07/05/18

la scheda: Dalo


-Genere: 
Synt Pop, Indie Pop

-Line Up attuale: 
Dalo (Voce, Chitarra Acustica),
Ravi Di Tuccio (Batteria),
Giulio Fagiolini (Cori, Synt, Tastiere, Sequencer),
Piergiorgio Piras (Chitarra Elettrica, Chitarra Acustica),
Marco Marino (Basso, Cori)

-Album/EP all’attivo: 
1

-Influenze: 
Sicuramente il mondo cantautorale italiano, sia passato che attuale. Credo che la mia musica sia una centrifuga di tutto ciò che ho ascoltato sin da bambino. Non riesco però a farti dei nomi in particolare.

-Di cosa parlano i testi: 
I testi trattano per lo più tematiche auto-referenziali. In questo disco ho scritto, in modo spesso auto-ironico, di quegli aspetti di me che di solito faccio fatica ad affrontare. Ci sono solo due pezzi d’amore: un addio e un ritorno. L’amore è sicuramente una tematica di cui sto parlando nelle nuove canzoni. C’è una fase per tutto.

-Esibizione live che ricorderai per molto tempo: 
Sicuramente il release party di questo disco all’Ex Cinema Aurora di Livorno. E’ stato pazzesco.

-Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio: 
On stage perdo sempre i plettri. Facendo pezzi alternati con e senza chitarra, in ogni cambio perdo un plettro. Finisco i live avendo perso 5 plettri. Il bello è che poi non si riescono più a trovare.

-I tuoi dischi preferiti in assoluto: 
Colpa D’Alfredo (Vasco Rossi) ed Emozioni (Lucio Battisti)

-Citami un album che pensi essere l'unico al mondo ad apprezzare: 
Puzzle (Biffy Cyro)

-Un musicista che vorresti incontrare per farci quattro chiacchiere: 
Francesco Guccini

-Cosa chiederesti nel backstage se fossi l'artista più importante del pianeta: 
Una stanza con il silenzio assoluto. Prima dei live amo stare in silenzio.

Post Edit: