Recensione: Davide Laugelli - Soundtrack of a Nightmare

Rieccoci a parlare di Davide Laugelli (alcuni di voi si ricorderanno la video intervista di qualche tempo fa, comunque recuperabile a questo link) questa volta per un'occhiata un po' piú approfondita al suo lavoro da solista, Soundtrack of a nightmare.

Davide è un musicista molto attivo nel panorama Hard 'n' heavy e dedito alle 4 corde. Ha collaborato in passato con tantissimi gruppi e al momento fa parte dei Disease Illusion e degli Heller Schein. Questo Soundtrack of a nightmare porta peró solamente il suo nome ed é un lavoro esclusivamente strumentale. Prima di parlarvi della musica, una citazione d'obbligo per la copertina che mi piace davvero un sacco (sapete che trovo sempre qualcosa da ridire sulle copertine) sia nel concept che nei colori, complimenti per la realizzazione.   


Venendo alla musica: Johannes Brahms Op. 49 n. 4 (insane version) potrá non dirvi niente come titolo ma é la canzone che in genere trovate nei carillon dei bambini o in qualsiasi oggetto dedito a farli addormentare. Questa é ovviamente la versione di Davide eseguita con il suo basso in prima linea. Notevolissima la batteria di Michele Panepinto in Climbing the wrong mountain, che quasi scandisce l'instabilitá e "l'incubo" citato dal titolo del lavoro. Non ci sono chitarre ed é abbastanza strano ma se vi lasciate cullare dalle note di Davide (supportato dai synth di Fausto De Bellis), potreste anche non accorgervene o potrebbe non pesarvi. 

L'inizio di Hell with you mi riporta un po' a Metropolis dei Dream Theater e anche qui la breve traccia é molto cinematografica e rispecchia pienamente il titolo del lavoro. Climbing the wrong mountain é il pezzo piú lungo ed intricato del disco con il basso che per la prima parte gioca il ruolo tradizionale del basso (con qualche soluzione che mi ha riportato a Steve Harris) e che nella seconda parte si sostituisce anche alle chitarre con soluzioni, arrangiamenti e suoni sempre convincenti ed efficaci.

Soundtrack of a nightmare é un lavoro breve, di sole 5 tracce ma realizzato in maniera ineccepibile dal punto di vista tecnico e soprattutto molto personale, elemento che apprezzo sempre tantissimo in un mondo dove ascoltiamo prevalentemente copie di copie di copie. Onore a Davide Laugelli per questo prodotto originale e di qualitá. Dategli una possibilitá.


Tracklist:
1. Johannes Brahms Op. 49 n. 4 (insane version)
2. La nave di pietra
3. A night at Stonehenge
4. Hell with you
5. Climbing the wrong mountain

Line up:
Davide Laugelli: bass
Michele Panepinto: drums
Fausto de Bellis: synth

Posta un commento

0 Commenti