Recensione: Billy Gibbons - Hardware (2021)

Sempre attivo il buon Billy Gibbons, noto al grande pubblico per i grandi ZZ Top, che é giunto al suo terzo solista, dal titolo Hardware.

I musicisti con lui in questa avventura sono il grande Matt Sorum (non me ne vogliate, ma é il mio batterista preferito dei Guns N’Roses) e Austin Hanks alla chitarra ritmica e al basso, entrambi già presenti sul precedente album The Big Bad Blues di qualche anno fa.


Hardware va preso come un disco leggero, divertente e senza fronzoli: si parte con My lucky card che mi ha riportato molto ai pezzi blues iniziali del film A star is born (di nuovo, non me ne vogliate), segno che lo stile dell'artista é anche una grande influenza persino per Hollywood. Poi la coinvolgente She's on fire (gran ritornello), la Blues che piú Blues non si puó Shuffle, Step & Slide e la bellissima ballad Vagabond man, forse la mia preferita del disco, con una bellissima chitarra solista.

Molto particolare Spanish fly (che mi ha ricordato i momenti "rumoristi" di Tom Waits, nelle strofe), con un Matt Sorum in grande spolvero sul finale del pezzo, poi anche le coinvolgenti West Coast Junkie e I Was A Highway, che sa tanto di band madre. Verso la chiusura del disco troviamo anche una divertente cover dei Texas Tornados, Hey Baby, Que Paso e una spoken words, Desert High, che starebbe benissimo in un film di Tarantino e con dei bellissimi soli che chiudono il disco.

Hardware non sará un disco che passerá alla storia ma é sicuramente un ascolto leggero, di qualitá e che vi fará battere il piedino in piú di un'occasione, nonostante un'ispirazione non sempre al top. Ma va benissimo cosí quando alle spalle hai decenni di onorata carriera.

Voto: 69/100
Top tracks: My Lucky Card, She’s On Fire, Vagabond Man.   

TRACKLIST: 
01. My Lucky Card 
02. She’s On Fire 
03. More-More-More 
04. Shuffle, Step & Slide 
05. Vagabond Man 
06. Spanish Fly 
07. West Coast Junkie 
08. Stackin’ Bones 
09. I Was A Highway 
10. S-G-L-M-B-B-R 
11. Hey Baby, Que Paso 
12. Desert High

Commenti

Post popolari in questo blog

Video Recensione: Alice in chains - Live (2000)

Video Intervista: Matteo Brigo

La scheda - The Extreme Metal Project