03/02/17

Recensione: Accept - Restless and Live (2017)


"A dose of metal you need" diceva Dave Mustaine tantissimi anni fa in Rattlehead. Beh, se volete una bella "botta" di metal ignorante (nel senso buono del termine), Restless and Live - il nuovo live album degli Accept - é perfetto per lo scopo.
L' album é composto da varie registrazioni live del 2015 quando la band era in tour a supporto dell'ultimo album Blind Rage, disco che avevo recensito entuasisticamente qualche tempo fa (clicca qui per leggere la recensione).
Questo live é esattamente quello che vi aspettate se conoscete la band: un heavy metal classico e senza fronzoli con un sacco di materiale preso dalla vasta discografia dei tedeschi. Se guardate la tracklist sotto capirete che la musica sará bella che abbondante e ce ne sará per tutti i gusti: 27 tracce per 2 h e 25 di musica.
Di nuovo, se conoscete gli Accept sapete che grosse sorprese non ce ne sono: il non piú nuovo Mike Tornillo & soci macineranno musica per tutta la durata di questo live, con poche variazioni sul tema. Ci sono tante (per la mia gioia) canzoni dall'ultima fatica discografica Blind Rage: il live comincia proprio con l'opener Stampede, poi pezzi dal recente passato come Stalingrad e Teutonic terror, qualcuno dal periodo di "mezzo" come Bulletproof e tanti altri classici del primo periodo come Flash rockin man (che sembra abbia "ispirato" gli Iron maiden di 2 minutes to midnight), Metal heart (con annessa un pezzo di Per Elisa di Mozart), Starlight, l'immancabile Fast as a shark e la conclusiva Balls to the walls. Le chitarre di Wolf Hoffmann sono sempre ispirate e gustose da sentire e a livello di suono (ma anche tecnico) non ho nessunissimo appunto da fare, tutto suona bene, potente e al posto giusto.

Se siete un fan degli Accept non potrete non gioire per cosí tanta abbondanza. Nel caso non lo foste, potreste utilizzare questo Restless and live per approfondire un po' il catalogo della band. Non mi ritengo un grande fan della band, ma ho ascoltato (e continuo a farlo) questo Restless and live con estremo piacere, mi ha fatto conoscere qualche canzone che non conoscevo e mi ha dato una bella "dose of metal I need". Acquisto consigliatissimo.

Tracklist:

CD1
01. Stampede
02. Stalingrad
03. Hellfire
04. London Leatherboys
05. Living For Tonight
06. 200 Years
07. Demons Night
08. Dying Breed
09. Final Journey
10. From The Ashes We Ride
11. Losers And Winners
12. No Shelter
13. Shadow Soldiers
14. Midnight Mover

CD2
01. Starlight
02. Restless And Wild
03. Son Of A Bitch
04. Pandemic
05. Dark Side Of My Heart
06. The Curse
07. Flash Rocking Man
08. Bulletproof
09. Fall Of The Empire
10. Fast As A Shark
11. Metal Heart
12. Teutonic Terror
13. Balls To The Wall

Share: