Recensione: En Minor - When the Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome Out (2020)


Siamo onesti, siamo tutti qui perché c'é Phil Anselmo alla voce, giusto? E che razza di copertina sarebbe questa? (Le due domande non sono assolutamente correlate)

Volete sapere com'é questo disco degli En Minor dall'interminabile titolo When the Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome Out? Bello, ma noioso. E decisamente non per tutte le occasioni. L'ho ascoltato un pomeriggio in cuffia con lo scopo di addormentarmi e non ho neanche finito la prima canzone per svegliarmi durante l'ultima. Ora, il fatto che io mi sia addormentato non vuol dire che sia un brutto disco, perché sicuramente non lo é, ci sono tanti bei dischi che mi fanno dormire con un sonno di qualitá e anche questo é il caso. E i dischi che mi fanno dormire con gusto si contano realmente sulle dita di una mano.

Vaccate a parte, parliamo un po' di musica. Phil Anselmo é molto affaticato vocalmente, lo si sa, ma il suo timbro attuale calza a pennello per questo tipo di composizioni, sofferte e cupe, quasi a metá fra Nick Cave e Tom Waits, con un pizzico di Down, altro grande gruppo di Phil dopo la fine dei Pantera. A proposito dei Down, il batterista di questo progetto é il medesimo, un Jimmy Bower che onestamente non ha molte occasioni di mettersi in mostra, se non nel pezzo This is not your day o Warm Sharp Bath sleep.


La mia traccia preferita in assoluto, nonostante non abbia proprio il dono della sintesi, é sicuramente l'opener Mausoleums, con una melodia che ti rimane in testa fin dal primo ascolto. Ci sono altri pezzi di spessore ma sono intervallati da alcuni che testano pesantemente la tua pazienza, vista la ripetitivitá, vedi fra tutte On the floor o Love needs love. Qualcuno le definirá "ipnotiche" ma secondo me fare una canzone di 5 minuti con una sola idea non é proprio il massimo.

Un disco (non ripeto l'infinito titolo) interessante, sicuramente non per tutti e per me abbastanza ostico nella sua interezza. Per adesso metto questo voto ma il giudizio definitivo magari ve lo daró dopo anni di riposini pomeridiani.

Voto 62/100
Top tracks: Mausoleums, This Is Not Your Day, Disposable for you.
Skip tracks: On The Floor, Love Needs Love

Tracklist:
Mausoleums
Blue
On The Floor
Dead Can't Dance
Love Needs Love
Warm Sharp Bath Sleep
Melancholia
This Is Not Your Day
Black Mass
Hats Off
Disposable For You