Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

Ascolti di febbraio

Numerosi ascolti assidui (e cervello in fumo) anche per questo febbraio: tanta nuova roba succulenta, piú altra che non riesco proprio a mettere da parte. Ah, il live dei Tenacious D é magnifico (non ci ho fatto la recensione, quindi lo dico qui).

Recensione: Magni animi viri - Heroes Temporis, World edition (2016)

A dieci anni dalla prima pubblicazione in italiano, i Magni Animi Viri tornano con Heroes Temporis World Edition, che non é altro che la versione inglese dell'opera rock giá apprezzata in italiano che si avvale della presenza di due cantanti super affermati e apprezzati (anche dal sottoscritto) come Russell Allen (Symphony X, Adrenaline Mob) e Amanda Somerville (Avantasia, Kiske/Sommerville, etc). Accanto a loro troviamo in veste di narratore, l'attore Clive Riche e altri pezzi da novanta come John Macaluso alla batteria e Marco Sfogli alle chitarre. Niente male, direi.
(Per tutti gli altri dettagli sui musicisti, dare un'occhiata a fine recensione).

Da sottolineare un'altra cosa importante riguardo il progetto: il ricavato delle vendite del cd fisico e digitale contribuirà alla realizzazione di un reparto ludico-diagnostico per bambini affetti da autismo attraverso l'Associazione Heroes Temporis For Autistic Children ONLUS.

Ok, veniamo alla musica adesso.

Beh a…

Zakk Wylde, Book of Shadows II: tracklist e singolo!

Ok, Book of Shadows é uno dei miei dischi preferiti in assoluto e l'uscita di questo secondo capitolo mi mette alquanto in agitazione.

Ascoltando il primo singolo, Sleeping dogs (vedi video sotto), le sensazioni sono buone. Il mio dubbio principale era la voce di Zakk... Come canterá?
Ecco, in questa canzone é ritornato a cantare in maniera semplice e naturale (come in Book of shadows, appunto). E' ovvio che non ha piú la voce di 20 anni fa, avendola sforzata in maniera esponenziale con i Black label society. Il timbro peró é sempre quello e mi va piú che bene cosí. Buonissime sensazioni, quindi.
Guardando il video preso da YouTube si nota il link per acquistare il disco in edizione limitata con la firma di Zakk Wylde.
Manco a dirlo mi sono precipitato a farlo, ma dopo aver completato la registrazione e tutto, mi é stata data la scelta di due opzioni per la spedizione. La piú economica era 21 dollari e qualcosa. Ho chiuso la pagina. Cosí, vi evito di perdere tempo nel caso vo…

Iron maiden, comincia il nuovo tour!

Gli Iron Maiden di nuovo in tour (in USA, attualmente).
E' cominciato ieri sera per promuovere il nuovo album The book of souls (clicca qui per leggere la recensione)

Un paio di commenti,

- Guardando questi video (ma anche altri che girano in rete), ho trovato un Bruce Dickinson stranamente non in perfetta forma (a livello vocale). Spero vivamente sia un problema di "prima data" (oppure un problema passeggero) e non gli strascichi dei problemi di salute che ha avuto.

- La scaletta, per me fan di una vita, sempre punto debole della band (monotone e ripetitive).
La scaletta di questo tour mi soddisfa leggermente di più. Ci sono tanti estratti del buon ultimo album, ci sono canzoni non troppo inflazionate dal vivo (Powerslave, Children of the damned) e si chiude in maniera diversa con Wasted years. Si, vabbè, ci sono The trooper, The number of the Beast, Hallowed be Thy name, Iron Maiden e soprattutto Fear of the dark (di queste, soprattutto di quest'ultima, penso non …

Lars Ulrich fail compilation

Niente di piú e niente di meno rispetto al titolo: una compilation di cappellate del batterista piú odiato/discusso del mondo, Lars Ulrich. Cosa penso di lui? Che nonostante tutto sia uno dei batteristi piú influenti del genere e abbia un modo di suonare molto personale. Mentre che ci sono posto una rarità, cioè i Metallica che suonano senza di lui al Download festival del 2004. Lars era stato accompagnato all'ospedale (non ricordo per quale motivo) e alcuni batteristi presenti al festival si sono offerti di aiutare i Metallica.



