13/07/18

Recensione: Mr. Big – Live From Milan (2018)


Non posso proprio dire di esserci stato, ma quasi, in quanto ho assistito di persona alla data del tour di Londra (clicca qui per il live report), con la scaletta praticamente identica a quella di questo Live From Milan, (con l'unica differenza della cover conclusiva 38 days in a hole, suonata a Londra).

Riascoltando questo live, quindi, le sensazioni non possono essere che molto simili rispetto al live report scritto per quell'occasione, quindi che ormai Eric Martin fa una fatica incredibile a cantare sui pezzi piú impegnativi (soffro per lui), che il nuovo batterista tiene botta (dando spazio per pochissimi minuti al purtroppo ormai scomparso Pat torpey) e che i veri fenomeni della band sono sempre quei fuoriclasse assoluti di Billy Sheenan e Paul Gilbert. Certo, ascoltarli (e vederli) dal vivo é un'altra cosa...

La scaletta di questo live é stupenda, pesca sia pezzi storici come Daddy, Brother, Lover, Little Boy, Green-Tinted Sixties, To be with e Mind Addicted To That Rush che pezzi dal periodo piú recente dei Mr.Big come la stupenda Around The World, Undertow e ovviamente pezzi dall'ultimo Defying gravity (clicca per la recensione) che ovviamente trovano molto spazio in scaletta con la title track, Open your eyes, 1992 e l'acustica Damn I’m In Love Again, suonata da Eric alla chitarra acustica. Non puó mancare la famosissima cover Cat Stevens, Wild World, originariamente suonata molti toni piú in su, adesso suonata in tonalitá originale.

Il suono é molto diretto e rappresenta perfettamente la performance live della band, nel bene e nel male: dalle numerose imprecisioni di Eric Martin si nota infatti che sono ci sono sortilegi in studio e che quello che ascoltiamo in questo Live from Milan rappresenta esattamente quanto suonato dalla band durante la data italiana. Questa é una cosa che mi piace sempre tanto. Come dico sempre, preferisco decisamente gli errori alle correzioni in studio, sennó mi vado ad ascoltare il disco.

Un live sicuramente godibile e genuino, ma dato lo stato di forma di Eric (purtroppo un altro cantate rispetto ai tempi d'oro) consiglio l'acquisto di questo live solo ai fan della band, oppure se non conoscete nulla degli ultimi album della band e volete farvi un'idea delle ottime canzoni che questi ragazzacci ancora sfornano.

Personalmente spero continuino anche dopo la scomparsa di Pat Torpey.

Tracklist:

Disc 1:
01. Daddy, Brother, Lover, Little Boy
02. American Beauty
03. Undertow
04. Alive And Kickin’
05. Temperamental
06. Just Take My Heart
07. Take Cover
08. Green-Tinted Sixties Mind
09. Everybody Needs A Little Trouble
10. Price You Gotta Pay
11. Paul’s Solo
12. Open Your Eyes
13. Wild World
14. Damn I’m In Love Again

Disc 2:

01. Rock And Roll Over
02. Around The World
03. Billy’s Solo
04. Addicted To That Rush
05. To Be With You
06. 1992
07. Colorado Bulldog
08. Defying Gravity

  Post Edit: