Cerca nel blog

03/10/19

Recensione: Beth Hart - War In My Mind (2019)


Se avete letto questo articolo (nel caso non lo abbiate fatto, potrebbe essere la vostra occasione per rimediare), sapete quanto mi piace la voce di Beth Hart, anche se la sua proposta musicale non sempre mi ha convinto pienamente.

Bene, questo nuovissimo War in my mind (molto bella la copertina) mi ha convinto, eccome.
Un disco maturo, forse non Rock come preferirei, ma un ottimo compromesso con le varie anime di Beth. La copertina ci fa intuire che c'é molto pianoforte in questo disco, ed é assolutamente cosí: la Title track e Without Words In The Way sono canzoni nate col piano e per il piano e forse sono questi i miei momenti preferiti, con la voce della cantante californiana sempre molto presente e vigorosa, a prescindere dalle atmosfere proposte.

Nel disco ci sono anche un paio di pezzi un po' "per tutti" come l'opener Bad Woman Blues e Sugar Shack e persino una Let it grow (che, come suggerisce il titolo, cresce d'intensitá con il passare del tempo) che ha degli inserti Gospel che non dovrebbero piacermi ma che all'interno del pezzo ci stanno davvero bene e finiscono per convincere anche me.

I miei momenti preferiti dell'album sono probabilmente quelli piú Pop che giudico anche piú intensi grazie anche a testi che sembrano essere davvero molto personali. E' il caso di Dear Sister e soprattutto Rub Me For Luck che mi piace davvero un botto e che probabilmente vedrete nelle classifica delle mie canzoni preferite dell'anno. Vi lascio la canzone a fondo pagina, giudicate voi stessi. Il piano leggermente dissonante dopo il ritornello mi manda davvero fuori di testa e la prestazione vocale di Beth é assolutamente perfetta. Mi piace molto anche il testo di Thankful, nonostante la probabile "leggerissima vena" religiosa.

Un paio di pezzi in meno forse avrebbero giovato all'ascolto globale ma il disco é sempre scorrevole e la tracklist é sempre molto ben alternata con le varie anime di Beth, nonostante (come dicevo in apertura) War in my mind é un disco dove l'elemento "pianoforte e voce" rimane sempre predominante.

Quest'album mi é piaciuto molto e lo sto ascoltando molto spesso. Se vi piace Beth Hart lo apprezzerete.

Voto 72/100
Top tracks: War In My Mind, Dear sister, Rub Me For Luck.
Skip track: Try A Little Harder

Tracklisting:
1. Bad Woman Blues
2. War In My Mind
3. Without Words In The Way
4. Let It Grow
5. Try A Little Harder
6. Sister Dear
7. Spanish Lullabies
8. Rub Me For Luck
9. Sugar Shack
10. Woman Down
11. Thankful
12. I Need A Hero