Recensione: Monster Truck – Sittin’ Heavy (2016)

Finalmente riecco i canadesi Monster truck, li aspettavo con ansia!
Dopo l'ottimo debut Furiosity (clicca per la recensione), e dopo essermeli gustati per bene dal vivo all'Underworld di Londra é la volta di Sittin' heavy, seconda fatica discografica (se si esclude l'EP di debutto, The brown). Le mie aspettative sono decisamente alte...Vediamo quindi come suonano le tracce di quest'album. Ah, bella la copertina, semplice e southern. Lo so, é solamente una camicia.

1. Why Are You Not Rocking
Sin dalla prima nota ci si accorge che la band non ha per nulla modificato il proprio approccio. Riffone che mi piace tanto, tastiera in bella mostra che contraddistingue il loro sound e tanta aggressivitá. Grande opener, era proprio la canzone che volevo sentire.

2. Don’t Tell Me How To Live
Canzone che si conosceva da un pezzo e che mi é piaciuta sin dal primissimo ascolto. Anche qui, nulla di nuovo ma cazzuta e orecchiabile, tipica Monster truck. La posto a fine pagina.

3. She’…

La canzone brutta del giorno: Lou Reed & Metallica -The View

Beh, L'album Lulú é universalmente riconosciuto per la sue bruttezza (nel caso ci fosse un suo estimatore su questa pagina, per favore, fatti riconoscere!!). I Metallica e Lou Reed che danno il peggio di loro in un album che cerca di far combaciare due generi e due stili di fare musica che in realtá sono diametralmente opposti. Per essere piú diretto e per fare meno il sofisticato: machecazzoc'entranoiMetallicaconLouReed? Non appena letta la notizia della realizzazione di quest'album ho pensato subito al peggio. O meglio, ho pensato esattamente a canzoni tipo questa qui sotto.
Se volete mettere alla prova il vostro sistema nervoso, cliccate pure play. Se vi annoiate o vi innervosite facilmente, lasciate perdere. Vi ho messo la versione live cosí forse arrivate alla fine. Io non ci sono arrivato lo stesso, dopo 3 minuti pensavo di averne ascoltati 15.

Recensione: Elio e le Storie Tese - Figgatta de Blanc (2016)

Dopo la meravigliosa esibizione di Sanremo dove, come al solito, hanno messo in mostra la loro classe tecnico-compositiva senza dimenticarsi di prendere in giro questo e quello, riecco gli Elio e le storie tese. A distanza di 3 anni dal non certo indimenticabile Album Biango stavolta fanno il verso ai Police di Reggatta de Blanc. Curiositá, l'album é disponibile anche in versione deluxe con una specie di vibromassaggiatore in omaggio. Vediamo le 15 tracce di questo disco:

1. Figgatta de Blanc
La title track é solo un intro con parole al contrario. Mi ricorda qualcosa di molto vecchio degli Elio, ma non so esattanente cosa. Scusate.

2. Vacanza alternativa
Si parte con un Funky mentre preparano i funghi e nel frattempo si fanno i fanghi. Vabbé...Gradito ritorno per una vecchia conoscenza degli EELST (quello di 50 di bocca...) che dice le sue solite (e gradite) semi-oscenitá. Bel pezzo, chiuso da un DJ straniero che passa una canzone popolare molisana.

3. She wants
Ritorna il vocoder u…

La playlist scomoda: Rage

Bentornati ad un'altra puntata de "la playlist scomoda", rubrica inutilissima a patto che voi non vogliate:

1) Sapere quali siano i miei pezzi preferiti in assoluto di una band in particolare (ne dubito).
b) Conoscere qualcosa in più della band presa in esame.
3) Perdere un po' di tempo su internet perchè non sapete dove sbattere la testa.
d) Varie ed eventuali.
f) Provare a psicanalizzare il sottoscritto, sul perchè crea queste rubriche di merda.

