Video Recensione: Neal Morse - Sola Gratia (2020)


Mannaggia a te, Neal. Mi ero promesso di non ascoltare quest'album da buon intransigente verso qualsiasi religione. Ho giá scritto e detto durante gli anni che odio profondamente vedere musica associata a questo tema, ma alla fine, anche stavolta, ha vinto Neal. Ho ascoltato Sola Gratia.

The similitude of a dream (clicca per la recensione) é stato uno dei miei album preferiti in assoluto dello scorso decennio e in molti passaggi questo disco lo ricordano, dato che il principale compositore é il medesimo. Vabbé, vi dico tutto (brevemente) in video. Folta tracklist e formazione della band a fondo pagina.

Tracklist:
01. Preface (1:28)
02. Overture (5:59)
03. In the Name of the Lord (4:27)
04. Ballyhoo (The Chosen Ones) (2:43)
05. March of the Pharisees (1:40)
06. Building a Wall (5:01)
07. Sola Intermezzo (2:10)
08. Overflow (6:27)
09. Warmer Than the Sunshine (3:22)
10. Never Change (7:52)
11. Seemingly Sincere (9:34)
12. The Light on the Road to Damascus (3:26)
13. The Glory of the Lord (6:17)
14. Now I Can See / The Great Commission (5:17)

Neal Morse – voce, tastiera, chitarra
Mike Portnoy – batteria
Randy George – basso
Gideo Klein – archi
Eric Gillette – chitarra
Bill Hubauer – tastiera

Previous Post Next Post