Recensione: Mr. Bungle - The Night They Came Home (2021)


Riecco quei folli dei Mr.Bungle, questa volta con un live album. Aspettate, non sapete chi sono? Progetto del folle Mike Patton che si fa accompagnare da Trevor Dunn al basso (giá con lui nei Fantomas), Trey Spruance alla chitarra, e due pezzi da novanta come Scott Ian e Dave Lombardo che penso non abbiano bisogno di presentazione alcuna, giusto? Questo The Night They Came Home é un live catturato dallo show in  streaming tenuto lo scorso anno.

Questo live (uscito sia in formato audio che video) é incentrato sull esibizione dell’album The Raging Wrath Of The Easter Bunny Demo, piú tante piccole chicche che potete spulciare nella tracklist che vi lascio a fondo pagina. Una su tutte é la doppia cover Hell Awaits/Summer Breeze che mostra quanto la band sia istrionica e versatile. Ma a proposito di cover, tenete d'occhio anche la conclusiva Loss of control, non famosissima (ma non per questo meno riuscita) canzone dei Van Halen.

Se volete un'idea di come sia il formato video di questa pubblicazione, vi lascio il video a fondo pagina della bella Eracist dove potrete ammirare un Mike Patton con delle treccine agghiaccianti e uno dei personaggi che piú mi ha colpito in sede live, quello Scott Ian che sembra sempre godersi al massimo ogni singola nota di ogni sua singola esibizione. Davvero una grandissima attitudine, la sua. A proposito di Scott Ian, mi piace moltissimo il fatto che le due chitarre del live siano piazzate in un canale separato, per avere sempre un'idea chiara di chi sta suonando cosa. Anche il suono generale mi piace parecchio, ma forse il fatto che sia stato un concerto in streaming ha semplificato parecchio la vita a chi  ha lavorato sui suoni.

Sicuramente un'ottima uscita, con i Mr. Bungle in forma smagliante e Mike Patton che dá sempre quel tocco di follia che ci piace tanto.

Tracklist:
01 Won’t You Be My Neighbor (Fred Rogers cover)
02 Anarchy Up Your Anus
03 Raping Your Mind
04 Bungle Grind
05 Methematics
06 Hell Awaits“/”Summer Breeze (Slayer / Seals & Croft medley/cover)
07 Eracist
08 World Up My Ass (Circle Jerks cover)
09 Glutton For Punishment
10 Hypocrites/Habla Español O Muere (S.O.D. cover)
11 Spreading The Thighs Of Death
12 Loss For Words
13 Sudden Death
14 Loss Of Control (Van Halen cover)



Commenti

Post popolari in questo blog

Video Recensione: Alice in chains - Live (2000)

Video Intervista: Matteo Brigo

La scheda - The Extreme Metal Project