Cerca nel blog

19/01/19

Video recensione: Skid row - Skid row (1989)

In realtà ho registrato questa recensione del debut omonimo degli Skid Row quando non ero a conoscenza che sarebbe uscita l'edizione del trentennale, quindi beccatevi qualche parola su quello che è l'album in se, lasciando perdere le nuove informazioni.

Per farmi perdonare però vi metto a fondo pagina la nuova tracklist dell'album in versione deluxe e vi dico pure che la bonus track Forever non è la solita canzonetta giusto per mettere qualcosa, ma è una canzone che sull'album ci sarebbe stata eccome, a livello qualitativo. Sebastian ci canta in maniera divina, ma questa potrebbe essere un'informazione superflua.

Vabbè, dato che mi sono messo a parlare della nuova versione, aggiungo pure che ad un primo ascolto veloce il remaster mi sembra abbia cambiato il suono in diversi frangenti ma non sempre in maniera positiva: in alcuni casi preferisco addirittura il mastering originale di 30 anni fa. Lo ascolterò in maniera più approfondita.

Il live nel secondo disco? È ok, ma non ha un gran suono, sembra un discreto bootleg e forse è esattamente quello che è. Sembra talmente un bootleg che potrei avercelo, precisamente della dignitosa etichetta "On stage". Quando tornerò in Italia controllerò.


Tracklist:

01. Big Guns
02. Sweet Little Sister
03. Can’t Stand The Heartache
04. Piece Of Me
05. 18 And Life
06. Rattlesnake Shake
07. Youth Gone Wild
08. Here I Am
09. Makin’ A Mess
10. I Remember You
11. Midnight/Tornado
12. Forever (bonus track)

Live at The Marquee, California – 28/04/1989:

01. Makin’ A Mess
02. Piece Of Me
03. Big Guns
04. 18 And Life
05. Sweet Little Sister
06. Rattlesnake Shake
07. I Remember You
08. Here I Am
09. Youth Gone Wild
10. Cold Gin