Vai con i Rage!

10) My way (da My way, 2016)
Embé ho preso il nuovissimo singolo, che ci volete dire? Non sono ancora sicurissimo se merita di stare in questa classifica ma in questo periodo non posso fare a meno di ascoltarlo e canticchiarlo. L'ennesimo "back to square one" di Peavey e dei suoi Rage. Gran pezzo, che sembra parli proprio del recente split: "si fa a modo mio o in nessun altro".


9) War of worlds (da Soundchaser 2003)
Opener del buon Soundchaser, War of worlds é un ottimo esempio dei R…

La scheda: Siranda

Bio:
I Siranda nascono nel 2006 da una'idea dei due chitarristi Salvo Zappulla e Davide Calderone, inizialmente comprende una line up diversa dall'attuale con un susseguirsi continuo di musicisti nei rispettivi ruoli di bassista, batterista e cantante. Nel 2009 entrano in maniera definitiva Sergio Tarascio nel ruolo di bassista e William Voi in quello di cantante leader, la line up si completa con l'ingresso dietro le pelli di Fabiano Arisco. Nel 2012 esce il primo ep "La Scatola", escono le prime recensioni, i primi live ma è sulla composizione di nuovo materiale che la band è proiettata. Nel 2014 idee fresche che si materializzeranno iin alcuni dei brani che andranno a comporre l'ep "Dorma il Male" del 2015. L'11 gennaio 2016 i Siranda pubblicano il loro primo full lenght "La Scatola del Male": un titolo la cui scelta deriva dall'evoluzione naturale e spontanea nella storia del gruppo: un disco che sintetizza i primi cinque anni …

Recensione: HIM - Razorblade Romance (2000)

Uh, strano, non avevo ancora in nessun modo parlato di quest'album.
Si si, lo so, gli HIM sono (stati) un gruppo prevalentemente per bimbeminchia (a causa del bel faccino del cantante Ville Valo, vedi brutta copertina qui sopra), peró a me piacciono e soprattutto adoro quest'album, che ci posso fare? Mi volete fustigare? Volete togliere Given to rock dai preferiti per questo? Ah, non avete Given to rock tra i preferiti?

Uscito nel 2000, lo troviamo in centomila versioni differenti, quindi la tracklist che troverete al termine della recensione sarà puramente indicativa, l'ho presa a caso dalla rete perchè mi stava venendo l'orticaria nervosa per confrontarle tutte.
La cosa straordinaria di questo Razorblade Romance è che è praticamente un Greatest hits, ci sono un sacco di singoloni fortunati e le mie 4-5 canzoni preferite della band. Insomma, la media è quella del grande album.

La musica che gli HIM propongono è abbastanza semplice negli schemi e nella realizzazione, …

Sottovalutate e sopravvalutate: Bon Jovi

Le sopravvalutate sono quelle canzoni che ci hanno rotto le cosidette o che magari hanno avuto, secondo il mio punto di vista, piú successo di quello che meritavano. Allo stesso tempo, é giusto dare un po' di risalto alle canzoni sottovalutate, quelle che nessuno si fila, quelle che l'ascoltatore casuale non conosce o quelle che spesso non vengono "cagate" neanche dalla band in questione, dimenticandosi di inserirle nelle setlist dei concerti o nei greatest hits.

Commentate (o insultatemi) pure nell'apposito spazio commenti, a fine pagina.

LE SOPRAVVALUTATE
It's my life (da Crush)
Sia chiaro, non é una brutta canzone, ma il fatto che sia in assoluto la piú popolare dei Bon Jovi (stando ai clic su Youtube) mi da tremendamente fastidio. E' una classifica sulle sopravvalutate, giusto? Jon se la ride perché si sará comprato 3 ville con piste di atterraggio per elicotteri, solo con questa canzone. Jon scriviamo una canzone insieme? Mi accontento di un mono…

Bruce Springsteen balla sul palco con una donna di 88 anni.

