Follow by Email

26/10/19

Recensione: Bryan Adams - Reckless (1984)



Gli album storici, quelli belli.
Reckless é uno di quelli di punta del Rock anni 80, ma anche della storia del Rock classico in generale. Si, perché ascoltandolo anche 35 anni dopo la sua uscita risulta ancora un disco meraviglioso. Si dice che la qualitá non passa mai di moda, giusto? Certo, sulla copertina si poteva fare forse qualcosa di meglio, ma non facciamo troppo i pignoli.

Prima di questo album, Bryan Adams non aveva certo fatto breccia nel cuore del grande pubblico, pubblicando i primi due primi dischi che, a parte qualche canzone, non erano davvero niente di che. Giá col terzo disco Cuts like a knife, invece, aveva invece alzato notevolmente il livello e aveva raggiunto un gran successo, ma solo in Canada e negli Stati Uniti.

Con Reckless, Bryan fa il botto. Globalmente.

Guardate la tracklist a fondo pagina e vedete che razza di canzoni ha questo disco.
Sto parlando in particolare del trittico Run to you, Heaven e Summer of 69. Giuro che tutte le volte che giro per locali e trovo una cover band (che non cerco mai volontariamente, sia chiaro), queste canzoni sono sempre li, anche a distanza di 35 anni. Tre singoloni e basta? Ma manco per sogno. Aggiungeteci anche un duetto spettacolare conla grande Tina Turner, con la quale Bryan divide It's only love, una bellissima opener come One night love affair e altri pezzi che probabilmente sarebbero canzoni di punta in altri dischi "normali", tipo Kids Wanna rock, Somebody e She's Only Happy When She's Dancing, canzoni che difatti il buon Bryan ha portato in tour praticamente durante tutta la sua carriera, data la  loro presa sul pubblico.

Chiudono il disco un bel blues come Long Gone e una energica Ain't Gonna Cry, forse le due meno conosciute del disco ma sempre con buona ispirazione e qualitá. La band suona molto coesa (cosa che dimostrerá ampiamente in sede live) e Bryan canta stupendamente con il suo solito tono leggermente rauco, estremamente Rock ma allo stesso tempo molto musicale. Inoltre, come ho detto in diverse occasioni sul blog, le canzoni sono molto piú difficili da cantare rispetto a quello che sembrano. Ecco ve l'ho ripetuto per l'ennesima volta.

Reckless é quasi un Greatest hits, piú che un album. Da avere nella vostra collezione.

Voto 90/100
Top tracks: Run to You, Heaven, Summer of '69

Tracklist:
1. One Night Love Affair
2. She's Only Happy When She's Dancing
3. Run to You
4. Heaven
5. Somebody
6. Summer of '69
7. Kids Wanna Rock
8. It's Only Love
9. Long Gone
10. Ain't Gonna Cry