22/07/12

Top 10: album

Top 10 che passione!

Ecco i miei 10 album preferiti. Ci riusciró? non credo (ho in mente almeno una ventina di album), ma ci provo lo stesso...
Sono esclusi i Greatest hits, ovviamente. Ma non disperate, magari faró una top 10 apposta per quelli.
Ok, scherzavo.


10) Avantasia- The metal opera part 1 (2001)
Si vabbé, questo mette anche i dischi power metal in classifica... Embé, che volete?Per me Avantasia é un disco della madonna !!  Un concept album, ma stavolta i testi c'entrano poco o nulla, nulla infatti é quello che ricordo della trama del disco: draghi, principesse, castelli, roba del genere...Mi ricordo peró le canzoni, ed é quanto di meglio il Power metal possa offrire e questa decima posizione é un tributo a quello che ho ascoltato da ragazzino (mica troppo ragazzino, in veritá), per anni. In questo disco ci sono, tra gli altri, Tobias Sammet (l'ideatore di tutto il teatrino), Michael Kiske, André Matos, e poi membri di Gamma ray, Helloween, Virgin steele e Stratovarius. Direi che puó bastare.
Canzoni migliori: Reach out for the light, Breaking away


9) Pantera- Vulgar diplay of power (1992)
Ho scritto una breve recensione (della versione del ventennale), quindi, se siete proprio curiosi, leggete qui.
Se non ve ne frega nulla non mi offendo, lo capirò.
Best songs: non ve lo dico, dovete leggervi la recensione. :P

8) Metallica- Metallica (aka Black album, 1991)
Comprai il Freddie Mercury tribute in VHS una ventina d'anni fa ed ero praticamente un bambino.
Il concerto si apre con dei loschi figuri chiamati Metallica che eseguono 3 canzoni tratte da quest'album. Se sono qui adesso a scrivere di Rock e di Heavy metal lo devo anche a loro.
Venendo al disco: vogliamo parlare di che lavoro ha fatto il produttore Bob Rock? Sound del disco unico e perfetto, come perfetto é il cantato di James hetfield, fino ad allora per nulla un gran cantante.
Alcune canzoni entrano direttamente nell'olimpo dell'Heavy metal, da quel giorno piú accessibile al grande pubblico. Persino Marco Masini ha coverizzato una canzone di quest'album, ho detto tutto.
Best songs: Enter Sandman, Wherever I may roam, Nothing else matters

7) Savatage- Streets: a rock opera (1991)
Siore e siori, un altro concept!
Questo ci racconta la storia di DT Jesus, il suo successo e la sua caduta attraverso storie ed aneddoti di musica e droga. I fratelli Oliva ci regalano un album dai 1000 colori (parimpampú) e ispirato all'enessima potenza. In questo disco troverete tutto il meglio dei Savatage, qui ancora con il compianto Criss Oliva.
I'm the waaaayyy I am the light, I am the daaark inside the niiiight..... Dove sono questi album al giorno d'oggi, doveeeeeeee!!!!!!!
Best songsBelieve ( la miglior canzone in assoluto dei Savatage), Sammy & Tex, NY city don't mean nothing

6) Guns n' roses- Use your Illusion II (1991)
Si lo so cosa state pensando, che Appetite for destruction é piú bello. Sapete che vi dico? Sono d'accordo con voi, ma metto lo stesso Use your illusion II. Preferisco questo perché a distanza di anni (circa 20), é il disco dei Guns che ascolto ancora. Inoltre i testi assolutamente privi di ogni contegno mi fanno andare fuori di testa: Get in the ring, Locomotive e Pretty tied up penso rappresentino per bene cosa intendo.
Best songs: Civil War, Estranged, Get in the ring

