Follow by Email

16/12/18

Le migliori canzoni del 2018


Ed eccoci alla consueta classifica di fine anno riguardante quelle che sono state le canzoni migliori di questo 2018, perlomeno secondo il sottoscritto. Prendetela con le pinze, come sempre.

Come nelle altre classifiche, se volete ascoltare la canzone in questione ma non vedete il video, potete cliccare sul titolo e vi si aprirá (spero) in un'altra finestra. Se non sará cosí scrivetemi che mi vado a lamentare con Google. Non mancate neanche di farmi sapere le vostre opinioni e le vostre preferite.

Cominciamo.

10) Rats - Ghost 
Non sará musica per duri e puri, ma questa combo audio - video l'ho apprezzata parecchio. Ci sono un bel po' di soldi spesi dietro (sia nel video che nell'audio) ed il risultato é veramente ottimo. Ci avevo fatto anche un "primo ascolto" ma YouTube mi ha sapientemente censurato il video.



9) This time - The night flight orchestra
In realtá il nuovo album dei The night flight orchestra non mi ha soddisfatto come il precedente, ma qualche canzone che mi trascina l'ho trovata. Beccatevi questa This time, ancora una volta piena di energia e di atmosfere retró.

8) Solara - The smashing pumpkins
Il 2018 ha visto il discreto ritorno sulle scene di Billy Corgan e dei suoi Smashing Pumpkins. Il disco (volevo scrivere il titolo, ma se lo conoscete capite perché non lo faccio) non passerá alla storia come il miglior ritorno del mondo ma qualche cosa di interessante c'é, come questa Solara. Ho trovato una versione live e vi propongo questa.



7) We are nothing - Witherfall 
Ho letto recensioni mirabolanti di questo disco dappertutto. In realtá il disco, nella sua interezza, non é riuscito ad appassionarmi (nonostante tantissimi ascolti), ma giudico qualche canzone davvero notevole, vedi questa lunghissima, incazzata e intricatissima We are nothing.

6) Magic mirror - Angra
Causa cambi di formazione e un progetto attualmente un po' confuso, gli Angra sono in parabola discendente. Non me ne vogliano, eh. Detto questo, sono ancora capaci di regalarci grandi canzoni come questa Magic Mirror. Gli affezionati della band (come il sottoscritto) non potranno che apprezzare.

5) The one you loved is gone - Slash
Ballatona vecchia maniera (ma con grafica modernissima, forse pure troppo) per il riccioluto chitarrista Slash, ancora molto amato dal grande pubblico. Secondo me una delle migliori canzoni in assoluto e forse la migliore ballad della sua carriera da solista: praticamente perfetta in tutti i suoi aspetti, grazie anche a Myles Kennedy, che gioca un ruolo fondamentale.



4) A dying machine - Tremonti
L'ex ministro dell'economia (la battuta comincia a farsi davvero vecchia, sono il primo a riconoscerlo) é un compositore instancabile, un chitarrista formidabile e adesso é diventato anche un bravissimo cantante. Questa canzone secondo me é quanto di meglio puó proporci, sia dal punto di vista compositivo che dell'esecuzione.

3) Myles Kennedy - The Great Beyond
Mi sto accorgendo che questa classifica si sta componendo di personaggi che hanno a che fare l'uno con l'altro. Vabbé... Riguardo questa canzone: non ho adorato il disco solista di Myles, ma ho trovato qualche canzone veramente notevole. Questa The great beyond, per esempio, é interessantissima per scrittura, suoni e composizione. Gran canzone, insomma. Bello anche il video con riprese random, gustatevelo.



2) Lady Gaga - I'll never love again
Ok, so che perderó diversi lettori per questa...
Volete sapere perché questa canzone sta in questa classifica? Tre motivi:
1) Penso sia una canzone straordinaria, ma proprio straordinaria straordinaria.
2) Piace un sacco anche a Mike Portnoy.
3) Non penso sia cosí sbagliato catalogarla come una rock ballad: la batteria, nel suo operato minimale, ha un suono molto deciso e nella seconda parte ci sono delle (timide) chitarre distorte. Inoltre, la colonna sonora dalla quale é presa, ha un sacco di Rock, blues, country. Insomma, secondo me é a tema. Non odiatemi troppo. (Sono riuscito a giustificarmi?)

1) Firepower - Judas priest
Questi hanno superato l'etá dalla pensione da un pezzo e guardate che razza di canzoni riescono a tirare fuori. Pare siano riusciti ad usare la macchina del tempo per la realizzazione di Firepower (inteso come canzone e come album).
Hey, Rob (Halford), se hai trovato la macchina del tempo, per favore fammi sapere che torno indietro per cambiare un po' di cose. Vaccate a parte, gustatevi questo concentrato di Heavy metal.