Cerca nel blog

29/07/19

Recensione: Soundgarden - Live From The Artists Den (2019)


Un live postumo. Non amo particolarmente le pubblicazioni postume, ma faccio eccezione per le pubblicazioni dal vivo. Questo Live from the artist den vede i Soundgarden esibirsi durante il tour del 2013 a supporto di quello che, ahinoi, é stato l'ultimo album della band, King animal (clicca qui per la datatissima recensione, una delle prime scritte per il blog).

Quello che balza subito all'occhio di questa pubblicazione é la lunghissima e generosissima setlist con ben 29 canzoni, dove la band mette particolarmente in risalto le canzoni dell'ultimo disco da studio, ma senza ovviamente tralasciare qualche classico immancabile come Jesus Christ Pose, Spoonman, Fell On Black Days e Black Hole Sun. C'é anche posto per canzoni mai eseguite live fino a quel momento come Blind dogs (vi lascio il video a fondo pagina) e anche qualche canzone forse non imprescindibile nella discografia della band di Seattle (queste decidetele voi).

So che irriteró molti, ma purtroppo, la pecca di questo live, per quanto mi riguarda, é la prestazione vocale di Chris Cornell che, a mio parere non ha piú nelle corde molte canzoni registrate nei primi periodi della band. La sua esecuzione mi risulta spesso forzata, con diverse note calanti e in generale non all'altezza della sua fama. Una volta aggrediva le canzoni, adesso le insegue affannosamente. Ovviamente sono consapevole che per un uomo maturo, come lo era Chris all'epoca del live in questione, é impresa ardua mantenere la voce ai livelli pazzeschi degli esordi. Se posso aggiungere una considerazione gratuita, lo trovo, invece, perfettamente a suo agio nei suoi dischi da solista, dove non "spinge" particolarmente ma usa solo il suo bellissimo timbro "maturo".

Ho accennato qualcosa nel video del "primo ascolto" di Black hole sun.



L'interazione con il pubblico fra una canzone e l'altra non é molto frequente, ma quando c'é la trovo abbastanza divertente e spontanea, come piace a me. Live from the artists den é disponibile sia in versione video che audio. Vi consiglio di dare un'occhiata al Blu-ray che ha una qualitá incredibile e delle bellissime riprese. Dovessi acquistare una versione, acquisterei sicuramente quella in video.

Tracklist:
1. Incessant Mace
2. My Wave
3. Been Away Too Long4. Worse Dreams
5. Jesus Christ Pose
6. Flower
7. Taree
8. Spoonman
9. By Crooked Steps
10. Blind Dogs
11. Rowing
12. Non-State Actor
13. Drawing Flies
14. Hunted Down
15. Black Saturday
16. Bones Of Birds
17. Blow Up The Outside World
18. Fell On Black Days
19. Burden In My Hand
20. A Thousand Days Before
21. Blood On The Valley Floor
22. Rusty Cage
23. New Damage
24. 4th Of July
25. Outshined
26. Black Hole Sun
27. Ty Cobb
28. Slaves & Bulldozers
29. FeedBacchanal