05/11/18

La scheda: Alessandro Orlando Graziano

Genere:
Pop d'autore

-Line Up attuale
Alessandro Orlando Graziano

-Album/EP all’attivo
5 incluso Voyages Extraordinaires
1 come produttore artistico (Carla Boni / Aeroplani ed Angeli
Varie co produzioni e partecipazioni
Vari brano scritto per altri artisti



-Influenze
Roxy Music / Léo Ferré / Eurythmics / Giuni Russo / Giorgio Moroder / Nico

-Di cosa parlano i testi
Alcuni di quel che c’è fuori da me ed altri di quel che c’è dentro, un libro, un pensiero fugace, un’esperienza vissuta. Probabilmente il tema ricorrente è il viaggio della vita, da amare in ogni sua sfumatura.

-Esibizione live che ricorderai per molto tempo
Una mia partecipazione nel Teatro Valle durante la sua occupazione. Fu un’esperienza molto emozionante, un clima festoso in un luogo pieno di storia.

-Un aneddoto divertente capitato on stage o in studio
Chi lavora con me sa che le esperienze sono sempre imprevedibili in studio. Se scelgo musicisti bravi poi li lascio assolutamente liberi di giocare e proporre, spesso poi scelgo delle cose che avevano fatto per scherzo.

-I tuoi dischi preferiti in assoluto
Joni Mitchell: Ladies of The Canyon
Ivan Cattaneo (col quale ho duettato nel mio ultimo album): Il cuore è nudo e i pesci cantano
Milva: Svegliando l’amante che dorme
Angelo Branduardi: Alla Fiera dell’Est
Beatles: Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band

-Citami un album che pensi essere l'unico al mondo ad apprezzare
Yma Sumak: Miracles

-Un musicista che vorresti incontrare per farci quattro chiacchiere
Giovanni Sollima

-Cosa chiederesti nel backstage se fossi l'artista più importante del pianeta
Una Coca-Cola Zero.