5) Queensryche- Operation: mindcrime (1988)
Per dovere di cronaca é giusto che vi dica che questo album ha ispirato l'album primo in (questa) classifica, e non solo. Ricordo che ci é voluto un po' prima che lo apprezzassi,  colpevole anche la registrazione non proprio eccelsa (e il volume generale piú basso di sempre).
Bando alle ciance, album immenso, la band é al suo splendore (che tristezza leggere le cronache odierne, con il gruppo che si parla solo tramite avvocati e racconta di risse, sputi, minacce a mano armata e ricatti da bambini di quinta elementare), il concept é maestoso, forse il migliore di sempre, cosí come la prova vocale di Geoff Tate, che non toccherá mai piú queste vette.
Una storia di droga, criminali e prostitute, raccontata da una band al massimo dell'ispirazione nel suo periodo piú brillante.
Best songs: Suite Sister Mary, Spreading the disease, I don't believe in love

4) Dream theater: Images & words (1991)
Credetemi, non volevo mettere piú album dello stesso gruppo (non sarà l'unico dei Dream theater in classifica, ve lo anticipo), ma lasciare fuori classifica Images & words sarebbe stato un peccato mortale. Leggete la tracklist dell'album, potevo lasciarlo fuori? Eh? Eh? No, non potevo lasciarlo fuori.
Best songs: Another day, Take the time, Under a glass moon

3) Pearl jam- Live on two legs (1998)
Prendo questo live quasi a caso tra i centinaia (non sto scherzando) pubblicati dalla band.
I Pearl jam dal vivo sono un band unica e questo live é quello che mi ha fatto innamorare di loro.
In treno, il mio compagno di viaggio mi chiese di dare una chance a questo live dei Pearl jam, band che conoscevo abbastanza poco. Alla canzone 2, (Given to fly) mi é cambiata la vita. E neanche qui sto scherzando.
Best songs: ovviamente Given to fly (vi suona familiare?).


2) Iron Maiden- Live after death (1985)
Il World slavery tour, ovvero tutto il meglio degli Iron maiden e dell'heavy metal classico in generale. Purtroppo le registrazioni di questo live riguardano le ultime date del tour e la voce di Bruce Dickinson é purtroppo abbastanza provata, per il resto, una sequenza di canzoni che rasentano la perfezione. Se mi chiedessero di consigliare IL disco Heavy metal, direi senza esitazioni questo.
Best songs: la maestosa Rime of the ancient mariner di questo live é  difficilmente riproponibile a tutti i livelli, poi Powerslave e Revelations



1) Dream theater: Scenes from a memory (1999):
Nel mio vecchio stereo avevo il caricatore con 5 cd. Mediamente, un cd rimaneva dentro per una decina di giorni, intercambiandosi con altri. Quando trovavo qualche cd che mi piaceva, rimaneva dentro in rotazione per 2-3 mesi. Questo é rimasto dentro 2 anni, temevo quasi si logorasse.
Scenes from a memory rappresenta per me la perfezione: 11 tracce legate l'una all'altra sia dalla musica che dai testi, in favore di un concept basato su una storia d'amore/morte vissuta attraverso la reincarnazione (per chi non lo sapesse il disco si ispira al bellissimo film "L'altro delitto").
La cosa strabiliante di questo disco é che non stanca mai, ogni singolo secondo mette in evidenza ogni singolo strumento, si ha praticamente l'imbarazzo della scelta su cosa attenzionare. Chitarra? Tastiera? Batteria? Qualsiasi cosa ascolti in qualsiasi secondo é fantastica.
Parliamo della varietá? Si apre con una chitarra acustica, poi pezzi strumentali, pezzi col piano, pezzi cattivi, ballate, parti orchestrali (finte), dialoghi, tutto.
Nonostante gli 80 minuti, il disco scorre come l'acqua. Per me il piú bello di sempre. Ps: posseggo una rara copia con un difetto di masterizzazione su Fatal tragedy a circa 0.36. Ecchissenefrega.
Best songs: tutte, questo album é un'unica canzone.

Share: