Passa ai contenuti principali

Post

Top 10: Grunge songs

Non so perché, stamattina pensavo al "grunge" e ho realizzato che non c'é ancora nessuna top 10 al riguardo su Given to rock. Eccola qua, quindi.

Ma prima é doveroso (cercare) di spiegare cosa sia il Grunge, che piú che un genere musicale é un movimento di rock robusto (con alcune radici Punk) dei primissimi anni 90. Come ho fatto in tutte le altre classifiche, includeró solo una canzone per band, in questo caso per evitare di fare una classifica piena di Pearl Jam e Nirvana. Inoltre, quando non vedete il video potete trovarlo cliccando sul nome della canzone.

10) Mudhoney - Touch Me I’m Sick  (1988)
Dicevo in apertura che il Grunge é un movimento degli anni 90. I Mudhoney con questa Touch me I'm sick del 1988 possono quindi essere considerati come una sorta di precursori del genere. Ovviamente possiamo andare ancora molto indietro ma meglio fermarci qui sennó non ne usciamo piú.



9) Screaming trees - I nearly lost you (1992)
Sicuramente la canzone piú famosa degli Scr…
Post recenti

Foo Fighters @ Cheese and Grain, Frome, UK (Complete show in HD)

Ricordate il concerto che i Foo Fighters tennero in Uk per (relativamente) pochi intimi, lo scorso febbraio? Qualsiasi sia la vostra risposta, sappiate che adesso potete guardarlo interamente in un'ottima qualità audio/video sul link che vi posto qui sotto. Per farvi raccapezzare un po', vi posto l'interessante setlist che pesca brani da più o meno tutti gli album dei Foo Fighters. La trovate sotto il video. Enjoy!



Setlist:
04:15 - Learn to Fly
08:33 - Sean
10:52 - White Limo
14:20 - Arlandria
19:37 - Something From Nothing
25:36 - The Pretender (+ ‚Super Freak‘ by Rick James, ‚Help Me, Rhonda‘ by The Beach Boys and ‚Keep Your Pretty Promise to Yourself‘ snippets)
34:40 - Walk
39:32 - My Hero
48:53 - Cold Day In the Sun
52:40 - Congregation
57:33 - These Days
1:03:11 - Wheels
1:12:51 - Times Like These
1:17:25 - All My Life
1:23:22 - Skin and Bones
1:32:20 - This Is a Call (+ ‚Run With Me‘ snippet)
1:39:40 - Hey, Johnny Park!
1:43:54 - Monkey Wrench
1:51:27 - Best of You
2:00:47 - Wattersh…

Recensione: Man City Sirens – Avalanche Of Debutantes (2016)

Recensione a cura di Maria Di Gaetano

Immaginate che un giorno un gruppo di musicisti decida di formare una band mettendovi dentro tutta la sua conoscienza, creatività artistica e rivisitazione in chiave moderna della musica classica. Immaginate che ad un certo punto questa band decida di fare sul serio e creare un album brillante, che questi elementi li contenga realmente.
Ecco, è quanto accaduto ai Man City Sirens. Australiana, formata da Walter Musolino, Davide Musolino, Rick Vaveliuk e Tara Foster, la band accarezza soavemente diversi stili musicali, il rock e la popera in primis, e li amalgama attraverso una seducente scelta di melodie e testi creando un prodotto peculiare.

Intenso, Avalanche Of Debutantes potrebbe essere sintetizzato come un “capriccio controllato” dove i vari generi confluiscono in un una linea melodica e ben sintetizzata. Vige infatti la sintesi delle note classiche bachiane mescolate ad un rock alternativo che si fa apprezzare molto. Gli strumenti si compe…

La scheda: PsychoKiller

Breve descrizione/bio della band:
Partiamo dal 2013, nella periferia torinese. Eravamo tre ex componenti di una punk band, gli Hollywood Noise. Dopo lo scioglimento del gruppo volevamo riscattarci. Abbiamo preso il nome Psychokiller ed inciso “Dead City Life”, dieci tracce rock contaminate da influenze punk frutto di un anno di composizione. Questo lavoro, seppur primordiale, ci ha dato l'opportunità di salire sui palchi come spalla a diverse band: abbiamo suonato al GlamAttakk XV in apertura ai Fuck Knights (USA), aperto per Adam Bomb ed anche per i Living Dead Lights (USA). Nel 2015 ci siamo dati una calmata. A sangue freddo il sound si è aperto a nuove possibilità fino ad allargare il nostro cerchio ad una chitarra in più. Nello stesso anno abbiamo allestito un piccolo studio DIY per scrivere ed incidere un secondo LP. Le riprese audio delle 10 tracce di “Higher” sono state fatte interamente da noi; per il mix, invece, ci siamo affidati a Dario Colombo presso lo studio 211db, n…

Videorecensione: Nirvana - Unplugged in New York (1994)

Qualche parola di discutibile utilità sul famoso live dei Nirvana del 1993 trasmesso da MTV. Ho aggiunto "di discutibile utilità" perchè penso che di quest'album si sappia già tutto. Io vi faccio vedere il libretto del CD, però!

Recensione: Danko Jones - Wild Cat (2017)

Riecco il power trio canadese capitanato da Mr. Danko Jones, a circa due anni di distanza dall'ultima fatica in studio e dopo un live album uscito lo scorso anno.
Prima di tutto una citazione per la copertina, con guesto gattone nero in bella mostra: semplice ma con lo stile di una pellicola primi anni 70 (perlomeno, questo mi ispira, magari dico una fesseria...).

Beh, se ascoltate i Danko Jones sapete cosa aspettarvi e lo avrete sicuramente da questo "gatto selvaggio": un rock n' roll puro, d'impatto e senza fronzoli, a volte persino troppo semplice. Infatti l'unico difetto che gli trovo é qualche refrain suona onestamente banalotto, prendo per esempio la chitarra solista all'inizio di Going out tonight oppure il solo della buona opener I gotta rock. Mi piace la semplicitá, ma almeno un po' di riverbero potreste aggiungerlo.

A parte questa piccola lamentela (se non mi lamento di qualcosa che bello ci sarebbe?), le 11 tracce di Wild cat funzionano be…
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...