Bruce Springsteen é solito invitare qualche bella ragazza (vecchio marpione...) a ballare con lui sulle note di Dancing in the dark, lo fa da oramai una trentina d'anni. Solo che stavolta il buon Bruce decide di invitare on stage una donna di 88 anni, sembra fosse il suo compleanno. Grandissimo Boss! Beccatevi la scena nel video sotto.

La scheda: The Rideouts

BIO
Tutto inizia nel 2000, quando Max Scherbi si trasferisce a Liverpool, per suonare nella città dei suoi idoli, i Beatles (e lì comincia un’importante esperienza suonando in un progetto di Stewart Boyle, ex Bullyrag). Nel 2003 nasce il primo nucleo dei Rideouts, che nel 2005 registra agli Imperial Studios di Liverpool il primo EP di quattro canzoni insieme a Jay Irving (Spandau Ballet, Nate James, The Christians) alla batteria. Rientrato in Italia (con un bel bagaglio di esperienze ed un’ottima padronanza della lingua inglese), il frontman Max Scherbi, porta avanti il progetto e, grazie all’esperienza maturata nei Tillamook (blues/jazz vincitori delle selezioni italiane 2008 dell’IBC: nel 2009 rappresentano l’Italia a Memphis), Scherbi conosce Gianpiero de Candia e Andrea D’Ostuni con i quali nel 2009 registra l’album «The Storm After The Calm». Nel gennaio del 2012 Matteo Moggioli sostituisce Andrea D’Ostuni alla batteria e nasce il secondo album «All Day & All Night».

GENERE

Ace of Space - Tribute to Lemmy and Bowie

Ma a che percentuale é arrivata la disoccupazione giovanile? Sì, perche c'e qualcuno che evidentemente non aveva di meglio da fare e ha passato il tempo a sua disposizione per unire Space Oddity di Davide Bowie con Ace Of Spades dei Motorhead. Risultato? Ace Of Space, un tributo a Lemmy e Bowie, appunto. Il risultato é cacofonia pura, mi piace solo un passaggio, quello a 1.04, il resto..beh, vedete voi. Enjoy...Beh, forse stavolta no...

Live report: Helloween + Rage - 02 forum, London 03/02/16

Questa volta la location è l'02 forum di Kentish town, posto da dove sono passato innumerevoli volte (c'è il mio pub preferito a poca distanza) ma dove non ero mai entrato.
Esco dall'ufficio 70 minuti prima dell'esibizione dei Rage (che ci vuole, il bus ci mette poco, pensavo io...) quindi con tutto il tempo del mondo. Quando è così, ti ritrovi puntalmente a correre per arrivare in tempo, cosa che ovviamente ho fatto a causa di un super ingorgo.

Entro, stanco, nella bella arena (molto simile alle altre 02 arena sparse a Londra) e, pur essendo arrivato a pochi minuti dall'esibizione, mi guadagno un posto in terza/quarta fila. Adoro vedere i concerti a Londra, a nessuno interessa vedere i concerti da vicino e (quasi) nessuno ti tocca/spinge una volta che hai preso il tuo posto. Vedrò infatti gli Helloween dalla prima fila.

RAGE
Dalla mia bocca/penna/tastiera non uscirà mai niente di negativo sui Rage, uno dei gruppi più sottovalutati del pianeta... Peavy Wagner avrebb…

Ascolti di gennaio 2016

Ecco gli ascolti assidui di questo gennaio.
Un sacco di uscite (quindi recensioni) e di ascolti particolari, sappiate che che il mio cervello è prossimo al tilt, solo per quello dei Dream theater (vedi durata del disco) dovrei fare la richiesta della pensione di invalidità.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...