Post

Visualizzazione dei post da 2014

Top 10: Le migliori canzoni del 2014

Immagine
Per la serie, classifiche che passione, quest'anno mi é venuta la briga di fare una top 10 delle migliori canzoni del 2014. Púó essere interessante, no? No? Come al solito la vostra opinione (o la vostra personale top 10) é graditissima nei commenti. I gusti sono gusti.
Cominciamo!

I 5 momenti di... Foo Fighters - Sonic Highways

I miei 5 momenti preferiti di Sonic Highways, nuovo album dei Foo fighters.

Videointervista: Nambuca

Irruzione in sala prove dei Nambuca per scambiare quattro chiacchere con loro riguardo la band, i progetti e le differenze tra suonare a Londra venendo dalla realtà italiana.

Enjoy!



https://www.facebook.com/nambucaband?fref=ts
https://soundcloud.com/nambuca

Top 10: I migliori album del 2014

Immagine
Puntuale come le tasse, ecco la temutissima (non so da chi) classifica di fine anno.
Cliccate sui titoli dei dischi per leggere le recensione complete e, come al solito, tutti i commenti/insulti (moderati), sono ben accetti. Partiamo!


10) Dio - This is your life

Ok, é solamente un tributo, che cosa cappero ci fa tra i dischi dell'anno? Beh, a mio parere questo non é il solito tributo. Guardate che nomi che ci sono, cribbio! Ad impreziosire il tutto una splendida traccia finale di RJD.
Mettiamola cosí: quanti tributi conoscete migliori di questo? Ecco, appunto, spiegata la prensenza in classifica.

Voto: SV

9) Unisonic- Light of dawn
Dopo le prime 4 tracce mi stavo strappando tutti i vestiti di dosso perché Light of dawn mi aveva riportato alle vecchie atmosfere degli Helloween, di 25 anni prima. Superate quelle tracce, ecco anche (e soprattutto) Il Michael Kiske moderno. Non che sia male, eh... Ma sono nostalgico e preferisco la roba della gioventú. Con qualche traccia in meno (del Ki…

Videointervista: Athesis

Oggi è la volta di fare quattro chiacchere con gli Athesis Power/Folk/Death Metal milanese. 

Vediamo cosa ci raccontano. 

Enjoy!

https://www.facebook.com/athesisband?fref=ts

Recensione: Giovanni Gagliano - Peace & revenge (2014)

Immagine
Questa é proprio bella. E' bella perché l'album di cui sto per parlare é del sottoscritto.
Megalomania? No, dai. Pubblicitá? Beh, forse un pochino, ma dopo aver "pubblicizzato" dischi di tutti i tipi per 2 anni e mezzo, forse me lo merito pure. Ho scritto "recensione", ma sarebbe paradossale fare una recensione del proprio album. Lo scopo principale di questa pagina, quindi, é di spiegarvi un pochettino le varie tracce, giusto nel caso foste curiosi.

Intervista: Strani giorni

Immagine
Oggi é la volta di fare due chiacchere con la pop-rock band romana Strani giorni. 
Conosciamoli un po' meglio.

Lo sapevate che... Dimebag Darrell

Immagine
Un "lo sapevate che" abbastanza particolare, perché ricorre oggi l'anniversario della morte di uno dei piú grandi chitarristi della storia dell'heavy metal, Dimebag Darrell, assassinato on stage da uno squilibrato esattamente 10 anni orsono.

- Il suo vero nome era Darrell Lance Abbott, nato a Dallas il 20 agosto 1966. I suoi soprannomi furono Dimebag Darrell e Diamond Darrell e fu il fondatore, assieme al fratello batterista Vinnie Paul, dei Pantera. Non amava particolarmente il soprannome "Dimebag".

- Venne assassinato da un tale di nome (anzi no, non lo scrivo) durante un concerto dei Damageplan (band creata dopo lo scioglimento dei Pantera) il giorno 8 dicembre 2004. La cosa che i suoi fan ricordano con maggior piacere é che, nonostante la fama, trovava sempre il tempo e il modo di entrare in contatto con loro e di intrattenersi in piacevoli chiaccherate.

Ecco un breve video che riassume lo spirito di Dimebag...

Top 10: Canzoni rilassanti (part 2)

Immagine
Dopo la top 10 ufficiale delle canzoni rilassanti (clicca qui se vuoi vederle/sentirle/ascoltarle/guardarle), eccovi un'altra manciata di canzoni rilassanti per voi gente stressata del 21esimo secolo. Come sempre, lo scopo è quello di farvi scoprire qualche bella canzone.

Cominciamo:

Lo sapevate che... James Hetfield

Immagine
Per la serie "Lo sapevate che..." parliamo oggi di uno dei migliori frontman e compositori Thrash/heavy metal di tutti i tempi, James Hetfield. Ecco qualche curiositá che lo riguarda...

- Ha firmato una linea di occhiali da sole.Eccoli. Accattatevilli.


 -Da ragazzino lavoró in una ditta di grafica/stampa e da lí imparó qualche nozione. Infatti disegnó lui stesso il celebre logo dei Metallica.

- Il primo concerto visto fu degli Aerosmith e AC/DC nel 1978 a Long Beach, in California. Tra i suoi gruppi preferiti di sempre spiccano Black Sabbath, Thin Lizzy, Motorhead, Lynyrd Skynyrd, Tom Waits, Nick Cave e alcune colonne sonore western, infatti adora Clint Eastwood e il celebre film "Il buono, il brutto e il cattivo".

- Il testo di The god that failed, decima traccia del famosissimo "Black album" parlerebbe della morte di cancro della madre che rifiutò tutte le cure mediche, convinta di poter guarire solo grazie alla sua fede religiosa.

- Nel period…

Videointervista: Aeguana way

Videointervistiamo oggi gli Aeguana way, band che ha appena dato alla luce il terzo album "Cattivi Maestri" e che è passata dalla partecipazione del mitico festival del primo maggio.

Vediamo che ci raccontano. Scusate la faccia da ergastolano/morto di sonno, ultimamente sono abbastanza impegnato.


facebook.com/aeguanaway 
aeguanaway.wordpress.com 
twitter.com/AEGUANAway

Recensione: AC/DC - Rock or bust (2014)

Immagine
Seriamente, vi aspettavate qualcosa di diverso dagli Ac/dc? Una delle band più coerenti del pianeta, suonano le stesse canzoni da una vita e sono contenti così, ma probabilmente anche i fan sono contenti così. Alzi la mano chi ascolta gli Ac/cd sperando in delle innovazioni.

Recensione: Athesis - Athesis

Immagine
Recensione a cura di Stick

Gli "Athesis" debuttano sul mercato discografico con l'Ep dall'omonimo titolo per la Ghostrecordlabel/CrashsoundDistribution. Un Ep di quattro brani definito dalla band stessa come un mix di Power-Folk-DeathMetal. 

Broderick e Drover lasciano i Megadeth!

Immagine
Notizia bomba per i nostalgici (come il sottoscritto):

Shawn Drover e Chris Broderick hanno clamorosamente annunciato la loro uscita dai Megadeth attraverso i loro canali.
Ecco quanto hanno riportato:

Broderick lascia a causa di differenze artistiche e musicali. Copio paro-paro:
Due to artistic and musical differences, it is with great reluctance that I announce my departure from Megadeth to pursue my own musical direction. I want all of you to know how much I appreciate the amount that you the fans have accepted and respected me as a member of Megadeth for the last seven years, but it is time for me to move on. I wish Dave and everyone in Megadeth all the best. I am working on a few things of my own and hope that when they come out, you will all dig it.

Until then,
Chris. \m/

Dentro le canzoni: Alter bridge - Blackbird

Immagine
Un brivido lungo la schiena.
Sin dal primo secondo di Blackbird degli Alter bridge la mia schiena si inarca e parte sempre sempre un'esclamazione pesante, inappropriata. Si, perchè, giá dalle prime note dell'arpeggio si percepisce l'epicitá del pezzo.

Il demolitore: Rolling stones - Exile on Main St.

Immagine
Il demolitore é colui che non é mai contento, vede sempre il lato negativo delle cose ed é colui che risponderebbe alla classica domanda: "un bicchiere é mezzo pieno o mezzo vuoto?" con "non é né mezzo pieno né mezzo vuoto, é solo un bicchiere di merda". Incontentabile, demolisce  tutto quello che gli sta attorno, che si tratti di opere d'arte o di monnezza urbana, per lui é quasi tutto sullo stesso piano. Ha una brutta opinione pure di se stesso.


Mamma mia che razza di casino che hanno fatto per l'anniversario (e la conseguente edizione speciale rimasterizzata/triccheballacche/cofanettodioroargentoebronzo con i peli delle ascelle di Mick Jagger) di questo successone dei Rolling Stones.

Recensione: Machine head - Bloodstone & diamonds (2014)

Immagine
Se siete stufi dei miei soliti discorsi sulla durata eccessiva dei dischi che ripeto con la frequenza di un nonno che racconta le esperienze di gioventù al nipote, potete, anzi vi consiglio, di abbandonare la recensione qui. Sono onesto e vi voglio bene, vedete?

Videorecensione: The Trews - The trews

Avevo filmato questa videorecensione qualche mese fa e me ne ero completamente dimenticato, rimedio adesso. Non che il mondo non potesse andare avanti senza, eh...

Vi state chiedendo chi sono questi? Bella domanda... Peró c'é una delle mie canzoni preferite dell'anno. Sí, a breve ci sará pure una top 10 con le migliori canzoni del 2014.
E' una minaccia.

Il demolitore & l'entuasiasta: Queen - Queen Forever (2014)

Immagine
Il demolitore & l'entuasiasta riuniti!
Ci parlano dello stesso album, Queen Forever, raccolta uscita un paio di giorni fa.
Vediamo che ne pensano...


IL DEMOLITORE
Ovvero come sfilare soldi agli appassionati.
La centoventottesima raccolta dei Queen che esce con la scusa di un paio di canzoni ripescate, quanto mi fanno incazzare queste cose... Non ero (quasi) contrario al Live at the Rainbow uscito pochissimo tempo fa. Ma questo Queen Forever? Giá il titolo é di una banalitá devastante.

Recensione: Pain of salvation - Falling home (2014)

Immagine
Mah, boh, buh. Ma a che serve? Penso sia il classico album di chi non ha nessuna idea nuova per fare uscire un disco, ma vuole (o deve) farlo lo stesso. Allora che fa? Si mette a rivisitare le proprie canzoni, inserendo un paio di cover e un inedito.

Recensione: Foo Fighters - Sonic Highways (2014)

Immagine
I Foo fighters sono invecchiati.
Nessuna accezione negativa, é un dato di fatto. Tutti invecchiamo e cambiamo gradualmente il proprio io (Lemmy ed altri personaggi esclusi), non c'é nulla di male.
Ecco, i Foo fighters si presentano all'appello con un lavoro estremamente ed inaspettatamente maturo, dai suoni meno duri e, a parte qualcosa (The feast and the femine), con decisamente meno carica del passato. Se é un bene o un male sta a voi giudicarlo. Giá, perché questo Sonic Highways é un bel lavoro: solamente 8 tracce (EVVIVA!!) che si intrecciano bene l'una con l'altra e con una produzione chiara, limpida e di qualitá.

Dentro le canzoni: Huey Lewis and The news - The power of love

Immagine
Una canzone che mi ricorda e rappresenta la mia infanzia, una canzone che mi da la carica, una canzone che mi da le stesse sensazioni da 30 anni. Sí, perché circa 30 anni fa, puntualmente, ogni domenica mattina mi alzavo dal letto prima degli altri, mettevo su la VHS di Ritorno al futuro (con una discutibile qualitá audio-video, essendo registrata dalla TV) e mi godevo il film, che dopo un po', ho cominciato inevitabilmente a conoscere parola per parola. Il film in se é stupendo e ha fatto storia, ma grandissimo merito sulla riuscita del film (perlomeno, dal mio punto di vista), ce l'ha la musica.

Band brutte

Immagine
Nel music business un fattore sicuramente molto importante é l'aspetto. Ma non é fondamentale. Sí, perché queste band sono arrivate lí anche se sono brutte, ma brutte brutte brutte (cit).

Sono escluse dalla lista, per ovvi motivi, le band black metal.

Enjoy!

Videointervista: ILLacrimo

Salve, fringuelli!

Intervistiamo oggi la cantante degli ILLacrimo, band Rock/alternative. Enjoy!


https://www.facebook.com/illacrimo?fref=ts

Le pillole di Brant: Royal Blood, Mark Lanegan, Bob Mould

A cura di Eli Brant.

ROYAL BLOOD - Royal Blood

CAZZUTI.
Probabilmente il miglior esordio dell'ultimo quinquennio (ed anche oltre dai..).
Una semplice idea di partenza: basso distorto al massimo, batteria dirompente e tanta, tanta voglia di rock/stoner.
Un mix sapiente di QOTSA e Muse, di mood ledzeppeliniano con un pizzico di punk/rock. Il tutto poi shakerato con tanto Jack White.Un'alchimia nuova e perfetta. Riff semplici, ma coinvolgenti e poi due brani da urlo: "Little Monster" e "Figure it out". Nel complesso, però, è tutto l'album a reggere, in soli 32.38 min, il peso di un'intera nuova generazione di rocker. Inglesi. E te pareva. Insomma, miglia avanti le ultime produzioni (es i Black keys..dai senza offesa...li adoro lo sapete). Non hanno (consapevolmente) inventato nulla, ma riescono ad essere lo stesso tremendamente ammalianti e per questo, GENIALI. Speriamo, insomma, che il Sangue Reale non si esaurisca così rapidamente come è sgorgato.
Ah …

Chiedilo a Given to rock - Ottobre 2014

Quanta gente porti?

LA domanda che tutti i musicisti in Italia conoscono...

Videointervista: Wormhole

Bentornati alle "videointerviste"!
Stavolta parliamo con due componenti della band Wormhole, che sono stati cosí bravi da leggere le domande senza bisogno del sottoscritto. Quindi, stavolta, vi evitate la mia faccia.

Sentiamo cosa hanno da dirci...



https://www.facebook.com/wormholeband?fref=ts

La discografia (semiseria): Red hot chili peppers

Immagine
A cura di Carmelo Spinella

Ed eccoci arrivati alla discografia (semiseria) dei Red Hot Chili Peppers, gruppo dalle mille facce, il gruppo funk-rock che ha segnato un'era! Il mio gruppo preferito dove, per altro, ci suona il mio batterista preferito! :D
Divertitevi nella lettura e, vi raccomando, commentate!

1984 - THE RED HOT CHILI PEPPERS Il primo disco dei Peppers! Beh, dovevano cominciare da qualche parte no? E infatti The Red Hot Chili Peppers viene partorito il 10 Agosto 1984, uno dei primi dischi in cui si cercano di mischiare funk, rap e punk. Diciamo che non ci sono esattamente riusciti perchè l'album, pur presentando cose "nuove", risulta un purpurì (si scrive cosi?!) di troppe cose messe insieme alla ca**o di cane! Infatti all'epoca non risultò un grande album. Forse anche per via dei primi conflitti interni ed esterni della band. Chi lo sa!
FORMAZIONE: Oltre a Kiedis (voce) e Flea (basso) sono presenti Cliff Martinez (batteria) e Jack Sherman (chitarra…

Recensione: Allen/Lande - The Great Divide (2014)

Immagine
Saró sincero (come se in genere non lo fossi...): non ho mai capito il senso di questo progetto, arrivato ormai al quarto capitolo. Russell Allen e Jorn Lande sono sí, due grandi, grandissimi cantanti ma i dischi che portano i loro nomi non mi hanno mai detto niente e questo The great divide continua esattamente su quella strada.

Recensione: Counting crows - Somewhere under wonderland (2014)

Immagine
Da quando sono in possesso di Internet, passo giornalmente del tempo a sfogliare decine (no, decine no, esagero) di Webzine sul rock/metal. In una di queste, un paio di settimane fa, vedo in rilievo la recensione dei Counting crows. Uh, i Counting crows... da quanto tempo non li sento nominare. Non sono mai stato un loro fan, ma mi piacciono alcune loro canzoni e mi piace il loro spirito. Dai, ascoltiamo l'album, perché no?

Recensione: Basse Frequenze - Start EP (EP - 2014)

Immagine
La musica, come tutte le cose, si puó banalmente dividere in buona e cattiva.
Ecco, la musica che ci propone il duo Basse frequenze é dannatamente buona, anzi buonissima. Parlavo di "duo", proprio così, perché il progetto "Basse frequenze" é , appunto, composto solamente da due persone, ovvero Giorgio Carbone - voce e chitarre e Toti Bella - Batteria e cori. Con tanti saluti al basso. Esatto, come i piú famosi White Stripes. Ci mancherá il basso durante l'ascolto? Forse un pochino all'inizio, ma poi non ci farete piú caso (forse).

L'entusiasta: Guns N' Roses - Chinese Democracy

Immagine
L'entusiasta è colui che si accontenta di poco. E' un visionario e un sognatore che vede sempre il lato positivo delle cose e che ama praticamente qualsiasi cosa ascolti.


Stupendo, disco stupendo! Axl Rose ha stupito tutti... giú il cappello, detrattori!
Come perdere la tua band ma neanche un briciolo della qualitá complessiva! Si, perché Axl Rose, con l'aiuto di Slash & company, ci aveva abituato a musica di qualitá immensa con i vari Appetite for destruction e i due Use your illusion, ma la sua ultima pietra é questa. Forse il suo capolavoro, quello definitivo.

Due nuovi brani dei Foo Fighters!

Generalmente non uso il blog per notizie di questo tipo, ma stavolta me ne frego e lo faccio...
Già, perchè i Foo Fighters sono una delle più grandi rock band in circolazione e dopo il magnifico Wasting light (al quale aggiungo l'altrettanto magnifico progetto di Dave Grohl, Sound city) le aspettative per il prossimo Sonic Highways sono alte, altissime...
L'album uscirà il 10 Novembre worldwide. Immancabile la recensione su Given to rock, quindi stay tuned, enjoy e... scrivete che ne pensate!

Top 10: Pantera

Immagine
Parliamo oggi dei Pantera, grande band finita troppo presto a causa di una condotta non proprio sanissima e un astio tra i componenti che ne ha provocato lo scioglimento prematuro (Eh???).

Ok, cominciamo che é meglio.

Live report: Edguy @ Live club, Trezzo sull'Adda - 07/10/2014

Immagine
A cura di Olaf

Non vedevo gli Edguy in concerto dal lontano 2006. Ben due volte quell'anno. A febbraio per la data di supporto al loro cd "Rocket Ride" e a giugno nel contesto del "Gods of Metal".

Recensione: Svertexx - Greatest Tits (2014)

Immagine
Quando si riceve una richiesta di recensione la si riceve con, in allegato, una breve biografia della band. Sta poi al recensore ritagliare qualche informazione e metterla come introduzione della band. Ecco, la biografia degli Svertexx (se il nome vi suona familiare é perché c'é giá una loro intervista su Given to rock), é cosí divertente che é un peccato tagliuzzarla per estrapolare le solite informazioni. Quindi sapete che vi dico? Ve la faccio leggere tutta. Oltretutto é anche estremamente piú comodo per il sottoscritto.

Recensione: Bryan Adams - Tracks of my years (2014)

Immagine
Mi alzo alle 7 e mezza di mattina, apro Spotify (sappiate che ho avuto un sacco di dubbi etici sul suo utilizzo) e vedo il banner "il nuovo album di Bryan Adams", con la copertina sopra.
Siccome non avevo letto nulla a proposito di un nuovo disco e, soprattutto, vedendo questa foto, ho pensato: "ma chi è sto cretino che ha scelto lo stesso nome del cantante canadese"? Sarà un altro Ryan Adams?" Premo play e...Ah, cazzo, Ma é Bryan Adams sul serio! Anche nella foto!

Videointervista: Baryonyx

Intervistiamo oggi 2/3 della alternative rock band toscana Baryonyx. Ovviamente la prima domanda sará sul loro bizzarro nome. Enjoy!


Link:
http://www.baryonyxband.altervista.org
http://www.myspace.com/baryonyxband
http://www.rockit.it/baryonyx
http://it.netlog.com/baryonyxband
http://baryonyxband.spaces.live.com
http://twitter.com/baryonyxband

Dentro le canzoni: The Beatles – I Want You (She’s So Heavy), 1969.

Immagine
A cura di Salvo Di Puma
Stamattina ero fermo con la mia macchina al semaforo. Osservavo un sessantino ben vestito e distinto che dentro la sua BMW serie 5, mentre la moglie accanto gli parlava probabilmente dell’anatra all’arancia di ieri sera, si scaccolava selvaggiamente senza alcun pudore. La cosa mi turbò molto, trovai raccapricciante quell’uomo e mi sono chiesto “…e poi dove le metti le tue creaturine? Le spalmi sulla tappezzeria della tua auto? Le dai a tua moglie dicendole di metterle nella borsetta? Oppure ne fai una biglia, abbassi il finestrino e la lanci al primo ignaro passante?”. Quel laborioso, insistente e noioso movimento dell’indice della mano destra dentro la narice sinistra di quel, diciamo così “signore”, mi fece ricordare un pezzo che John Lennon partorì nel 1969. Era un periodaccio per i Fab Four, contenziosi legali, scaramucce, insomma erano alla frutta. Ma pare che questo pezzo attraesse i quattro, così ci lavorarono sopra per ben sei mesi prima di sputarlo al…

Recensione: Dream theater - Breaking The Fourth Wall (Live From The Boston Opera House)

Immagine
Ma davvero é uscito un altro DVD dei Dream Theater? E c'é davvero bisogno di recensirlo? Anche dopo 3 live report??

Sí, perché se seguite il blog vi dovreste (o potreste) ricordare ci sono ben 3 live report su Given to rock riguardanti questo tour dei Dream Theater.
 (cliccate sui rispettivi link per aprirli) Il primo é di Loris che ci racconta la data di Firenze, il secondo é del sottoscritto che vi racconta la data di Londra e l'ultimo é di Moonchild74 che ci racconta la data di Grugliasco (TO).

Chiedilo a Given to rock - Settembre 2014

Ed eccoci con l'appuntamento mensile. Stavolta mi sono dilungato un po' troppo...

C'é il nuovo "angolo dei pareri" (per cercare di sopperire a tutte le richieste di recensioni non soddisfatte), poi due domande sui Nirvana e sui The horrors.

Continuate a fare la vostre domande, chiedetemi pareri, chiedete tutto... Beh, quasi tutto.

Ah, scusate l'ambiente poco luminoso e fastidiosamente gialliccio.

Recensione: Mr.Big - The Stories We Could Tell (2014)

Immagine
Proprio quando l'attesa per il nuovo dei Mr. Big si stava avvicinando, un brutta notizia ha anticipato il tutto: al batterista Pat Torpey é stato diagnosticato il morbo di Parkinson. Ebbene si, anche i musicisti che seguiamo e stimiamo da sempre non sono eterni e/o immuni da malattie. Brutta, bruttissima notizia, soprattutto per un musicista. Il grande Pat ha comunque suonato nel disco e proverá a seguire Eric Martin, Paul Gilbert e Billy Sheehan in tour, magari riuscendo a suonare qualche canzone.

Recensione: Flying Colors - Second Nature (2014)

Immagine
Ecco il disco piú atteso (da me) del 2014.
Aspettate, non sapete chi sono i Flying colors? Beata ignoranza... Ok, ve lo dico subito.
I Flying colors sono Mike Portnoy (sí, ancora lui alla batteria e cori), Dave LaRue (basso),  Casey McPherson (voce e chitarra), Steve Morse (chitarra) e il quasi omonimo Neal Morse (tastiera e voce). Il primo disco (omonimo anch'esso) é uno dei dischi piú belli degli ultimi anni, lo dico senza mezzi termini. Pur essendo nato come una sorta di progetto parellelo, non da l'impressione di esserlo ed é un disco realizzato come si deve, con tanta tecnica (beh, guardate i nomi...), gusto ma anche con cuore.

Recensione: The Eightball - A roll in the hay (2014)

Immagine
Riecco gli Eightball!
Li avevamo lasciato con il loro primo EP Adda river, stavolta ce li ritroviamo con un full lenght, dallo "scanzonato" titolo A roll in the hay. Prima di cominciare dovete sapere che questa band mi ha fatto imprecare diverse volte, ma colpa non é loro. Quando apro Spotify dall'ufficio il 90% delle volte mi si apre la loro pagina (in memoria nel browser) e il riff della loro Change my Brain (dal precedente EP) mi si spara a volumi inauditi negli auricolari. The Eightball, sappiate che vi odio, per questo.

Dentro le canzoni: The Beatles – Paperback Writer, 1966.

Immagine
A cura di Salvo Di Puma

Qual è secondo voi il più alto momento di concentrazione nella giornata tipo di un uomo? Beh secondo il mio modesto parere senza ombra di dubbio è al mattino, quando siamo seduti sulla tazza del bagno. Dunque credo che quel 12 aprile Paul McCartney, durante la prima delle sue sedute, iniziata molto presto (visto che arrivava spesso in studio di registrazione prima degli altri perché viveva a due passi da Abbey Road, in Cavendish Avenue, St. John’s Wood) si ricordò di quel breve dialogo che ebbe all’inizio di quel decennio straordinario con un giovane poeta “beat” Royston Ellis, che confidò proprio a Paul la sua aspirazione a diventare famoso come scrittore di libri tascabili, per l’appunto Paperback Writer. Così nacque il dodicesimo singolo dei Beatles, dove sul lato B era incisa Rain. Era il 1966, l’anno di massimo splendore, di grande creatività, l’anno in cui decisero dopo il Tour mondiale, di dedicarsi al lavoro in Studio, perché come sostene…

Le Interviste terribbbili: Svertexx

Immagine
Ritornano le "Interviste Terribbbili"!
Questa volta i malcapitati sono gli Svertexx (anzi, viste le risposte, forse i malcapitati siamo noi), una hard rock band di Treviso (forse) che ha da poco "partorito" l'album Greatest tits.


1) Togliamoci subito il dente: sfogatevi e dite tutto quello che volete sulla vostra band, sul vostro album e su tutto quello che volete, potreste non averne piú opportunitá (parlo per questa intervista, sia chiaro).
Ciao amici di GIVENTOROCK! Noi siamo in ordine alfabetico maya: Lou Bagadge, Tony Camomy, Nakatomo Como, Tommy Love e Steve Mezzucci, in arte gli Svertexx (non possiamo svelare i nostri veri nomi per motivi di sicurezza nazionale). Siamo di Treviso (CT) (Ma Treviso fa provincia di Catania? Sono confuso... NDR) e ci siamo formati 10 anni fa, ma suoniamo in realtà da 2. Gli 8 anni di inattività li abbiamo passati alla ricerca della tecnica definitiva per baccagliare le tipe, fallendo miseramente. Poi abbiamo provato a metter…

Crescere bene

Immagine
Qui a Given to rock oggi la pigrizia si taglia col coltello, quindi lasciamo la parola a dei magnifici bambini che hanno il rock nelle vene.

"Baste con le lagnose canzone per bambini" sembrano dire "vogliamo il rock, cazzo".





Live report: Edguy - Live at the 02 Islington, London 14/09/14

Immagine
Quanto mi piacciono gli Edguy.
Mi piace la loro musica (beh, non proprio tutta tutta...), la loro positività, la loro attitudine, la loro ironia e il loro non prendersi troppo sul serio. Vi pare poco, di questi tempi? (Il "di questi tempi" era assolutamente gratuito.)

Videorecensione: Slash Featuring Myles Kennedy & The Conspirators - World on Fire (2014)

Ho ascoltato parecchie volte il disco in anteprima e mi sbilancio facendo la videorecensione. Non ho lasciato la tracklist sotto per errore. Lunga, eh?

Tracklist:
01. World on Fire
02. Shadow Life
03. Automatic Overdrive
04. Wicked Stone
05. 30 Years to Life
06. Bent to Fly
07. Stone Blind
08. Too Far Gone
09. Beneath the Savage Sun
10. Withered Delilah
11. Battleground
12. Dirty Girl
13. Iris of the Storm
14. Avalon
15. The Dissident
16. Safari Inn
17. The Unholy

Recensione: Queen - Live at the Rainbow ’74 (2014)

Immagine
Il Rainbow Theatre, ci abito a 30 metri di distanza.
Beh, non é ovviamente piú il Rainbow Theatre (che ha chiuso i battenti diverso tempo fa) bensí una specie di chiesa/biblioteca (o qualcosa di simile, non ho mai capito che diavolo fanno, li dentro.). La zona non é proprio il massimo della vita, ma c'era una cosa che mi faceva impazzire: un barbiere aperto anche di notte. Aperto anche di notte?? Ma chi va dal barbiere di notte? Esatto, era anche la mia domanda. Ci sono passato una volta verso le 2-3 del mattino ed era pieno come lo sarebbe il barbiere di un paesino il giorno di un matrimonio. "Oh, non riesco a dormire, adesso mi vado a tagliare i capelli..."

Recensione: U2 - Songs of innocence (2014)

Immagine
Toh, riecco gli U2. Li avevamo lasciati circa 5 anni fa con il controverso No line on the Horizon, album che ho gettato nel dimenticatoio dopo pochi ascolti, nonostante qualche ottima traccia.

Non sono particolarmente affezionato a questa band, ma ho qualche loro disco e mi piacciono diverse cose sparse della loro carriera. Lanciato in anteprima (e in digitale) dalla Apple (con un sacco di polemiche allegate che non voglio affrontare), vediamo come stanno e cosa fanno 'sti vecchietti.

Sapete che vi dico? Faccio un Track by track. Non so perché, oggi mi gira cosí.

Play (non sullo stereo, ma sul computer, purtroppo):

Courtney Love chitarrista virtuosa

Tale J.M. Ladd, un videomaker ingaggiato 4 anni fa per registrare delle band in un locale di New York, non fu piú ricontattato da chi di dovere e ha quindi pensato bene di pubblicare alcune tracce del materiale filmato.

Beccatevi quindi una registrazione isolata della performance di Courtney Love che, durante Celebrity skin, non azzecca un accordo neanche per sbaglio. C'é anche da dire che la chitarra sembra sia stata accordata l'ultima volta 6-7 anni prima. 
Ladd assicura che non ci sono ritocchi. Io spero di si, francamente (per lei). Buon divertimento.

Recensione: Baryonyx - Trias

Immagine
Recensione a cura di Stick

Sonorità calde, decise, unite ad una voce pulita accompagnata da cori precisi e ben strutturati, ecco come si potrebbe definire con poche parole "Trias" l'album della band dei "Baryonyx", formazione italiana con un sound che definirei come una via di mezzo tra l'Alternative e l'Hard Rock.

Recensione: Opeth - Pale communion (2014)

Immagine
Recensione a cura di Red#1368 

A tre anni dall’uscita del discusso (nel bene e nel male) Heritage, album che ha rappresentato un vero spartiacque nella lunga e piena di successi carriera della band, ecco ritornare sulla scena gli Opeth. L’undicesimo album della band svedese, dal titolo Pale Communion, rimarca ancora più nettamente l’evoluzione compositiva di Mikael Akerfeldt e compagni, che proseguono la strada intrapresa col già citato Heritage, partorendo un nuovo album dall’altissimo contenuto progressive e dal poverissimo contenuto metal, etichetta, quest’ultima, che ormai sembrerebbe definitivamente appartenere al passato.

I dieci bassisti più ricchi del pianeta

Immagine
Il sito The richest ha pubblicato una lista dei dieci bassisti più ricchi del mondo. Vediamo chi sono questi ricconi.
10)Geezer Butler (Black Sabbath), 49 milioni di euro. La cosa più bella del video è comunque Ozzy che balla.


9-8) John Paul Jones (Led Zeppelin), 60 milioni di euro & Bill Wyman - Rolling Stones, 60 milioni di euro

7-6)Flea (Red Hot Chili Peppers), 87 milioni di euro
&
John Deacon (Queen), 87 milioni di euro 



5) Adam Clayton (U2), 113 milioni di euro (ah, la fortuna di trovarsi al posto giusto al momento giusto...)

4) Roger Waters (Pink Floyd), 204 milioni di euro 

3-2) Gene Simmons (Kiss), 227 milioni di euro (secondo me ne ha molti di più sotto la mattonella) 
&
Sting (Police) 227 milioni di euro

1) Paul McCartney (The Beatles), 909 milioni di euro (prima posizione più scontata di un film di Moccia)

Altre canzoni allegre...

Immagine
Dato il successone globale e totale di "Canzoni allegre", eccone ancora.
Allegria portami via! Vai Pollon...


Prossime uscite (di spicco)

Immagine
Il 2014, fino a questo momento, non è stato generosissimo di nuove uscite di spicco, ma la parte finale dell'anno ci riserverà qualche sorpresa col botto (perlomeno, si spera...).
Ecco quindi alcuni titoli da tenere d'occhio, nei prossimi mesi.
Ovviamente troverete le recensioni di molti di questi su Given to rock quindi... restate sintonizzati!

Ecco qualche nome:

Chiedilo a Given to rock - Agosto 2014

Ecco tutte, ma proprio tutte, le domande di questo mese

Recensione: Diluve - Speed Jaculation

Immagine
Recensione a cura di "Stick"
La band dei Diluve, originaria di Bientina (Pisa), si affaccia per la seconda volta sul mercato discografico con l'etichetta Inglese Ghostrecord, con un secondo Ep dal curioso titolo (così come anche la copertina), "Speed Jaculation".

Recensione: Accept - Blind rage (2014)

Immagine
Uh, un po' di heavy metal classico, ogni tanto ci vuole, cazzo!
Gli Accept sono un gruppo che definire storico é poco, pensate che il primo album é del 1979. Cosa stavate facendo voi nel 1979? Ecco.

Recensione: Ace Frehley - Space invader (2014)

Immagine
Ecco uno di quelli che ti chiedi: "ma come cazzo fa ad essere ancora vivo e a fare ancora musica?" Si, nel prestigioso club ci sta pure Ace Frehley, storico chitarrista dei Kiss, che per tutta la sua esistenza non ha condotto proprio una vita da educanda: scampato a disastri automobilistici e con varie dipendenze alle spalle, eccolo qui con un disco che piú retrò non si può. Guardate che copertina e che titolo...

Recensione: California Breed - California Breed (2014)

Immagine
Riecco Glenn Hughes!
Ma non si stanca mai, questo? A 63 anni é ancora attivo come un ragazzino... e con la voce di un ragazzino.
Abbandonati, ahimé, i grandissimi Black country communion (per colpa di quello sciagurato di Bonamassa) ricomincia quasi da zero con questi California Breed, che mantengono lo stesso batterista, ovvero il figlio d'arte Jason Bonham, e rimpiazzano Bonamassa con tale Andrea Watt. La figura del tastierista é sparita, per la gioia di alcuni o la tristezza di altri.

Recensione: Paul Gilbert - Stone pushing uphill man (2014)

Immagine
Quanti chitarristi conoscete che siano tecnicamente piú bravi di Paul Gilbert? Ve lo dico io, pochi, pochissimi.
Aspettate, non conoscete Paul Gilbert, storico chitarrista dei Mr Big? Mmmmmmmmmmmmm (di disapprovazione). Ho avuto la fortuna di vederlo dal vivo un paio di anni fa ed é uno spettacolo. Suona cose tecnicamente mostruose come se stesse suonando La canzone del sole di Battisti: ride, scherza e non guarda neanche la chitarra.

Ice Bucket Challenge, che passione.

Immagine
Ultimamente si stanno facendo prendere tutti a secchiate di acqua gelata.
Si, perché l' Ice Bucket Challenge, iniziativa a favore della ALS Association (un’organizzazione che sostiene la ricerca sulla SLA) sta spopolando, tra le celebritá. Il gioco consiste nel filmarsi mentre si riceve un secchio pieno di acqua ghiacciata e nominando successivamente altri colleghi che dovranno fare lo stesso.
Ecco qualcuno che lo ha giá fatto, ma tra breve potremmo anche ritrovarci con filmati Chistopher Lee e Timo Tolkki.

 Mike Portnoy  (ma quanto parla, prima...)

Medicine or metal band?

Immagine
E' da poco passato ferragosto, c'é caldo (beh, da voi, a Londra non proprio) e la voglia di stare al computer é poca, quindi beccatevi un giochino stupidissimo.
Avete mai pensato che le metal band estreme hanno dei nomi che starebbero bene a dei medicinali? No?

Clicca qui per il giochino

Recensione: Wormhole - The String Theory

Immagine
Recensione a cura di Stick

Attivi dal 2003 e originari di Ferrandina, la band dei "Wormhole" dopo due uscite discografiche autoprodotte ( “Wormhole” 2004 e “Longing for darkness” 2007) e una serie di live promozionali, ottengono un contratto discografico con l'etichetta Inglese Ghostrecord Label, per la loro terza uscita dal titolo "The String Theory".

Videorecensione: Metallica - Through the never (Blu-ray)

Ho portato a casa questo meraviglioso (!) Blu-ray da un negozio di usato dopo essere stato agganciato da dei ragazzini che volevano comprare un film vietato ai minori di 15 anni. Volevo fargli il favore, ma il rivenditore mi ha minacciato di chiamare la polizia se avessi dato il dvd ai ragazzini. Ho sorriso e lasciato perdere.
(E che saranno mai due tette qui e li... si vietano ai minori cose naturali per poi passare in prima serata film con morti ammazzati e violenza pura. Non capiró mai questa societá.)

Bando alle ciance, ecco la mia opinione sul film (!) Through the never. 

Vocals only

Immagine
Beccatevi una serie di canzoni molto note con la sola traccia vocale in risalto.

Ho selezionato alcuni dei miei cantanti preferiti, godetevi la loro performance senza essere "disturbati" dagli strumenti. Buon ascolto!

Freddie Mercury - Queen: Bohemian Rhapsody



Eddie Vedder - Pearl jam: Even flow


Bruce Dickinson - Iron Maiden: Wasted Years



Dave Mustaine - Megadeth: Symphony of Destruction


Steven Tyler - Aerosmith: Love in an elevator



Serj Tankian - System of a Down: BYOB


Rob Halford - Judas Priest: Painkiller


James Hetfield - Metallica: Master of Puppets


Ronnie James Dio: Holy Diver


Corey Taylor - Slipknot: Wait And Bleed


Kurt Cobain - Nirvana: Rape me


Sottovalutate e sopravvalutate: Iron Maiden

Immagine
Le sopravvalutate sono quelle canzoni che ci hanno rotto le cosidette o che magari hanno avuto, secondo il mio punto di vista, piú successo di quello che meritavano. Allo stesso tempo, é giusto dare un po' di risalto alle canzoni sottovalutate, quelle che nessuno si fila, quelle che l'ascoltatore casuale non conosce o quelle che spesso non vengono "cagate" neanche dalla band in questione, dimenticandosi di inserirle nelle setlist dei concerti.

Commentate (insultatemi) pure nell'apposito spazio commenti, a fine pagina.


Recensione: Skid row – Rise Of The Damnation Army – United World Rebellion – Chapter Two (EP 2014)

Immagine
Ma perchè, ora, 'sta moda degli EP? Non posso mai essere contento: giudico i dischi troppo lunghi o troppo corti. Ma fare dischi con 9-10 canzoni non si usa più? No, adesso si fanno EP con 6-7 canzoni o dischi (pieni di filler) con 12-13. Me ne dovrò fare una ragione.

Recensione: Unisonic - Light of dawn (2014)

Immagine
Helloween.
Ecco, ho detto la parola subito, cosí non dovró frenarmi dall'usarla, durante la recensione. Anticipato dall'ottimo EP For the kingdom, gli Unisonic di Kiske e Hansen (non me ne vogliano gli altri), si presentano con questo Light of dawn che, diciamolo subito, é un bel disco. Meglio del primo? Si, meglio del primo.

Ma in quanti dischi avrá cantato e quante milioni di canzoni avrá composto Kiske? Come fa la sua voce a rimanere sempre uguale? Con queste (inutili) domande mi appresto ad ascoltare questo Light of dawn.

Videorecensione: Bryan Adams - Waking up the neighbours

Mi sono preso sul serio da solo. Nella classifica delle migliori ballad ho inserito "do I have to say the words?" di Bryan Adams e ho preso spunto da quello che accennavo in quell'articolo. In realtá non me ne fregava nulla di parlare di questo disco, volevo solo farvi notare la somiglianza tra la produzione di questo Waking up the neighbours e quelli dei Def Leppard.

Live report: Stryper - Frontier rock festival 02/05/14

Immagine
A cura di Olaf

Onore e gloria imperitura per l'etichetta italiana Frontiers Records (da sempre impegnata nella salvaguardia del melodic Hard Rock) capace di organizzare un festival di tre giorni, sul suolo italico, con gruppi che molto raramente hanno visitato la nostra amata penisola. Tanto per fare un nome, i "biblici" Stryper sono appena alla seconda presenza in Italia nonostante trent'anni di carriera alle spalle. Per motivi economico-temporali ho partecipato solo a una delle tre date del Festival.
Grande è il rimpianto per non aver assistito alle esibizioni di gente come Hardline, W.E.T., Winger, Nightranger, Danger Danger, Jeff Scott Soto e, soprattutto, Tesla. Ma non si può avere tutto dalla vita e dovendo scegliere un'unica data non potevo che decidere per i miei adorati Stryper.

Live report: Dream Theater - GruVillage, Grugliasco (TO) 22 luglio 2014

Immagine
A cura di Moonchild74

Premessa n°1 : come fan dei Dream Theater sono una “novellina”, li ho scoperti un paio d’anni fa grazie ( e mai termine fu più azzeccato) al consiglio di un amico. Comprai Images and Words e non fu un colpo di fulmine, non riuscivo proprio a farmi piacere quell’accozzaglia di note ( lo so lo so è un’eresia, ma all’inizio era questa l’impressione), ero una da Iron Maiden e Metallica e quello che le mie orecchie percepivano era troppo diverso da ciò a cui ero abituata, per non parlare del timbro vocale di Labrie con cui non riuscivo a fare amicizia.. Poi all’improvviso ( e mi ricordo esattamente anche quale strada stavo percorrendo in macchina) ascoltando Metropolis part 1…”You’ll find yourself swimming in a lake of fire” non so cosa cavolo è successo ma la mia mente evidentemente si è aperta e l’accozzaglia di note è diventata un’intricata e meravigliosa e sorprendente armonia. Insomma mi sono innamorata e tutto il resto ( cioè due anni trascorsi ad ascoltare qu…

Lo sapevate che... Mike Patton

Immagine
Beccatevi qualche curiositá sul mitico Mike Patton, schizofrenico leader dei Faith no more (e di altri 16000 progetti), uno dei miei cantanti e personaggi preferiti della scena rock.

- E' stato sposato con una donna italiana e parla un discreto italiano.
Vi posto questa vecchia intervista (dove, tra l'altro, spiega una sua idea assurda).


Chiedilo a Given to rock! - Luglio 2014

Ecco la puntata di luglio (col bene che ti voglio...).
Stavolta mi trovavo in uno zozzo pub al chiuso, per questo si vede malissimo e si sente a malapena. Ma ho deciso che il video ha il suo fascino cosí ed eccolo qui.

Recensione: Toseland - Renegade (2014)

Immagine
E ora chi sarebbero questi? Confesso che non sapevo chi fossero, ma mi avevano positivamente impressionato come spalla di Sebastian Bach una decina di giorni fa, quindi ho cercato il nuovo album ed eccomi qui a dire due parole su questo Renegade.

Recensione: Judas priest - Redemeer of Souls (2014)

Immagine
Un nuovo disco dei Judas Priest? Ma non si erano ritirati?
Si, ne parlavano, ma non lo hanno fatto (come milioni di altri gruppi). Quindi eccoli qui con il loro ennesimo disco da studio. Partiamo, prima di tutto, con Rob Halford. Lo avevo sentito male, anzi malissimo, nel tributo a Ronnie James Dio con una prestazione da "poltrona" (nel senso che sembrava cantasse mentre era seduto in poltrona), quindi avevo un po' paura ad ascoltare questo nuovo disco. Pericolo scampato: é vero che il cantato di Rob si assesta decisamente su tonalitá piú basse rispetto al passato, eliminando quasi del tutto i suoi acuti, ma almeno non ha la grinta di Stanlio e Ollio (cit) come nel disco citato. Il suo cantato, quindi, é ancora abbastanza incisivo, a parte qualche traccia.