Recensione: Labyrinth - Welcome to the Absurd Circus (2021)


Davvero un lavoro con i fiocchi, quello dei nostrani Labyrinth, giunti al nono album della loro ormai decennale carriera. Sempre presenti in formazione i fondatori Olaf Thorsen ed Andrea Cantarelli alle chitarre poi Roberto Tiranti alla voce, Oleg Smirnoff alle tastiere, Nik Mazzucconi al basso, e il nuovo componente Matt Peruzzi dietro le pelli.

Cominciando l'ascolto, la quasi title track The Absurd Circus apre il disco come meglio non potrebbe e il ritornello e gli assoli nella seconda parte del brano sono davvero qualcosa di stupendo. Vi lascio il video a fondo pagina, guardate e ascoltate perché merita assolutamente. Segue Live Today, altro pezzo riuscitissimo con doppia cassa a manetta per un pezzo ispiratissimo che ci rimanda al power metal anni '90.

Secondo me il meglio del disco sta in queste due tracce d'apertura, ma ci sono sicuramente altre frecce nell'arco di questo disco. Una é sicuramente As long as it lasts, con un grandissimo ritornello e con la solita sezione solista di grandissimo gusto. Buonissima anche Den Of Snakes che ha decisamente qualcosa degli Iron Maiden nelle chitarre, cosí come é ipnotico (perlomeno per me) il refrain della chitarra nella successiva Word Minefield.

C'é anche una cover, la famosa Dancing With Tears In My Eyes degli Ultravox che non é un pezzo Rock ma che sembra piacere ad un pubblico piú robusto (ricordo anche la cover degli Avantasia di questo pezzo). Cover ben fatta, comunque, combinando lo stile della band a quella che é l'anima della canzone originale. Riuscitissima anche la ballad vecchio stile A reason to survive, posta verso la fine del disco ed interpretata magnificamente da Roberto Tiranti. Personalmente avrei fatto finire il disco con questa ballad, non perché la conclusiva Finally Free sia malvagia, anzi (altra bellissima sezione solistica a metá brano, con anche un solo di basso), ma solo perché come atmosfere avrebbe chiuso meglio il lavoro. 

Un album solido, ottimamente realizzato ed ispirato. Complimenti ai ragazzi dei Labyrinth e ascolto assolutamente consigliato. Anno che si apre decisamente bene.

Voto 75/100
Top tracks: The Absurd Circus, Live Today, As Long As It Lasts

Tracklist
01. The Absurd Circus
02. Live Today
03. One More Last Chance
04. As Long As It Lasts
05. Den Of Snakes
06. Word’s Minefield
07. The Unexpected
08. Dancing With Tears In My Eyes
09. Sleepwalker
10. A Reason To Survive
11. Finally Free


Post a Comment

Please Select Embedded Mode To Show The Comment System.*

Previous Post Next Post