Dentro le canzoni: Pantera - Shedding skin

Shedding skin è una di quelle canzoni che, diciamocelo francamente, non contano una mazza nella carriera della band. Onestamente non contava nulla neanche per il sottoscritto, perlomento fino a quando non é scoccata la scintilla e ho deciso che è una delle mie canzoni preferite in assoluto dei Pantera.


Il riff iniziale non mi entusiasma particolarmente, ma non appena parte il "bridge aggressivo" é tutta un'escalation di emozioni: I was betrayed, everyday... ecco, esattamente da quel punto lí. Phil Anselmo é ai massimi storici, aggressivo ma musicale (beh, non troppo). E incazzato, ovviamente, molto incazzato. Le lyrics sono violente e direttissime. Non ho mai capito di che cacchio parlano ma va bene cosí, le lyrics vaghe sono belle perché ognuno puó adattarle alla propria storia, no? Perlomeno, questo é quello che faccio sempre io.

Ritornando alla canzone: il punto top é al minuto 3.52: i toni si alzano, Anselmo si incazza ancora di piú (se possibile) e Dimebag Darrell ci regala degli sprazzi di chitarra (sia ritmica che solista) a livelli mostruosi. I'm shedding my skiiiiinn to peel you off from me... questa é probabilmente la mia parte preferita dell'intera discografia dei Pantera. L'ho ascoltata qualche giorno fa e puf.. volume a 1000 e tutti i peli delle braccia verso l'alto. L'ho riascoltata la seconda volta e puf... eccoli di nuovo. I miei peli delle braccia, quando si alzano due volte di fila, non mentono mai.

Sopraffatto dalla curiositá riguardo il testo, ho cercato qualche informazione in piú sul brano e un sobrissimo Phil descrive il tutto cosí in 30 secondi.

Enjoy the song che, se siete incazzati per qualche motivo, funzionerá ancora di piú.,

Ovviamente consiglio sempre di ascoltare la musica con un supporto e uno stereo decente invece che dall'accoppiata infima YouTube -  computer. In mancanza, godetevi Shedding skin dal player sottostante.