

Di cosa parlano i vostri testi:

Come si può intuire dalla nostra biografia, principalmente parlano di ciò che non ci fa stare bene e ci provoca disagio. Allo stesso tempo, parlano di speranza. Cerchiamo di rendere i nostri testi il più possibile "universali", così che tutti possano ritrovare una parte di se stessi. Proviamo ad esternare soprattutto il tipo di sensazioni che una certa situazione ci provoca, nonostante sia un lavoro tutt'altro che facile, affinché chi ascolta e si riconosce in ciò che diciamo, possa trovare lo spunto per "superare l'ostacolo".

L'esibizione live che ricorderete per molto tempo:
Abbiamo vissuto tante esperienze insieme, che sono difficili da dimenticare, come il tour in Lettonia...Con questa formazione, sono due le date che ricorderemo particolarmente, grazie al calore di chi ci sostiene: una all'Honky Tonky di Seregno, ormai più di un anno fa, e l'altra al Legend Club di Milano, un posto che amiamo e che ci ospiterà nuovamente il 24 Marzo per il nostro Release Party! Data da segnare sul calendario!

Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio:

Vedere per credere, con noi non esistono momenti poco divertenti, soprattutto se nei paraggi ci sono Ivan e Tia assieme! Ci divertiamo molto, siamo una famiglia e le nostre risate sono un ottimo allenamento per il diaframma di Ire!

I vostri dischi preferiti in assoluto:
Irene (Voce): Sicuramente porto nel cuore la maggior parte degli album dei Dire Straits, uno fra tutti "Brothers In Arms". Sono cresciuta con la loro musica grazie a mio padre e ho bellissimi ricordi legati a questo pezzo di storia.

Ivan (Batteria): "Ten" (Pearl Jam) e "Ukulele songs" (Eddie Vedder). Ho ascoltato per la prima volta in assoluto questi due album in adolescenza, in uno dei momenti più particolari e, se vogliamo, più difficili della mia vita. Mi hanno aiutato molto a crescere e ad andare avanti, nonostante tutto.

Mattia (Chitarra): “The Dark Side of The Moon” dei Pink Floyd, album che ha cambiato radicalmente la mia percezione della musica. E dire che avevo solo dodici anni. Ogni volta che lo ascolto è come la prima volta, in particolare “Time”…ringrazio mio padre che mi ha avvicinato a questo mondo.

Riccardo (Chitarra):”Abbey Road”. Conobbi i Beatles in un momento particolare della mia vita e ricordo che la prima volta, lo ascoltai per ben tre volte consecutive. Fino ad allora ascoltavo prevalentemente Metal e quell'album così tormentato mi segnò profondamente.

Qualcuno di voi mi dica un album che pensa sia l'unico al mondo ad apprezzare:

Irene: Vi svelo un segreto. Aquarium degli Aqua. Avevo sette anni quando comprai l'audiocassetta. L'avrò ascoltata migliaia di volte, fino a rovinare il nastro, ero letteralmente impazzita. Sono consapevole del fatto che sia una delle peggiori uscite discografiche degli anni '90 ma sono davvero stata in grado di adorarlo.

Mattia: Fivelandia 5…e già, la cara Cristina. Credo che quel nastro si sia smagnetizzato. Anzi, smaterializzato! Avevo sei anni e ascoltavo a ripetizione quella cassetta con il walkman di mio padre. Ovunque e con chiunque.

Un musicista che vorreste incontrare per fare quattro chiacchiere:
Irene: Lady Gaga, perché nonostante la sua popolarità, sembra essere una persona estremamente umile dalla quale poter solo imparare, sia dal punto di vista artistico che da quello umano. E' una delle artiste che stimo di più.

Ivan: Surprise, surprise...Eddie Vedder! Credo sia uno degli artisti più completi in assoluto, oltre che ammirevole dal punto di vista umano! Mi piacerebbe molto conoscerlo.

Mattia: Jonathan Davis, proprio lui! Mi attira molto la sua geniale follia…

Riccardo: Roger Waters. Secondo me la mente più brillante di uno dei più grandi gruppi della storia.

Cosa chiedereste nel vostro backstage se foste il gruppo piú importante del pianeta:
Prima di tutto, una doccia per Ivan che, soprattutto dopo un live, non emana un buon odore. Una piscina per bambini raffigurante Thor, con reggi bicchiere per la birra per Mattia.
Per Irene e Riccardo, che sono quelli che hanno ancora più o meno le rotelle al proprio posto e sono leggermente nerd, andrebbero bene un divano, playstation, pizza e Netflix. Elementi indispensabili. Sempre.

Contatti 
Facebook https://www.facebook.com/foredawn/
Instagram www.instagram.com/foredawn_official


Post Edit: