28/12/14

Top 10: Le migliori canzoni del 2014

Per la serie, classifiche che passione, quest'anno mi é venuta la briga di fare una top 10 delle migliori canzoni del 2014. Púó essere interessante, no? No? Come al solito la vostra opinione (o la vostra personale top 10) é graditissima nei commenti. I gusti sono gusti.
Cominciamo!

10) Bang - Gotthard
Grande opener dell'omonimo disco dei Gotthard.
Oltre ad apprezzare il "tiro" e la canzone in se, quello che mi piace di piú é il suono, per me molto strano, dei cori nel ritornello, molto molto invadente, ma con un fascino discreto (boh).



9) Falling Home - Pain of salvation 
Unico, purtroppo, inedito del controverso (ma di qualitá) Falling home.
Daniel Gildenlöw ci mostra tutta la sua classe in un pezzo leggero leggero, ma con un finale da brividi.


8) Incredible time machine - Bigelf
L'opener di questo disco dei Bigelf mi aveva fatto emozionare e sperare in un disco della madonna, cosa che purtroppo poi non é avvenuta. Peccato. Peró qualche canzone degna di nota c'é eccome. Beccatevela. Portnoy alla batteria.


7) I am a river - Foo Fighters
A mani basse la traccia piú bella di Sonic Highways. Tantissima classe e tantissimi particolari che mi piacciono un casino. Vabbé li avete giá visti e sentiti (forse) nell'articolo precedente, non li ripeto.


6) For the kingdom  - Unisonic
Mancanza di un po' di power metal classico? Quello degli Helloween fine anni 80? Chi poteva darcelo se non Michelino Kiske in collaborazione con quel mattacchione di Kay Hansen? Beccatevi la bella For the Kingdom, quindi. Che voce, cazzo...qui nel doppio splendore tono basso/tono alto.


5) Defenders of the crown - Edguy
Direttamente dalla prima posizione della classifica dei migliori album del 2014.
Dopo la splendida data live, dopo lo spezzone che vedete sotto, per settimane non ho fatto altro che canticchiare come un deficiente "we're defenders of the crown".



4) Permanent love - The trews
Se avete visto la videorecensione del disco in questione, l'avete giá ascoltata un pochettino e sapete di cosa parlo. Grandissima sopresa, per quel che mi riguarda, non sapevo manco chi fossero sti tizi e mi sono ritrovato questa splendida canzone. Ho trovato solo la versione live, ma é bella comunque.


3) Out of the black - Royal blood
Devo ringraziare Eli Brant che mi ha fatto scoprire questa band e questo disco. Questa é la opener.
La batteria, cosí irregolare, mi manda fuori di testa, insieme al suono del drumming. Grandissimo pezzo e complimenti a questa nuova, particolare, band.


2) The monster in me - Mr Big
Tratto dal bel The Stories We Could Tell, quello che mi piace maggiormente di questa canzone, contrariamente a quello che si possa pensare, non sono tutti i passaggi musicali "sboroni" del duo Sheenan/Gilbert, bensí la strofa: le chitarre mi mandano in visibilio, non so perché. Poi il resto della canzone fa il suo, ma senza la strofa, non sarebbe in questa classifica.


1) The fury of my love - Flying colors
Per me vince questa ballatona dei Flying colors, ci sono troppe cose che mi piacciono: la voce a volte fuori tempo rispetto al pianoforte, il crash pezzente del ritornello e come le parole si sposano con la musica. In particolare dalla seconda strofa in poi, da "Can we start over now?". Grandissimo, grandissimo, grandissimo brano, la classe.

Share: